Camptodattilia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Camptodattilia
Kamptodaktylie 01.jpg
Dito mignolo in flessione permanente in paziente con camptodattilia
Malattia rara
Codici di esenzione
SSN italiano RN0290
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 755.59
ICD-10 (EN) Q74.0

La camptodattilia è una malformazione congenita delle dita, solitamente bilaterale, caratterizzata da una deformità in flessione permanente delle articolazioni interfalangee, usualmente le prossimali e in particolare quella del dito mignolo[1].

Tale malformazione può essere associata ad altre sindromi, come la progeria, la trisomia 18, la sindrome di Smith-Lemli-Opitz e la sindrome di Zellweger[2], oppure essere isolata[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Greene, op. cit., pp. 367, 2007.
  2. ^ Canepa, op. cit., pp. 406, 2002.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Walter Greene, Ortopedia di Netter, Elsevier, 2007.
  • Giuseppe Canepa, Trattato di ortopedia pediatrica, Padova, Piccin, 2002.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]