Autran Dourado

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Waldomiro Freitas Autran Dourado (Patos de Minas, 18 gennaio 1926Rio de Janeiro, 30 settembre 2012) è stato uno scrittore brasiliano.

È stato il quinto autore brasiliano a ricevere il Premio Camões, assegnatogli nel 2000 a Rio de Janeiro, e il primo e tuttora unico autore brasiliano a ricevere il Premio Goethe (1981).

Nato nel Minas Gerais, si trasferì giovanissimo a Rio, all'epoca capitale del Brasile, dove divenne il segretario del Presidente Juscelino Kubitschek nel 1956.

La sua opera è concentrata sul rinnovamento della Letteratura brasiliana, nonostante temi e ambienti siano propriamente tradizionali, ed è profondamente influenzata dalla prosa di Faulkner.

Nei suoi romanzi è ricorrente la successione delle generazioni, che passano da periodi splendidi a epoche tetre e buie

È scomparso nel 2012 all'età di 86 anni a seguito di un'emorragia gastrica[1].

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • A Barca dos Homens (1961)
  • Meu mestre imaginário
  • Uma Vida em Segredo (1964)
  • Ópera dos Mortos (1967)
  • O Risco do Bordado (1970)
  • Os Sinos da Agonia (1974)
  • As Imaginações Pecaminosas (1981)
  • A Serviço Del-Rei (1984)
  • Opera dos Fantoches (1995)
  • Confissões de Narciso (1997)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://oglobo.globo.com/cultura/aos-86-anos-morre-no-rio-escritor-autran-dourado-6239510 Aos 86 anos, morre no Rio o escritor Autran Dourado (pt) Globo.com

Controllo di autorità VIAF: 19686614