Static-X

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Static-X
Gli Static-X al Cannibal Killers Tour
Gli Static-X al Cannibal Killers Tour
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative metal[1]
Industrial metal[1]
Nu metal[1]
Rap metal[1]
Post-grunge[1]
Periodo di attività 1994-2010
2012-in attività
Etichetta Warner Bros. Records
Album pubblicati 8
Studio 6
Live 1
Raccolte 1
Sito web

Gli Static-X sono un gruppo musicale industrial metal statunitense, formatosi a Los Angeles nel 1994.

Con l'etichetta discografica Warner Bros Records il gruppo ha pubblicato sei album, il cui ultimo è Cult of Static (2009). La band riuscì ad ottenere un grande successo grazie all'album di debutto Wisconsin Death Trip, diventato disco di platino nel 2001.[2] Questo è l'album della band che ha avuto maggior successo commerciale nel mondo, che i successivi non sono riusciti a ripetere. Nella loro musica, oltre all'heavy metal, sono presenti anche elementi di industrial, musica elettronica e rap e per questo sono stati etichettati come band industrial metal e nu metal.

Oltre ai sei album in studio, gli Static-X hanno anche pubblicato un EP, una raccolta e un libro intitolato Static-X Guitar Anthology, oltre al DVD Where the Hell Are We and What Day Is It... This Is Static-X.

Storia del gruppo[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi e Wisconsin Death Trip (1994-2000)[modifica | modifica sorgente]

Wayne Static

Gli Static-X nacquero nel 1994 dopo lo scioglimento della precedente band giovanile Deep Blue Dream, composta da Wayne Static e da Ken Jay. I due si erano conosciuti in un negozio di dischi di Chicago, dove Jay lavorava. Dopo lo scioglimento dei Deep Blue Dream, Static e Jay entrarono in un'altra band metal chiamata Stygian registrando una demo per poi trasferirsi a Los Angeles per cercare dei membri per un nuovo gruppo. Così si aggiunsero al nuovo gruppo il bassista Tony Campos e il chitarrista Koichi Fukuda. Originariamente, dovevano chiamarsi come il loro album di debutto, ma essendo il nome troppo lungo preferirono il nome Static-X.

Gli Static-X firmarono per la Warner Bros. Records nel 1998 e pubblicarono l'album di debutto Wisconsin Death Trip il 23 marzo 1999. Poco dopo usci il primo singolo Push It, seguito da I'm with Stupid (Static-X)I'm with Stupid e da Bled for Days. L'anno successivo pubblicarono un EP promozionale, The Death Trip Continues.... Nel 2001, Wisconsin Death Trip divenne disco di platino.

Machine e Shadow Zone (2000-2003)[modifica | modifica sorgente]

Tony Campos

Durante la registrazione dell'album successivo Machine, Koichi Fukuda lasciò il gruppo e venne sostituito da Tripp Eisen. Machine venne pubblicato il 22 maggio 2001. L'anno successivo Wayne Static collaborò con gli X-Ecutioners e con i Linkin Park al videoclip del singolo It's Goin' Down.

Durante la registrazione del terzo album Ken Jay lasciò anche lui il gruppo per motivi personali. Perciò per le registrazioni arrivò Josh Freese, al quale subentrò Nick Oshiro, scelto dallo stesso Ken Jay come proprio sostituto alla batteria.

Nello stesso anno Wayne Static fu contattato da Jonathan Davis dei Korn, che gli chiese di partecipare alla colonna sonora del film La regina dei dannati, cantando il brano Not Meant for Me, composto come gran parte della colonna sonora da Davis stesso. Anche il singolo Cold, dall'album Machine, fu inserito nella colonna sonora del film.

Shadow Zone uscì il 7 ottobre 2003.

Beneath, Between, Beyond e Start a War (2003-2006)[modifica | modifica sorgente]

Nick Oshiro

Il 20 luglio 2004 uscì Beneath... Between... Beyond..., una raccolta di B-Side e demo. Dopo iniziarono a lavorare per il quarto album in studio, Start a War. Nel febbraio del 2005 Tripp Eisen venne arrestato a causa di rapporti sessuali con alcune minori.[3] Al suo posto ritornò nella band Koichi Fukuda.

Start a War uscì così il 14 giugno 2005; i singoli estratti sono I'm the One e Dirthouse.

Cannibal e Cannibal Killers Live (2006-2008)[modifica | modifica sorgente]

Koichi Fukuda

Cannibal, pubblicato il 3 aprile 2007, vede il ritorno di Koichi Fukuda. L'album presenta due principali novità rispetto ai precedenti lavori realizzati dal gruppo, ovvero la presenza di assoli di chitarra e l'assenza di una canzone "Otsego". Dall'album furono estratti il Cannibal e Destroyer.

Il 14 ottobre 2008 gli Static-X pubblicarono il primo album dal vivo intitolato Cannibal Killers Live, il quale fu pubblicato in due formati: CD/DVD e doppio DVD (un'edizione limitata prevede anche un terzo DVD).

Cult of Static, eventi recenti (2008-oggi)[modifica | modifica sorgente]

L'11 dicembre 2008 Wayne Static ha confermato l'uscita del sesto disco Cult of Static nei primi mesi del 2009. L'album contiene una collaborazione con il frontman dei Megadeth Dave Mustaine, ovvero Lunatic.

Dopo aver concluso le date in Australia alla fine del 2009, Wayne Static annunciò sul forum del sito ufficiale del gruppo la decisione di concentrarsi sul progetto "Pighammer". In un messaggio seguente scrisse che "non saprò se farò qualcosa con gli Static-X per i prossimi due anni", portando i fan ad interpretare il fatto che il gruppo è ancora unito ma che si trova in pausa. Tuttavia, più tardi rivelò che Tony Campos abbandonò il gruppo[4] per entrare nei Soulfly. In seguito Koichi Fukuda entrò a far parte dei Drugstore Fanatics.

Nel 2010 Wayne Static fu confermato per il Graspop Metal Meeting 2011 come parte del suo progetto Pighammer. Il 4 ottobre 2011 pubblicò l'album solista Pighammer mentre l'anno successivo Static decise di riformare gli Static-X, ma nessuno dei precedenti membri tornò nella formazione; il gruppo spalla di Static andò quindi a costituire la nuova formazione del gruppo.[5]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale
Ex-membri
Membri di supporto
  • Marty O'Brien – basso (2001 - solo dal vivo)
  • Josh Freese – batteria, percussioni (2003 - solo in studio)
  • Bevan Davies – batteria, percussioni (2007 - solo dal vivo)
  • Will Hunt – batteria, percussioni (2007, 2009 - solo dal vivo)

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia degli Static-X.

Album in studio[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Static-X in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ British Rock Royalty Add More Awards, RIAA, 2 luglio 2001. URL consultato il 22 luglio 2007.
  3. ^ STATIC-X: TRIPP EISEN's California Arrest Log Posted Online, Blabbermouth.net, 7 marzo 2005. URL consultato il 2 agosto 2007.
  4. ^ (EN) Uncensored Net Noise June 18, 2010 With Guest Wayne Static from Static X, Blabbermouth.net. URL consultato il 18 giugno 2010.
  5. ^ STATIC-X Is Back... Sort Of

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metal