Atletica leggera ai Giochi della XXX Olimpiade - 1500 metri piani femminili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Atletica leggera
1500 metri piani femminili
Londra 2012
2012 Summer Olympics events, Athletics.jpg
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Londra
Periodo 6 - 10 agosto 2012
Partecipanti 46 da 26 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Aslı Çakır Alptekin Turchia Turchia
Medaglia d'argento Gamze Bulut Turchia Turchia
Medaglia di bronzo Maryam Yusuf Jamal Bahrein Bahrein
Edizione precedente e successiva
Pechino 2008 Rio de Janeiro 2016
Atletica leggera ai
Giochi di Londra 2012
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini donne
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Ai Giochi della XXX Olimpiade, la competizione dei 1500 metri piani femminili si è svolta dal 6 al 10 agosto presso lo Stadio Olimpico di Londra.

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Migliore atleta in attività 3'56"18 (2006) Bahrein Maryam Jamal Presente
Camp.ssa olimpica 2008 4'00"23 Kenya Nancy Langat Infortunata
Camp.ssa mondiale 2011 4'05"40 Stati Uniti Jennifer Simpson Presente
Primatista stagionale[1] 3'56"54 (31 maggio)[2] Etiopia Abeba Aregawi Presente

La corsa[modifica | modifica sorgente]

I migliori tempi della stagione vengono da tre meeting: Roma, Saint-Denis e Shanghai. Solo due atlete sono state capaci di correre in meno di 3'57”: l'etiope Abeba Aregawi e la turca Aslı Çakır Alptekin, campionessa europea nella manifestazione svoltasi a fine giugno a Helsinki.[3]

La Aregawi è la più veloce nelle batterie (4'04”55) e nelle semifinali (4'01”03). Nell'altra semifinale prevale la Çakır Alptekin in 4'05”11. In questa serie la slovacca Lucia Klocová si qualifica con il nuovo record nazionale (4'02”99).

La finale è una gara tattica, con tempi decisamente lenti: 68”85 ai 400 metri, 2'23”97 agli 800 e 3'26”88 ai 1200. Non succede nulla fino all'ultimo giro, quando Aslı Çakır Alptekin e la connazionale Gamze Bulut scattano improvvisamente accumulando un vantaggio sulle avversarie che mantengono fino alla fine. Corrono l'ultimo giro rispettivamente in 57”9 e 58”2 e vanno a cogliere i primi due posti del podio. Dietro di loro Maryam Yusuf Jamal conquista il bronzo. La Aregawi giunge quinta.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Finale[modifica | modifica sorgente]

Pos. Atleta Paese Tempo Note
Oro Aslı Çakır Alptekin Turchia Turchia 4'10"23
Argento Gamze Bulut Turchia Turchia 4'10"40
Bronzo Maryam Yusuf Jamal Bahrein Bahrein 4'10"74
4 Tat'jana Tomašova Russia Russia 4'10"90
5 Abeba Aregawi Etiopia Etiopia 4'11"03
6 Shannon Rowbury Stati Uniti Stati Uniti d'America 4'11"26
7 Nataliya Koreyvo Bielorussia Bielorussia 4'11"58
8 Lucia Klocová Slovacchia Slovacchia 4'12"64
9 Ekaterina Kostetskaya Russia Russia 4'12"90
10 Lisa Dobriskey Regno Unito Regno Unito 4'13"02
11 Laura Weightman Regno Unito Regno Unito 4'15"60
12 Hellen Obiri Kenya Kenya 4'16"57
- Morgan Uceny Stati Uniti Stati Uniti d'America nf

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alla data del 20 luglio 2012.
  2. ^ Il miglior tempo fu stabilito dalla marocchina Mariem Alaoui Selsouli, ma l'atleta fu fermata per doping ed esclusa dall'Olimpiade.
  3. ^ Per la prima volta dal 1934, i campionati europei si sono svolti nell'anno olimpico.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]