Cult of Static

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cult of Static
Artista Static-X
Tipo album Studio
Pubblicazione 17 marzo 2009[1]
Durata 42:08
Dischi 1
Tracce 11
Genere Alternative metal
Industrial metal
Nu metal
Etichetta Reprise
Produttore John Travis, Wayne Static
Registrazione 2008 ai Kingsize Soundlabs di Los Angeles (California) e ai Static Sound di Burbank (California)
Formati CD, LP, download digitale
Static-X - cronologia
Album precedente
(2008)
Album successivo
Singoli
  1. Stingwray
    Pubblicato: 17 febbraio 2009

Cult of Static è il sesto album in studio del gruppo musicale statunitense Static-X, pubblicato il 17 marzo 2009 dalla Reprise Records.[1]

Si tratta dell'ultimo album pubblicato dal gruppo prima della morte del frontman Wayne Static, avvenuta nel 2014.[2]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album ha debuttato alla posizione 16 nella Billboard 200[3] e nella prima settimana ha venduto 19.000 copie negli Stati Uniti.

Il primo ed unico singolo estratto dall'album, Stingwray, venne pubblicato il 17 febbraio tramite il loro profilo MySpace e, prima dell'uscita del brano, il brano Lunatic fu inserita nella colonna sonora del film Punisher - Zona di guerra.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Wayne Static, eccetto dove indicato.

  1. Lunatic – 3:35 (Wayne Static, Tony Campos)
  2. Z28 – 3:09 (Wayne Static, Tony Campos)
  3. Terminal – 3:37
  4. Hypure – 4:15
  5. Tera-Fied – 5:19
  6. Stingwray – 4:12 (Wayne Static, Tony Campos)
  7. You Am I – 2:59
  8. Isolaytore – 2:45
  9. Nocturnally – 3:49
  10. Skinned – 3:33
  11. Grind 2 Halt – 4:55
Tracce bonus nella versione di Best Buy
  1. W.F.O. – 3:12
  2. Looks That Kill – 4:12 – originariamente interpretata dai Mötley Crüe
  3. Talk Dirty to Me – 3:48 – originariamente interpretata dai Poison – brano scaricabile mediante codice
Traccia bonus nella versione di iTunes[4]
  1. Still of the Night – 5:03 – originariamente interpretata dai Whitesnake

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti
  • Dave Mustaine – chitarra solista (traccia 1)
  • Marc Jameson – tastiera aggiuntiva
  • Tera Wray Static – voce aggiuntiva (tracce 5 e 11)
Produzione
  • Prodotto da John Travis e Wayne Static
  • Registrato e missato da John Travis
  • Assistenti ingegneri: Justin Merrill e Aaron Paul
  • Masterizzato da Tom Barker ai Precision Mastering

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2009) Posizione
massima
Australia[5] 33
Stati Uniti[6] 16
Stati Uniti (digital albums)[7] 16
Stati Uniti (hard rock albums)[8] 2
Stati Uniti (rock albums)[9] 6
Stati Uniti (tastemaker albums)[10] 9

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) STATIC-X: New Album Title, Release Date Announced, Blabbermouth.net, 9 dicembre 2008. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  2. ^ (EN) STATIC-X Frontman WAYNE STATIC Dead At 48, Blabbermouth.net, 1º novembre 2014. URL consultato il 1º novembre 2014.
  3. ^ (EN) Kelly Clarkson Holds At No. 1, While 'Twilight' Bites Back, Billboard.biz, 25 marzo 2009. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  4. ^ Cult of Static (Bonus Track Version), iTunes. URL consultato il 2 dicembre 2012.
  5. ^ (EN) Static-X - Cult Of Static, australian-charts.com. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  6. ^ (EN) Static-X - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  7. ^ (EN) Static-X - Chart history (Digital Albums), Billboard. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  8. ^ (EN) Static-X - Chart history (Hard Rock Albums), Billboard. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  9. ^ (EN) Static-X - Chart history (Top Rock Albums), Billboard. URL consultato il 28 gennaio 2014.
  10. ^ (EN) Static-X - Chart history (Tastemaker Albums), Billboard. URL consultato il 28 gennaio 2014.
metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal