Atletica leggera ai Giochi della XXX Olimpiade - 1500 metri piani maschili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
1500 metri piani maschili
Londra 2012
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Londra
Periodo 3 - 7 agosto 2012
Partecipanti
Podio
Medaglia d'oro Taoufik Makhloufi Algeria Algeria
Medaglia d'argento Leonel Manzano Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia di bronzo Abdalaati Iguider Marocco Marocco
Edizione precedente e successiva
Pechino 2008 Rio de Janeiro 2016
Atletica leggera ai
Giochi di Londra 2012
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini donne
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Ai Giochi della XXX Olimpiade, la competizione dei 1500 metri piani maschili si è svolta dal 3 al 7 agosto presso lo Stadio Olimpico di Londra.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Primatista mondiale 3'26"00 1998 Marocco Hicham El Guerrouj Rit. 2005
Campione olimpico 2008 3'33"11 Kenya Asbel Kiprop Presente
Campione mondiale 2011 3'35"69 Kenya Asbel Kiprop Presente
Primatista stagionale[1] 3'28"88 (20 luglio) Kenya Asbel Kiprop Presente

La gara[modifica | modifica wikitesto]

Il più veloce nelle batterie è Taoufik Makhloufi (3'35”15). Le due semifinali sono molto diverse tra loro: tattica la prima (vinta da Makhloufi), veloce la seconda (vinta da Abdalaati Iguider in 3'33”99). Il campione in carica, Asbel Kiprop, si qualifica ma è reduce da un infortunio al tendine del ginocchio, quindi non è al 100%. L'algerino vince anche la propria semifinale e si candida al titolo.

La finale si decide all'ultimo giro. Makhloufi scatta a 300 metri dall'arrivo; copre 200 metri in 25”4 e si presenta solo in testa sul rettilineo finale. Dietro di lui lo statunitense Leonel Manzano supera quattro uomini e va a cogliere l'argento. Il marocchino Iguider batte in volata lo statunitense Centrowitz per il bronzo.

Il norvegese Ingebrigtsen, quinto, stabilisce il record nazionale.
Deludono i kenioti: si classificano settimo, undicesimo e ultimo (Kiprop).

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Atleta Paese Tempo Note
Oro Taoufik Makhloufi Algeria Algeria 3'34"08
Argento Leonel Manzano Stati Uniti Stati Uniti d'America 3'34"79
Bronzo Abdalaati Iguider Marocco Marocco 3'35"13
4 Matt Centrowitz Stati Uniti Stati Uniti d'America 3'35"17
5 Henrik Ingebrigtsen Norvegia Norvegia 3'35"43 Record nazionale
6 Mekonnen Gebremedhin Etiopia Etiopia 3'35"44
7 Silas Kiplagat Kenya Kenya 3'36"19
8 İlham Özbilen Turchia Turchia 3'36"72
9 Nick Willis Nuova Zelanda Nuova Zelanda 3'36”94
10 Belal Mansoor Ali Bahrein Bahrein 3'37”98
11 Nixon Chepseba Kenya Kenya 3'39”04
12 Asbel Kiprop Kenya Kenya 3'43”83

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alla data del 20 luglio 2012
atletica leggera Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera