Fele Martínez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fele Martínez nel 2010

Fele Martínez, all'anagrafe, Rafael Martínez (Alicante, 22 febbraio 1975), è un attore spagnolo.

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

Fele Martínez è nato ad Alicante, in Spagna. Formatosi alla "Escuela Superior de Arte Dramático" di Madrid, cominciò fin da giovane a recitare e dirigere a teatro. In particolare fece parte della compagnia "Sexpeare Teatro" della stessa capitale spagnola.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La sua prima chance la ottenne grazie ad Alejandro Amenábar, che gli propose un ruolo nel sua opera magna "Tesis". Per questa parte ottenne un Goya Award per il migliore attore (correva l'anno 1996[1]). Altri film degli di nota sono Apri gli occhi (sempre Alejandro Amenábar, 1997),[2] Los amantes del círculo polar (Julio Medem, 1998), El arte de morir (Álvaro Fernández Armero, 1999), Capitani d'aprile (Maria de Medeiros, 1999), Tuno negro (Pedro L. Barbero, 2000), e La mala educación (Pedro Almodóvar, 2004).[2] [Ha inoltre partecipato a diversi film indipendenti, inclusi il cortometraggio "Pasaia" (1996), per il quale vinse il premio di "miglior attore" all'Elche Film Festival, e i film "Amigos" (1997), "La cartera"(2000), ed "El castigo del ángel" (2002, che ha anche diretto).

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Teatro[modifica | modifica sorgente]

  • Sueños de un Seductor (2004)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Almodovar's Other Bad Boy, FilmStew, 12 aprile 2005. URL consultato il 20 novembre 2009.
  2. ^ a b Delfin Vigil, Actor Fele Martinez grows up, San Francisco Chronicle, 19 dicembre 2004. URL consultato il 20 novembre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 81653982