Cani & gatti - La vendetta di Kitty

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cani & gatti - La vendetta di Kitty
Cani & gatti - La vendetta di Kitty Screenshot.jpg
Una scena del film
Titolo originale Cats & Dogs: The Revenge of Kitty Galore
Paese di produzione USA
Anno 2010
Durata 82 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, azione
Regia Brad Peyton
Soggetto John Requa e Glenn Ficarra
Sceneggiatura Ron J. Friedman, Steve Bencich
Casa di produzione Warner Bros.
Fotografia Steven B. Poster
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Cani & gatti - La vendetta di Kitty (Cats & Dogs: The Revenge of Kitty Galore) è un film in 3-D del 2010, diretto da Brad Peyton. Sequel di Come cani e gatti del 2001, è uscito nei cinema il 17 settembre 2010.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film inizia con Kitty Galore, travestita da cane, che fotografa segretamente e illegalmente i progetti che si trovavano dentro una valigetta, appartenente a un uomo del governo. Il cane di guarda, un certo Rex, la scopre e rivela la cosa al quartier generale. La scena si sposta a San Francisco. Diggs, un furbo ma non amante delle regole pastore tedesco che lavora per la polizia, combina un disastro facendo esplodere un negozio, mentre un pazzo idiota stava cercando di spaventare la gente. Diggs viene spedito al canile perché non ha seguito gli ordini (aspettare). A quel punto, arriva Butch (il cane del film precedente) che gli offre di entrare a far parte della sua squadra. Diggs, quando Butch gli rivela di cacciare i gatti, accetta.

Al quartier generale, Lou (l'altro cane del primo film, ora capo dell'organizzazione canina) gli spiega la missione: recuperare Seamus, un tonto piccione, e portarlo alla base. Dopo un lungo inseguimento, Diggs e Butch riescono a prendere Seamus, insieme a Chaterine, una gatta che voleva catturare Seamus. Dopo un lungo interrogatorio, Caterine rivela di far parte della MIAO, una associazione composta solo da gatti, che protegge anch'essa gli umani. Poco dopo, tutti e quattro tornano alla base dei cani. Una volta lì, Diggs e gli altri entrano in contatto con il capo della MIAO e insieme prendono una decisione: cani e gatti dovranno collaborare. Diggs non è d'accordo, ma dopo aver scoperto che in una casa Kitty è stata molto presente, è costretto a portarsi dietro Chaterine. Con loro vanno anche Butch e Seamus.

Arrivati alla casa, si lasciano sfuggire un piccione che sapeva dove si trovasse Kitty. Dopo essere sfuggiti a una trappola piazzata apposta per loro (lettiera per gatti che si espande per tutta la stanza, cercando di farli soffocare), vengono a sapere che un gatto, rinchiuso ad Alcatraz forse sa dov'è Kitty. Si tratta di mr. Tinkles (il cattivo del primo film), rinchiuso in una cella di sicurezza. Kitty viene a sapere della collaborazione tra cani e gatti un suo agente che era anche lui rinchiuso lì. Kitty, allora, manda due gatti (fratelli) per uccidere Diggs e i suoi compagni.

Dopo essergli sfuggiti, Diggs viene scaricato perché non ha seguito gli ordini di Butch. Chaterine, poco dopo che Butch e Seamus si sono allontanati, chiama la MIAO, e ne approfitta per ringraziare Diggs, che l'ha salvata. Subito dopo, lo porta a casa sua, visto che Diggs ha una zampa rotta. Arrivati là, Diggs si fa curare la zampa e rivela a Chaterine molte cose del suo passato: non segue gli ordini perché, dal giorno del suo abbandono, crede di non doversi più fidare di nessuno. Poco dopo, entrambi vanno alla base attraverso la cuccetta di Chaterine. Arrivati lì, scoprono dove si trova Kitty, così la raggiungono. Purtroppo, vengono scoperti e catturati. Anche Butch e Seamus lì raggiungono, quando vengono a sapere che sono stati catturati. Ormai sicuro che sia finita per loro, Diggs rivela a Chaterine di trovarla simpatica, ma poi si liberano, ed allora vogliono fingere che non sia mai successo. A quel punto, la squadra si riunisce.

In una frenetica lotta contro il tempo, Diggs e gli altri riescono a fermare Kitty, e salvare il mondo si scopre che Zampe, lo scagnozzo di Kitty, è un robot. Kitty poi finisce di nuovo dal suo padrone, che lei odia. Alla fine, Diggs viene adottato da Shane, suo compagno in polizia, e va a vivere con lui e la sua famiglia. Diggs viene poi accettato come agente vero e proprio, e diventa comandante di una squadra composta da lui, da Chaterine, da Butch e da Seamus. La loro nuova missione, sarà recuperare Mr. Tinkles, evaso mentre loro cercavano di fermare Kitty.

La squadra parte così per la Florida, dove Tinkles si e' rifugiato.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato candidato al Razzie Awards nella sezione Peggior uso del 3D, senza però vincerlo.[2][3]

Citazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Nell'ufficio di Lou si vedono alcuni giocattoli come Slinky Dog, il cane di Toy Story (film della Disney-Pixar, quindi rivale della Warner Bros.), e agli schermi si vedono alcuni episodi di Scooby Doo e di Gatto Silvestro con il cane Ettore.
  • Nel primo film Come cani e gatti Tobey Maguire e Alec Baldwin davano le voci rispettivamente al piccolo Lou e a Butch nella versione originale. In questo sequel sono subentrati Neil Patrick Harris (più attivo nel settore del doppiaggio di cartoni e film d'animazione come in Piovono polpette e diversi cartoni animati di Spider-Man) e Nick Nolte.
  • La scena in cui i protagonisti vanno da Mr. Tinkles in una cella di sicurezza per chiedergli consigli è un omaggio al film Il silenzio degli innocenti, dove era Clarice Starling (Jodie Foster) a recarsi nella cella di sicurezza del carcere dove era rinchiuso Hannibal Lecter (Anthony Hopkins) per chiedergli consigli. Inoltre una frase è stata messa scherzosamente per Mr. Tinkles: "L'ultimo pennuto che mi è arrivato così vicino beh... l'ho accompagnato con una fricassea qualche croccantino e una ciotola di latte" facendo riferimento a quella di Hannibal Lecter: "Uno che faceva un censimento una volta tentò di interrogarmi: mi mangiai il suo fegato con un bel piatto di fave e un buon Chianti"
  • Il flashback di come Ivana Clayou fosse caduta in una vasca di crema depilatoria riemergendone senza pelo e diventando quindi Kitty Galore, è un omaggio alle origini del Joker dal fumetto Batman: The Killing Joke e dal film di Batman di Tim Burton.
  • Il nome del cattivo del film Kitty Galore è un omaggio al personaggio di Pussy Galore di Missione Goldfinger

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Lista delle tracce
  1. Get the Party Started – 3:59 – Dame Shirley Bassey
  2. Why Can't We Be Friends – 4:19 – Sean Kingston feat. Jasmine V
  3. Bad to the Bone – 4:50 – George Thorogood
  4. Eye of the Tiger – 3:32 – Spectacular! Cast
  5. Born to Be Wild – 3:01 – Alana Dee
  6. Friend – 2:53 – Ziggy Marley
  7. Magic Carpet Ride – 2:57 – KSM
  8. Atomic Dog – 2:08 – The DeeKompressors
  9. Get Together – 4:37 – The Youngbloods
  10. Concerto for Claws & Orchestra – 2:40 – Christopher Lennertz

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ CANI E GATTI - LA VENDETTA DI KITTY 3D - Trailer e Video del Film HD ed iPhone - Trailer IVID il portale del trailer
  2. ^ (EN) Nomination Razzie Awards.
  3. ^ Razzie Awards 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]