Georges Wolinski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Georges Wolinski firma un poster alla fête de l'Huma 2007. La frase sul poster è "Niente è troppo bello per la classe operaia!".

Georges Wolinski (Tunisi, 28 giugno 1934) è un fumettista francese.

(FR)

« Il faut améliorer la condition féminine: par exemple agrandir les cuisines, baisser les éviers ou mieux isoler les manches des casseroles. »

(IT)

« Bisogna migliorare la condizione della donna: per esempio ingrandendo le cucine, abbassando i lavelli o isolando meglio i manici delle casseruole. »

(da una vignetta di Wolinski)

Esordisce come disegnatore per la rivista Hara-Kiri, seguono quindi Action, Paris-Presse, Hara-Kiri Hebdo, Charlie Hebdo, L'Humanité, e infine Paris-Match. È capo redattore di Charlie Mensuel.

Sono i fatti del 1968 a farlo conoscere attraverso la rivista Action e a dargli popolarità.

Al suo debutto, il suo lavoro oscilla su tre diversi stili, per fissarsi poi su un modo di disegnare che ricorda quello di Copi. Ciò che diventa in breve la sua cifra stilistica è l'accento sull'espressività dei personaggi.

Nei primi anni '70 Wolinski ha collaborato con Georges Pichard creando il personaggio di Paulette.

La satira di Wolinski fa ampio uso di doppi sensi ed ha un taglio decisamente caustico nel rappresentare il cinismo quotidiano.

Nel 2005 vince il Grand Prix de la ville d'Angoulême.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le palmarès 2005. URL consultato il 4 novembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 57143693 LCCN: n82090029