Buccina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Buccina
Buccina 1.png
Informazioni generali
Origine Roma antica
Classificazione Aerofoni a bocchino
Famiglia Cornetti
Utilizzo
Musica dell'antichità
Musica medievale
Genealogia
Discendenti 
Tromba, Trombone
Bassorilievo della colonna Traiana con suonatori di bùccina

La bùccina è uno strumento musicale appartenente al gruppo degli ottoni, usato nelle fanfare delle legioni dagli antichi romani.

Essa era originariamente un cilindro stretto, lungo circa 3 metri e mezzo. Veniva suonato soffiando in una imboccatura. Il tubo era ripiegato a forma di un'ampia "C" ed era rinforzato con una barra che collegava le curve e che serviva per l'impugnatura del suonatore stabilizzandone l'uso e il movimento. Veniva messa a tracolla del suonatore e si appoggiava alla spalla.

La buccina era usata per le segnalazioni negli accampamenti durante la notte e per altri numerosi motivi.

Lo strumento fu probabilmente il predecessore della tromba e del trombone moderni. La voce tedesca per indicare il trombone (Posaune) deriva linguisticamente da buccina.

Nel finale del poema sinfonico I pini di Roma, Ottorino Respighi parla di sei strumenti di diverso tipo indicandoli come "buccine". Tre buccine in si bemolle sono coinvolte anche nell'organico orchestrale di Feste romane, ma le parti di questi strumenti sono interpretati da trombe o da flicorni soprani.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Buccina in Smith's Dictionary of Greek and Roman Antiquities.