Atletica leggera ai Giochi della XXX Olimpiade - 800 metri piani maschili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Atletica leggera
800 metri piani maschili
Londra 2012
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Londra
Periodo 6 - 9 agosto 2012
Partecipanti
Podio
Medaglia d'oro David Rudisha Kenya Kenya
Medaglia d'argento Nijel Amos Botswana Botswana
Medaglia di bronzo Timothy Kitum Kenya Kenya
Edizione precedente e successiva
Pechino 2008 Rio de Janeiro 2016
Atletica leggera ai
Giochi di Londra 2012
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini donne
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Ai Giochi della XXX Olimpiade, la competizione degli 800 metri piani maschili si è svolta dal 6 al 9 agosto presso lo Stadio Olimpico di Londra.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Primatista mondiale 1'41"01 2010 Kenya David Rudisha Presente
Campione olimpico 2008 1'44"65 Kenya Wilfred Bungei Non selezionato
Campione mondiale 2011 1'43"91 Kenya David Rudisha Presente
Primatista stagionale[1] 1'41"54 (6 luglio) Kenya David Rudisha Presente

La gara[modifica | modifica sorgente]

Il keniota David Rudisha domina la specialità dal 2010, quando ha stabilito il nuovo record del mondo. I suoi rivali più pericolosi sono Abubaker Kaki e il giovane Mohammed Aman, che in marzo ha vinto il titolo mondiale indoor e il 18 settembre 2011 ha battuto Rudisha interrompendo la sua striscia di 34 vittorie consecutive.

Tutti i migliori passano il primo turno. Le tre semifinali sono vinte rispettivamente da Kaki, Rudisha (1'44”35) e Aman (1'44”34). Il nome del vincitore uscirà da questa terna.

In finale, Rudisha non pensa a tatticismi e parte a tutta velocità. Conduce tutta la gara in testa fino a concludere con un sensazionale 1'40”91, nuovo record mondiale. I suoi parziali: 23”5 ai 200 metri, 49”28 ai 400 e 1'14”30 ai 600 metri. Sulla sua scia, il diciottenne Nijel Amos (Botswana) stabilisce il primato mondiale junior (1'41”73). Anche il terzo gradino del podio è appannaggio di uno junior, il keniota Kitum (1'42”53). Delusi Aman e Kaki, che giungono quinto e sesto, pur stabilendo il record nazionale (il primo) e il primato stagionale (il secondo). Abubaker Kaki è stato l'unico che ha cercato di stare al passo con Rudisha (49”4 ai 400), però ha pagato nel secondo giro di pista (53”9). In una gara velocissima, l'ultimo arrivato ha concluso in 1'43”77.

Gli atleti in gara hanno stabilito la miglior prestazione mondiale per ciascuna delle posizioni di classifica.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Finale[modifica | modifica sorgente]

Pos. Atleta Paese Tempo Note
Oro David Rudisha Kenya Kenya 1'40"91 Sport records icon RM.svgSport records icon RO.svg
Argento Nijel Amos Botswana Botswana 1'41"73 Record mondiale junioresRecord nazionale
Bronzo Timothy Kitum Kenya Kenya 1'42"53 Record personale
4 Duane Solomon Stati Uniti Stati Uniti d'America 1'42"82 Record personale
5 Nick Symmonds Stati Uniti Stati Uniti d'America 1'42"95 Record personale
6 Mohammed Aman Etiopia Etiopia 1'43"20 Record nazionale
7 Abubaker Kaki Sudan Sudan 1'43"32
8 Andrew Osagie Regno Unito Regno Unito 1'43"77 Record personale

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alla data del 20 luglio 2012
atletica leggera Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera