Clara Hughes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Clara Hughes
Hughes0004 024.jpg
Dati biografici
Nazionalità Canada Canada
Altezza 175 cm
Peso 72 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada, pista
Carriera
Squadre di club
1999-2001 Saturn
2012 Specialized Specialized
Palmarès
Bandiera olimpica  Giochi olimpici
Bronzo Atlanta 1996 In linea
Bronzo Atlanta 1996 Cronometro
Gnome-emblem-web.svg  Mondiali su strada
Argento Tunja 1995 In linea
CGF.svg  Giochi del Commonwealth
Oro Manchester 2002 Cronometro
Bronzo Manchester 2002 24 km
Flag of PASO.svg  Giochi Panamericani
Argento L'Avana 1991 Ins. ind.
Argento Mar del Plata 1995 In linea
Bronzo Mar del Plata 1995 Cronometro
Oro Santo Domingo 2003 C. a punti
Bronzo Santo Domingo 2003 Ins. ind.
Argento Santo Domingo 2003 Cronometro
Pattinaggio di velocità Speed skating pictogram.svg
Dati agonistici
Ritirata febbraio 2010
Palmarès
Giochi olimpici invernali 1 1 2
Campionati mondiali - D. singola 1 4 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al maggio 2011

Clara Hughes (Winnipeg, 27 settembre 1972) è una ciclista su strada, pistard ed ex pattinatrice di velocità su ghiaccio canadese. È una dei cinque atleti che hanno vinto medaglie olimpiche sia nei Giochi estivi che in quelli invernali,[1] e l'unica che ha vinto più di una medaglia in entrambi i Giochi[2].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Ciclismo[modifica | modifica sorgente]

Nata a Winnipeg, nel Manitoba, Hughes si diploma alla Elmwood High School. Inizia l'attività sportiva praticando il pattinaggio di velocità, ma nel 1990 sceglie di passare al ciclismo, gareggiando sia su pista che su strada.

Nel ciclismo ottiene presto successi a livello mondiale. Ai campionati del mondo su strada 1995 vince una medaglia d'argento nella prova a cronometro. Partecipa poi ai Giochi olimpici di Atlanta 1996, conquistando due medaglie di bronzo, una nella gara su strada ed una in quella a cronometro, e a quelli di Sydney 2000.

Fino a tutto il 2003 partecipa per quattro volte ai Giochi panamericani (1991, 1995, 1999 e 2003) aggiudicandosi otto medaglie; gareggia anche in tre edizioni dei Giochi del Commonwealth (1990, 1994 e 2002), vincendo un oro nella cronometro su strada ed un bronzo nella corsa a punti su pista. Partecipa anche per quattro volte al Tour de France femminile, e vince il Women's Challenge nel 1994 ed il Liberty Classic nel 1997, oltre a cinque titoli nazionali canadesi.

Al termine della stagione 2003 lascia il ciclismo professionistico per dedicarsi completamente al pattinaggio di velocità. Nel 2008, durante i Giochi olimpici di Pechino, ricopre comunque il ruolo di commentatrice delle gare di ciclismo per la Canadian Broadcasting Corporation.[3]

Nel 2011, all'età di trentotto anni, ritorna al ciclismo professionistico: in quella stagione vince due titoli su strada ai campionati panamericani e il campionato nazionale a cronometro. Ripete quest'ultimo successo anche l'anno dopo (sette in totale i titoli nazionali per lei) gareggiando tra le file del Team Specialized-Lululemon. Sempre nel 2012 viene selezionata per i Giochi olimpici di Londra, a dodici anni dall'ultima partecipazione a Sydney: nella rassegna londinese si classifica trentaduesima nella prova in linea su strada e quinta in quella a cronometro.

Pattinaggio di velocità long track[modifica | modifica sorgente]

Hughes in gara nel 2007

Nella stagione 2000/2001 Hughes torna a gareggiare nel pattinaggio di velocità, partecipando ai campionati mondiali di Salt Lake City, dove si piazza undicesima nei 3000m.

Nella stagione successiva si qualifica per i Giochi olimpici invernali di Salt Lake City. Dopo essersi classificata decima nei 3000m, vince la medaglia di bronzo nei 5000m precedendo la connazionale Cindy Klassen. Con questo alloro diventa la quinta atleta in grado di ottenere medaglie sia ai Giochi olimpici estivi che a quelli invernali, seconda donna e, curiosamente, anche seconda pattinatrice – Christa Luding-Rothenburger aveva infatti vinto un oro nel pattinaggio di velocità 1000m ed un argento nei 1000m sprint di ciclismo su pista nel 1988.

La squadra canadese entra nel BC Place, guidata da Clara Hughes, durante i giochi olimpici invernali del 2010.

Nel 2006 diventa l'unica atleta capace di conquistare medaglie in più edizioni di entrambi i Giochi olimpici:[4] ai Giochi invernali di Torino, infatti, vince la medaglia d'oro sulla distanza dei 5000m, la prima per lei, ed una medaglia d'argento nell'inseguimento a squadre.

Il 29 gennaio 2010 annuncia di essere la portabandiera canadese ai Giochi olimpici di Vancouver[5]. In quei Giochi conquista una medaglia di bronzo nei 5000m: in quella gara stabilisce il nuovo record mondiale con 6'55"73, prima di essere in brevissimo tempo superata dalla tedesca Stephanie Beckert e dalla vincitrice dell'oro, la ceca Martina Sáblíková. Con questa medaglia, la sesta per lei, eguaglia comunque il record canadese di allori olimpici vintri, detenuto da Cindy Klassen.[6]

Con il tempo 14'19"73 Hughes è stata detentrice del record mondiale sui 10 000m. Il primato, realizzato il 12 marzo 2005 a Calgary, è stato battuto un anno dopo da Martina Sáblíková, ma rappresenta tuttora il record nazionale canadese.

Donazioni e volontariato[modifica | modifica sorgente]

Hughes è coinvolta nel progetto benefico di Right To Play, organizzazione umanitaria internazionale che utilizza lo sport come mezzo per migliorare le condizioni di vita dei ragazzi nelle aree depresse.[7] Seguendo l'esempio del pattinatore statunitense Joey Cheek, Hughes ha donato 10 000 dollari all'associazione dopo la vittoria sulla distanza dei 5000m ai Giochi olimpici di Torino nel 2006.[8].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Campionati canadesi, Prova in linea
Japan Cup
Campionati canadesi, Prova a cronometro
1ª tappa Tour de la CEE
Campionati canadesi, Prova a cronometro
3ª tappa Étoile des Vosges
1ª tappa Tour de l'Aude
11ª tappa Tour de l'Aude
3ª tappa International Challenge
5ª tappa International Challenge
Classifica generale International Challenge
1ª tappa Tour Cycliste
3ª tappa Masters Féminin
Campionati canadesi, Prova a cronometro
1ª tappa Tour de l'Aude
11ª tappa Tour de l'Aude
Liberty Classic
8ª tappa International Challenge
11ª tappa International Challenge
1ª tappa Tour de Toona
2ª tappa Redlands Bicycle Classic
5ª tappa Redlands Bicycle Classic
1ª tappa Sea Otter Classic
3ª tappa Sea Otter Classic
Classifica generale Sea Otter Classic
2ª tappa Tour de Snowy
1ª tappa Tour of Willamette
Campionati canadesi, Prova a cronometro
Campionati canadesi, Prova in linea
2ª tappa Flèche Gasconne
6ª tappa Grand Prix du Canada
Campionati canadesi, Prova a cronometro
5ª tappa Redlands Bicycle Classic
10ª tappa Tour de l'Aude
Giochi del Commonwealth, Prova a cronometro
3ª tappa Tour of the Gila
4ª tappa Tour of the Gila
Classifica generale Tour of the Gila
Campionati panamericani, Prova a cronometro
Campionati panamericani, Prova in linea
Chrono Gatineau
Campionati canadesi, Prova a cronometro
2ª tappa Mt. Hood Cycling Classic
2ª tappa Cascade Cycling Classic
Chrono Gatineau
Campionati canadesi, Prova a cronometro

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Nel pattinaggio di velocità ha conseguito i seguenti risultati:

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Membro dell'Ordine del Manitoba - nastrino per uniforme ordinaria Membro dell'Ordine del Manitoba
— 2006
Ufficiale dell'Ordine del Canada - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine del Canada
— nominata il 25 ottobre 2007, investita il 7 aprile 2010[9]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Olympic heroes: Double doses of Eddie Eagan in Edmonton Sun, 10 febbraio 2010. URL consultato il 18 febbraio 2010.
  2. ^ Clara Hughes's finest hour, CBC Sports, 26 febbraio 2006. URL consultato il 18 febbraio 2010.
  3. ^ CBC Television, Olympic Prime, 20 Aug 2008
  4. ^ Incredible! Clara Hughes wins another medal, Toronto Sun, 24 febbraio 2010. URL consultato il 24 febbraio 2010.
  5. ^ Shi Davidi, 'Someone who is truly remarkable': Clara Hughes named flag-bearer for Vancouver, Winnipeg Free Press, 30 gennaio 2010. URL consultato il 24 febbraio 2010.
  6. ^ Hughes adds another bronze to incredible resume, Slam! Sports, 24 febbraio 2010. URL consultato il 24 febbraio 2010.
  7. ^ Congratulations to Right To Play Athlete Ambassador Clara Hughes Canada’s flag bearer for the 2010 Winter Olympic Games, www.righttoplay.com, 29 gennaio 2010. URL consultato il 24 febbraio 2010.
  8. ^ Canadian Press Wire, Canadian Olympian donates $10,000 to charity, www.ctv.ca, 25 febbraio 2006.
  9. ^ (EN) Sito web del Governatore Generale del Canada: dettaglio decorato.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Alfiere del Canada ai Giochi olimpici invernali Successore
Danielle Goyette Vancouver 2010 Hayley Wickenheiser