Dante Meaglia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Dante Meaglia (Rivarolo Canavese, 19 agosto 1923Cuorgnè, 17 ottobre 2007) è stato un partigiano italiano, Medaglia d'argento al valor militare.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

È stato insignito della Medaglia d'argento al valor militare

Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor militare
«Partigiano coraggioso ed entusiasta partecipava a numerose azioni di guerriglia e ad atti di sabotaggio, distinguendosi sempre per ardimento e sprezzo del pericolo. In un audace tentativo compiuto con pochi compagni per provvedere viveri alle proprie formazioni, cadeva gravemente ferito e veniva catturato dal nemico. Sopportava fra scherni e maltrattamenti disumani, l'amputazione di una gamba dichiarando fieramente che preferiva affrontare anche mutilato il plotone di esecuzione piuttosto che farsi delatore dei propri compagni. Restituito per scambio di prigionieri riprendeva la sua attività cospirativa fino al raggiungimento della vittoria.»
— Piemonte, settembre 1943 - maggio 1945.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie