Ezzelino II il Monaco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox militare}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Ezzelini

Arpone
Figli
Ecelo I († dopo il 1091)
Figli
Alberico I (?)
Figli
Ezzelino I († dopo il 1180)
Figli
Ezzelino II († 1235)
Ezzelino III (1194-1259)
Figli
Alberico II († 1260)

Ezzelino II da Romano o Ecelino II, noto anche come Ezzelino II il “Monaco”, (Romano, XII secoloCampese, 1235) è stato signore di Onara (fino al 1199), di Romano, Bassano e Godego.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ezzelino II contese nel 1182 delle proprietà ai frati del monastero di Sesto al Reghena. Il 24 aprile 1198 il papa Innocenzo III incaricò il Patriarca di Aquileia, Pellegrino II, di mediare e risolvere la lite tra i due contendenti dopo aver assolto Ezzelino dalla scomunica emessa dal Patriarca di Grado.

Tra il 1191 e il 1193 fu podestà di Treviso, nel 1200 fu podestà di Verona e nel 1211 fu podestà a Vicenza.

Nel 1199 il castello di Onara gli fu confiscato e distrutto dai Padovani perché aveva fatto una pace separata con Vicenza. Così Ezzelino II spostò la residenza della famiglia a Romano. Nel 1209 e 1210 è al seguito dell'Imperatore Ottone IV di Brunswick dal quale ottiene Bassano (1211).

Nel 1212 Ezzelino II si scontrò nei pressi di Verona con le truppe della Lega di città lombarde coalizzate contro di lui; nel corso della quale perì Azzo VI d'Este a capo della Lega sconfitta. Combatté con Padova contro gli Estensi nel 1213 e contro Venezia nel 1214.

Nel 1221 decise di ritirarsi nel convento di Oliero (Valstagna) e poi a Campese (per cui ricevette il soprannome "il Monaco") e lasciò l'amministrazione dei feudi ai figli Ezzelino III ed Alberico. Morì nel monastero di Campese nel 1235.

Matrimoni e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Si sposò più volte, nell'ordine:

  • Agnese, figlia di Obizzo I, marchese d'Este e di Sofia da Lendinara (morì di parto nel 1167);
  • nel 1170 Speronella Dalesmanni (m. 24 dicembre 1199), figlia di Dalesmanno Dalesmanni, già divorziata e che lo abbandonò.
  • Cecilia, erede di Manfredo conte di Abano, ripudiata dal marito dopo una violenza carnale da lei subita da parte di Gherardo da Camposampiero per vendetta ;
  • nel 1184 Adelaide, figlia dei conti di Mangona (località a nord di Prato) e di Emilia dei conti Guidi.

Dal primo e dal quarto di questi matrimoni ebbe, nell'ordine, i seguenti figli:

  • Adelasia (illegittima), nata nel 1204 da Maria da Camposampiero, sorella del già citato Gherardo.
  • Ziramonte (illegittimo) (morto nel 1255)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]