Big Punisher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Big Pun
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rap
Hardcore rap
Rap latino
Periodo di attività 1989-2000
Album pubblicati 3
Studio 3 (2 postumi)
Live 0
Raccolte 0

Big Punisher, anche noto come Big Pun, nome d'arte di Christopher Lee Rios (New York, 10 novembre 1971White Plains, 7 febbraio 2000), è stato un rapper statunitense, emerso dalla scena underground del Bronx verso la fine degli anni novanta, e morto a causa di un infarto cardiaco nel 2000, lasciando la moglie Liza Rios e tre figli.

Il nome d'arte deriva dall'eroe dei fumetti Marvel Punisher.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Christopher nacque a South Bronx, un'area sud-occidentale del Bronx (New York), il 10 novembre del 1971 da una modesta famiglia di origini portoricane. Trascorre la sua infanzia con la madre ed il patrigno, che vorrebbe per lui una carriera militare. Le sue doti invece sono prettamente sportive: basket e boxe. Incontra Liza, che successivamente sposerà, e va ad abitare a casa della ragazza, successivamente si trasferisce dalla nonna a Miami.

Fino a questo punto, Christopher svolge lavori di basso rango, per sbarcare il lunario. La grande svolta arriva con la riscossione di un premio assicurativo di circa mezzo milione di dollari come indennizzo per una gamba fratturatasi a 5 anni nel parco. Il denaro assicura alla famiglia un tenore di vita dignitoso e permette a quello che verrà successivamente chiamato Big Moon Dawg di occuparsi della sua passione, l'hip hop. Nel 1989 Pun lega con Triple Seis e Cuban Link, formando con loro la Full A Clips Crew. Nel 1995 la crew desta l'attenzione di Fat Joe, ed in particolare proprio Pun.

Joe invita il rapper a registrare in studio sul brano Watch Out, presente in Jealous One's Envy, il talento dimostrato vale per Pun un contratto con la Loud Records. Esce l'album Capital Punishment, che diventa disco di platino dopo pochi mesi, spinto dal successo del singolo Still Not A Player. La sua salute non è però buona, afflitto da obesità e da un metabolismo lento, viene ricoverato in clinica dove muore per il già menzionato attacco cardiaco e per le complicanze respiratorie.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Albums ufficiali
Capital Punishment
  • Data di pubblicazione: 28 aprile 1998
  • Etichetta: Loud
Yeeeah Baby
  • Data di pubblicazione: 4 aprile 2000
  • Etichetta: Loud


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 24801222 LCCN: no98099527