Fester Addams

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zio Fester
Christopher Lloyd nei panni di Zio Fester ne La famiglia Addams
Christopher Lloyd nei panni di Zio Fester ne La famiglia Addams
Universo La famiglia Addams
Nome orig. Uncle Fester Frump
Lingua orig. Inglese
Autore Charles Addams
Sesso Maschio
Parenti
  • Gomez Addams (cognato, fratello nei film)
  • Morticia Frump Addams (nipote, cognata nei film)
  • Mercoledì, Pugsley (nipoti)
  • Nonna (madre nei film)
Fester Addams interpretato da Jackie Coogan.

Zio Fester (letteralmente "zio Suppurazione") è un personaggio immaginario che compare nelle vignette, nelle serie televisive e nei film della saga de La famiglia Addams. È una sorta di scienziato pazzo strampalato, esuberante, comicissimo, nonché uno dei personaggi più conosciuti della serie.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

L'aspetto di Zio Fester è inconfondibile, tanto da essere diventato un personaggio iconico della serie: completamente calvo, grasso, senza collo, ingoffato in un cappotto lungo dal grosso colletto di pelliccia, con un pallore cadaverico e dai tondi occhi infossati. Nell'insieme ricorda un vampiro, più precisamente la parodia del celebre Nosferatu di Murnau. Nella prima serie e nei cartoni animati parlava con una caratteristica voce in falsetto, mantenuta nel doppiaggio italiano, che accentuava ancora di più la sua figura di "bambino mai cresciuto".[1]

Nei due film in cui è interpretato da Christopher Lloyd il suo volto si fa più affilato, ma è sempre ben riconoscibile. Nell'ultima serie televisiva, in cui è interpretato da Michael Roberds, ritorna grasso, ma il suo colorito è stranamente grigio.

Nel primo film si vede Fester con un'inusitata chioma riccioluta, che si rade periodicamente a zero: questo porta a pensare che in realtà non sia affatto calvo.

Rapporti di parentela[modifica | modifica wikitesto]

Curiosamente, nel corso degli anni il posto di Zio Fester nella famiglia è cambiato, sebbene rimanga sempre zio di qualcuno.

Nei fumetti originali di Charles Addams aveva il cognome Frump ed era lo zio di Morticia[2]. Mantiene questa parentela anche nei titoli di coda della serie televisiva del 1964[3] ed è infatti sempre chiamato "zio" da tutti, compresi Gomez e Morticia.
Nel primo film però, viene presentato come il fratello maggiore di Gomez Addams ed è quindi zio di Pugsley e Mercoledì Addams. Questo cambiamento delle origini del personaggio è stato mantenuto nei seguenti due film e nella nuova serie, tanto che ormai è più conosciuto col nome di Fester Addams.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Zio Fester rappresenta, in molti episodi, lo stereotipo del parente immaturo. È il tipico scapolone che, non avendo una famiglia a cui badare, rimane uno spirito libero, un po' bambino, eccentrico e gioiosamente irresponsabile.

Fester è continuamente impegnato in qualche stramba invenzione, sempre sorridente, vivace e dall'inesauribile energia.
Quest'ultima sua caratteristica diventa spunto di numerose gag, prima tra tutti la sua famosa capacità peculiare di accendere una lampadina tenendola in bocca. Il suo carattere infantile lo rende ovviamente il beniamino dei nipotini Mercoledì e Pugsley, ma tutti in famiglia lo amano e lo rispettano. In particolare è ammirato da Pugsley, con cui condivide la passione per gli esplosivi e per la "mad science".

Zio Fester è un grande esperto di esplosivi e insegna ai nipoti tutto quello che sa in merito; non di rado la casa trema quando si diverte coi suoi "passatempi". I danni non lo preoccupano minimamente, dato che, più ancora del resto dei suoi parenti, è praticamente indistruttibile: oltre a sopravvivere a esplosioni in piena faccia senza neppure perdere il sorriso riesce a condurre elettricità e si diverte molto a farlo. Soffre di emicranie e si cura facendosi stringere la testa in una morsa, che sembra non provocargli alcun danno e anzi gli dà sollievo. Ama fare lunghi "bagni di luna" notturni, il che spiega il suo colorito cereo. Nella serie del 1964 trova spesso una compagna di scorribande in Nonna Addams, sua coetanea, e combinano allegramente disastri assieme.

Il personaggio di Fester è stato particolarmente sfruttato nei primi due film de La famiglia Addams, nei quali la trama ruotava intorno alla sua figura, e la sua personalità è stata approfondita fino ad assumere toni tragicomici . In essi viene rivelato che Fester aveva abbandonato la magione degli Addams ben venticinque anni prima a seguito di un litigio col fratello Gomez ed era stato dato per disperso nel Triangolo delle Bermude; in realtà un fulmine in testa gli aveva causato amnesia e viveva col nome di Gordon Craven, totalmente succube dell'acida madre adottiva Abigail.

Nel secondo film Fester, invidiando sinceramente la bella famiglia di Gomez, decide di porre rimedio alla sua condizione di cuore solitario: si butta così alla ricerca di una donna che lo ami, collezionando insuccessi e finendo poi truffato da una criminale senza scrupoli, mostrando un insospettabile lato umano. Da personaggio puramente comico Fester assume le caratteristiche di un "mostro dal cuore tenero", incompreso per il suo aspetto orrendo e continuamente sfruttato a causa della sua ingenuità.

Zio Fester trova infine una donna da amare: la tata del figlio del Cugino Itt, una donna calva di nome Dementia. È amore a prima vista.

Interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Zio Fester è stato protagonista del primo videogioco dedicato alla famiglia Addams: Fester's Quest, per NES. In esso Fester tenta di sventare un'invasione aliena, aiutato dal resto della famiglia. Il gioco rimase famoso non tanto per la trama - che non aveva nulla a che fare col resto del materiale dedicato alla popolare serie - quanto a causa dell'elevata difficoltà nel colpire i nemici, dato che tutti i proiettili delle armi seguivano traiettorie curvilinee: questo perché, a detta del manuale d'istruzioni, Fester ha una pessima mira.[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jackie Coogan nei panni di Zio Fester sul sito ufficiale
  2. ^ Addams (1964-1966)
  3. ^ Scheda su Internet Movie Database
  4. ^ Il seguente filmato del gioco, preso da una puntata di Angry Videogame Nerd si trova in gametrailers.com