Atha'an Miere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: La Ruota del Tempo.

Gli Atha'an Miere (o Popolo del Mare) sono una delle popolazioni protagoniste della saga fantasy La Ruota del Tempo dello scrittore statunitense Robert Jordan, essi vivono al largo del Continente, sulle loro navi o sulle numerose isole dell’Oceano Aryth e del Mare delle Tempeste; hanno costumi molto particolari (ad esempio quando sono al largo sia uomini che donne girano a torso nudo sulle navi), sono molto riservati e si mostrano ai continentali unicamente per commerciare i loro prodotti, difatti sono commercianti infallibili. Hanno una carnagione scura e vengono visti come esotici sul continente, perché portano tatuaggi sulle mani ed una serie di anelli alle orecchie e sul naso (questi anelli indicano il rango di ciascuno all’interno della loro società).

Sin dal tempo della Frattura del Mondo gli Atha'an Miere vivono gran parte della loro vita sulle loro navi (infatti i loro antenati si rifugiarono sul mare aperto, proprio per evitare le devastazioni provocate dagli incanalatori di Saidin ormai impazziti) e di conseguenza sono abilissimi come marinai.

La gerarchia tra gli Atha'an Miere[modifica | modifica wikitesto]

Il governatore del Popolo del Mare è la Maestra delle Navi, che può essere paragonata ad una regina; suo marito o la sua controparte maschile, è il Maestro delle Lame della Maestra delle Navi, responsabile dei commerci e della difesa (su ciascuna delle navi esiste una figura maschile simile). Al di sotto di loro gli Atha'an Miere sono divisi in dodici clan, ciascuno capeggiato da una Maestra delle Onde affiancata da un Maestro delle Spade; ogni nuova Maestra delle Navi viene eletta a vita proprio dal consiglio formato dalle dodici Maestre delle Onde di tutti i clan.

La capitana di ciascuna nave è invece detta Maestra delle Vele affiancata dal Maestro del Cargo e dalla sua Cercavento. La gerarchia tra gli Atha'an Miere viene indicata dal tipo di metallo e dal numero di anelli che essi portano alle orecchie ed al naso (con anche una catenella ad unire naso ed orecchie, per i ranghi più elevati, sulla quale spesso sono appese delle medagliette d'oro ad indicare particolari meriti od imprese).

Sinora sono stati rivelati i nomi solo dei seguenti sei Clan: Catelar, Dacan, Rossaine, Shodein, Somarin e Takana.

Maestre delle Onde di cui è stato rivelato il nome:

  • Harine din Togara Due Venti - Clan Shodein
  • Lacine
  • Lincora
  • Malin din Toral Onda Infranta - Clan Somarin
  • Mareil
  • Niolle
  • Pelanna
  • Wallein
  • Zaida din Parede Ala Nera - Clan Catelar

Le Cercavento[modifica | modifica wikitesto]

Le Cercavento sono quasi tutte incanalatrici di Saidar e si trovano su ogni nave del Popolo del Mare. Sulle navi esse sono terze in gerarchia, essendo sottoposte unicamente alla Maestra delle Vele (la capitana della nave) ed al Maestro del Cargo (che si occupa della difesa, del trasporto delle merci e degli altri aspetti commerciali). Le Cercavento incanalatrici sono da generazioni espertissime nel manovrare tessiture di Aria ed Acqua combinate a Spirito), che loro chiamano Tessere i venti e che le Aes Sedai chiamano invece Far Danzare le Nubi; queste tessiture vengono usate in enormi quantità e su lunghe distanze per assicurare venti e correnti marine che siano favorevoli alle loro navi, oppure per smorzare tempeste ed uragani (essendosi da così tanto tempo allontanate dalla terraferma e specializzate in questo tipo di flussi, spesso le Cercavento, rispetto ad altre incanalatrici, risultano carenti specialmente nella conoscenza di altri tipi di tessiture ed in particolare risultano meno capaci nell'intrecciare flussi di Terra e Fuoco).

Le Cercavento hanno temuto a lungo di essere scoperte dalle Aes Sedai, perché queste ultime le costringerebbero a seguirle alla Torre Bianca, per essere istruite e quindi entrare a far parte della loro organizzazione. Di conseguenza per millenni hanno mantenuto segreta la loro esistenza, ad esempio rifiutando il passaggio sulle loro navi alle donne capaci di incanalare e quindi di riconoscere la loro abilità. Ultimamente però le loro capacità sono state rivelate ed esse hanno stretto degli accordi, sia con alcune Aes Sedai, che con il Drago Rinato.

In particolare, a nome della giovane Amyrlin Seat Egwene al'Vere, Nynaeve al'Meara ed Elayne Trakand hanno stipulato un accordo in base al quale le Cercavento aiuteranno le Aes Sedai nell'uso della Coppa dei Venti, per sistemare il clima impazzito; in cambio le Cercavento terranno in custodia la coppa stessa e verranno istruite dalle Aes Sedai su tutti quegli aspetti dell'Unico Potere di cui non sono a conoscenza.

Nel corso del Libro XIII l'Amyrlin Egwene stipula un nuovo accordo con le Cercavento: le Aes Sedai e le Cercavento si scambieranno alcune delle loro giovani apprendiste (per le Aes Sedai saranno delle Ammesse), così che queste possano istruirsi per un certo periodo sulle tipiche capacità dell'altro gruppo di incanalatrici; al termine di questo periodo di istruzione le giovani potranno poi scegliere liberamente su quale strada proseguire.

Numeri[modifica | modifica wikitesto]

Quando Elayne e Nynaeve visitano Ebou Dar nel corso del sesto e settimo libro, le Cercavento presenti in città sono tra le trecento e le quattrocento. Moltissime di queste vengono catturate dai Seanchan, ma molte altre in seguito riescono a fuggire. Nel complesso le incanalatrici Cercavento dovrebbero essere più di mille.

Gli Amayar[modifica | modifica wikitesto]

All'insaputa del resto del mondo, sulle isole del Popolo del Mare, vive un'altra popolazione: gli Amayar. Durante la Frattura del Mondo gli Amayar chiesero protezione agli Atha'an Miere dalla follia imperversante, e questi ultimi presero questa protezione come un impegno solenne, trasportandoli sulla grande isola di Tremalking e su alcune altre; laggiù gli Amayar divennero un popolo sedentario, dedito all'agricoltura ed all'artigianato, i cui membri raramente lasciano le loro terre o si avventurano in mare, se non per pescare vicino alle rive, su piccole barche. Oltre che per usi e costumi, gli Amayar si differenziano dagli Atha'an Miere anche perché hanno la carnagione chiara.

Le celebri porcellane colorate del Popolo del Mare, finemente modellate in una moltitudine di forme (statuine, piatti, tazze, teiere, ecc.) vengono prodotte proprio dagli Amayar, esse sono molto apprezzate sul continente ed il loro prezzo spesso è pari al loro peso in oro. Queste porcellane costituiscono uno dei punti di forza del commercio degli Atha'an Miere, poiché ovviamente essi ne detengono il monopolio. Oltre alle porcellane, gli Amayar sono eccellenti produttori anche di preziosi oggetti in vetro.

Gli Amayar seguono uno stile di vita estremamente pacifico e non violento, che ricorda almeno in parte la "Via della Foglia" dei Calderai. Però ne La lama dei sogni una notizia sconvolgente raggiunge la Maestra delle Navi: a Tremalking gli Amayar hanno compiuto serenamente un suicidio di massa; hanno avvelenato i loro figli con veleni veloci e loro stessi con veleni più lenti, pochissimi sono i sopravvissuti e questi si sentono terribilmente tristi per non aver ottenuto la morte. Persino quelli sparsi in altre lontane isole, sono stati contattati ed hanno proceduto nel suicidio. Questo è avvenuto in seguito alla fusione della grande statua Choedan Kal, sull'isola di Tremalking, poiché, secondo le loro profezie, questo evento avrebbe segnato la fine del Tempo delle illusioni.

Il Coramoor[modifica | modifica wikitesto]

Come altri popoli, anche gli Atha'an Miere hanno dei miti e delle profezie riguardo alla venuta del Drago Rinato, che essi chiamano Coramoor. Secondo le Profezie Jendai, il Popolo del Mare dovrà servire fedelmente il Coramoor e lui in cambio li porterà alla gloria, compresa la completa dominazione sui mari. Rand al'Thor perciò è stato identificato come il Coramoor e quindi è stato contattato dalle ambasciatrici degli Atha'an Miere. La natura del servizio che essi devono prestargli non è però ben chiara, tanto che alla fine la Maestra delle Navi è rimasta molto scontenta dell'accordo raggiunto con lui dall'ambasciatrice Harine, tramite la mediazione delle Aes Sedai Merana Ambrey e Rafela Cindal.

Alcuni personaggi tra gli Atha'an Miere[modifica | modifica wikitesto]

  • Harine din Togara Due Venti. Appartiene al Clan Shodein del quale è anche la Maestra delle Onde, ovvero la capo clan. La sua Cercavento è sua sorella Shalon. Harine, con la sua nave, la White Spray, risalì il fiume Alguenya fino a Cairhien, infatti vi era stata inviata come ambasciatrice al Drago Rinato. Dapprima Rand evitò di incontrare entrambe le delegazioni del Popolo del Mare, sia quella di Harine, che quella di Zaida, che si era recata a Caemlyn alla sua ricerca. Nel frattempo la nave di Harine ricevette una visita non gradita da parte di Egwene che perciò venne gettata nel fiume e si vendicò sugli Atha'an Miere. Sulla nave inoltre trovò rifugio Berelain, nel breve periodo in cui Colavaere Saighan prese potere in città. In seguito Rand decise di stipulare un accordo con il Popolo del Mare, perciò dopo aver visitato la White Spray in maniera pomposa, lasciò Merana e Rafela Sedai a stipulare il trattato, molto oneroso per entrambe le parti. Dopo l’attentato al Drago Rinato da parte di alcuni Asha'man rinnegati, Shalon venne “presa in custodia” da Cadsuane, perché ritenuta in qualche maniera coinvolta. Perciò Harine le fece una scenata, con la pretesa del rilascio della sua Cercavento e sorella, ottenendo però, in tutta risposta, una severa lezione da parte di Sarene Sedai. Quando Cadsuane si recò a Far Madding alla ricerca di Rand, Harine ottenne di accompagnarla, di conseguenza restò coinvolta nella battaglia per la pulitura di saidin. Infine, alla notizia della morte di Nesta din Reas, Harine si precipitò alla elezione della nuova Maestra delle Navi, ma arrivò in ritardo, perciò venne eletta la sua nemica Zaida; come se non bastasse, Harine venne anche punita severamente, perché il suo accodo con il Drago Rinato venne giudicato particolarmente negativo. Harine ha sopportato con stoicismo il tutto, poiché infatti ora attende che si avveri la profezia di Min Farshaw, che ha previsto che anche lei un giorno diverrà Maestra delle Navi. Nel libro XII, nonostante tra loro i rapporti non siano mai stati idilliaci, Rand richiede ancora Harine come ambasciatrice presso di sé. Perciò Harine conduce a Bandar Eban le navi piene di cibo, seguendo il trattato stipulato tra di loro. Rand, quando si incontra con lei, le chiede che il suo popolo riveda il suo atteggiamento verso gli uomini che possono incanalare.
  • Zaida din Parede Ali Nere. Appartiene al Clan Catelar di cui era anche la Maestra delle Onde, la sua Cercavento è Shielyn (vedi sotto). Venne sbarcata da Harine ad Aringill ed inviata via terra Caemlyn come ambasciatrice presso il Drago Rinato, ma non riuscì mai ad incontrarlo, sia perché quando lui era in città, non venne mai ricevuta, sia poi per i continui spostamenti di Rand da una città all'altra. In seguito però, al palazzo reale di Caemlyn Zaida riuscì ad incontrare Elayne e Nynaeve, di ritorno dalla loro missione in Altara, con la Coppa dei Venti e numerose Cercavento al seguito. Perciò Zaida, essendo la più alta in grado, si assunse il controllo degli accordi stipulati dalle Aes Sedai con la Maestra delle Navi. Di conseguenza ottenne la custodia della Coppa dei Venti e che alcune Aes Sedai iniziassero ad istruire le Cercavento sull'uso dell'Unico Potere. Zaida inoltre stipulò un accordo commerciale con Elayne per permettere l'approvvigionamento della capitale assediata, utilizzando le Cercavento per aprire portali di viaggio in cambio di un miglio quadrato di terreno a completa disposizione del suo popolo. Quando giunse la notizia della morte di Nesta din Raes ad Ebou Dar, ad opera dei Seanchan, Zaida si recò ad Illian alla riunione del suo Popolo. Il suo comportamento venne giudicato positivamente e perciò venne eletta dalle altre Maestre delle Onde come la loro nuova sovrana, cioè la Maestra delle Navi. Logain, in qualità di ambasciatore del Drago Rinato si recò in seguito a visitarla nel corso del libro undicesimo, per ottenere che venissero rispettati gli accordi stipulati da Harine. Durante questo incontro viene annunciata la triste sorte del popolo degli Amayar
  • Shalon din Togara Marea Mattutina. È la Cercavento di sua sorella Harine, Maestra delle Onde del Clan Shodein, della quale segue strettamente le vicende. Nel palazzo reale di Cairhien, subito dopo l’attentato fallito contro il Drago Rinato, venne sorpresa da Rand assieme a Lady Ailil Riatin, lui schermò Shalon e lasciò entrambe legate con flussi d’aria. Di conseguenza Cadsuane le prese “in custodia” perché le ritenne in qualche maniera collegate all’attentato stesso. In realtà Verin riuscì a scoprire che la cosa che le due donne tenevano segreta, era la loro relazione sentimentale; perciò Cadsuane utilizzò questa scoperta come arma di ricatto, per ottenere informazioni da Shalon. A Far Madding Shalon presentò il suo punto di vista sulla strana città schermata completamente dal Ter’Angreal Guardiano. Durante la battaglia per la pulitura di Saidin, Shalon venne costretta a legarsi in cerchio con Verin e Kumira ed assieme affrontarono Graendal, la quale venne allontanata, ma riuscì ad uccidere Kumira. Alla fine Shalon seguì sua sorella ad Illian, ricongiungendosi al suo popolo.
  • Nesta din Reas Due Lune. Era la Maestra delle Navi, ovvero l’equivalente di una regina per gli Atha'an Miere. Nella rada di Ebou Dar, Nesta stipulò una serie di accordi con Nynaeve ed Elayne sull’uso della Coppa dei Venti e su ciò che le Aes Sedai dovevano garantire in cambio, accordi che si riveleranno molto onerosi per le sorelle. Sempre sulla sua nave Nyaneve e Lan si sposarono, secondo gli usi del Popolo del Mare. Quando i Seanchan conquistarono Ebou Dar, Nesta din Reas e Baroc, il suo Maestro delle Lame, vennero giustiziati, perciò tuttora il Popolo del Mare veste il lutto ed ha giurato vendetta contro i Seanchan.
  • Renaile din Calon Stella Blu. Era la Cercavento di Nesta din Reas, perciò venne posta alla guida delle venti Cercavento ed apprendiste che, secondo gli accordi con Nynaeve ed Elayne, dovevano collaborare nell'utilizzo della Coppa dei Venti. Renaile ebbe un duro alterco con Matrim Cauthon nel palazzo Tarasin ad Ebou Dar, ma alla fine accettò di trasferirsi nella Fattoria della Famiglia. Nell'uso della Coppa Renaile non partecipò direttamente, ma lasciò la guida a Caire din Gelyn, che era esperta nella materia. In seguito Renaile, di fronte all'avanzata Seanchan, accettò l'offerta di trasferirsi in Andor al seguito di Elayne. Secondo gli usi degli Atha'an Miere, dopo la morte di Nesta din Reas, Renaile si è ritrovata al livello più basso della gerarchia delle Cercavento.
  • Chanelle din Seran Squalo Bianco. Era una delle Cercavanto recatesi al seguito di Renaile per partecipare all'uso della Coppa dei Venti. Di conseguenza Chanelle si trasferì in Andor, seguendo le vicende di tutte le altre del suo gruppo. Quando Zaida partì per Illian alla notizia della morte di Nesta din Reas, Chanelle rimase alla guida delle nove Cercavento lasciate a Caemlyn per tener fede agli accordi con Elayne. Quando Elayne venne brevemente rapita da alcune esponenti dall'Ajah Nera, Birgitte riuscì a convincere Chanelle ad intervenire in suo favore, per salvare i loro accordi commerciali: legata in circolo con le altre Cercavento, Chanelle aprì dapprima un portale per trasportare le truppe di salvataggio e poi colpì con un fulmine le sorelle dell'Ajah Nera, uccidendo Asne e stordendo le altre.
  • Talaan din Gelyn è un'apprendista Cercavento di diciannove anni, figlia della Cercavento Caire. Talaan nell'Unico Potere è forte quanto Nynaeve (anche se forse ha già raggiunto tutto il suo potenziale, mentre Nynaeve dovrebbe avere ancora un margine di miglioramento), di conseguenza venne scelta per l'uso della Coppa dei Venti. Trasferitasi a Caemlyn assieme a tutto il suo gruppo, Talaan, in un duello di istruzione, fu capace di battere Nynaeve, riuscendo a schermarla; in seguito però le chiese di portarla alla Torre Bianca, perché non desiderava diventare una Cercavento, bensì una Aes Sedai. Nynaeve cercò di convincerla del contrario, ma in seguito un'apprendista Cercavento scomparve assieme a Merilille Sedai dell'Ajah Grigia, perciò si sospetta che si tratti proprio di Talaan. La cosa viene confermata nel Libro XIV quando troviamo che Talaan ha aderito ad un gruppo di Fautori del Drago. Poco dopo la ritroviamo a Shayol Ghul a combattere al fianco di Cadsuane contro Hessalam ed altri incanalatori nemici.
  • Caire din Gelin Onda Corrente, madre di Talaan, è la Cercavento che nel capitolo quinto del Libro VIII guida il cerchio completo di tredici elementi, che attiva la Coppa dei Venti. Caire sebbene abbia delle indubbie competenze e conosca in maniera appropriata come usare la Coppa, appare come una donna molto arrogante. In Saidar la sua forza è all'incirca pari a quella di Myrelle. Elayne nota che Caire e sua sorella Tebreille si odiano profondamente.
  • Shielyn din Sabura Acque Notturne è la Cercavento di Zaida din Parede Ali Nere, perciò la segue fino a Caemlyn nell'ambasceria alla ricerca del Drago, e ne condivide le vicende, fino all'elezione di Zaida a Maestra delle Navi, cioè sovrana degli Atha'an Miere. Dopo aver perciò raggiunto la più alta posizione tra le Cercavento, nel Libro XIII Shielyn guida appunto il gruppo di Cercavento che vengono istruite da Siuan e che poi si incontra con Egwene in Tel'Aran'Rhiod, stabilendo una serie di accordi con la Torre Bianca e con le Sapienti Aiel.
  • Coine din Jubai Venti Selvaggi e Jorin din Jubai Ala Bianca sono rispettivamente la Maestra delle Vele e la Cercavento del Danzatore delle Onde, una nave degli Atha'an Miere. Nel libro IV le due accettano di offrire il dono di passaggio a Nynaeve ed Elayne, tra Tear e Tanchico. Ovviamente Nynaeve ed Elayne scoprono che Jorin sa incanalare, e come lei quasi tutte le Cercavento. Inoltre, durante il viaggio, Jorin insegna ad Elayne un po' delle tecniche delle Cercavento nel manovrare i venti e le correnti.
  • Metarra din Junalle, Rainyn, Naime, Rysael, Tebreille din Gelyn Vento del Sud sono tutte Cercavento dalla grande forza in Saidar, che perciò vengono selezionate per partecipare al cerchio di attivazione della Coppa dei Venti. Metarra (che è solo ancora un'apprendista) è forte quanto Elayne o Aviendha. Rainyn quanto Lelaine o Romanda. Naime e Rysael quanto Sheriam. Tebreille quanto Myrelle e sua sorella Caire.

Fonti bibliografiche[modifica | modifica wikitesto]

Jordan, R. L'occhio del mondo. ISBN 0-312-85009-3
Jordan, R. La grande caccia. ISBN 0-312-85140-5
Jordan, R. Il Drago Rinato. ISBN 0-312-85248-7
Jordan, R. L'ascesa dell'Ombra. ISBN 0-312-85431-5
Jordan, R. I fuochi del cielo. ISBN 0-312-85427-7
Jordan, R. Il signore del caos. ISBN 0-312-85428-5
Jordan, R. La corona di spade. ISBN 0-312-85767-5
Jordan, R. Il sentiero dei pugnali. ISBN 0-312-85769-1
Jordan, R. Il cuore dell'inverno. ISBN 0-312-86425-6
Jordan, R. Crocevia del crepuscolo. ISBN 0-312-86459-0
Jordan, R. Nuova Primavera. ISBN 0-7653-0629-8
Jordan, R. La lama dei sogni. ISBN 0-312-87307-7
Jordan, R. Sanderson, B. Presagi di tempesta. ISBN 978-1-84149-165-3
Jordan, R. Sanderson, B. Le Torri di Mezzanotte. ISBN 978-88-347-1834-6