Andronico di Rodi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Andronico di Rodi (Rodi, ... – ...) è stato un filosofo greco antico.

Fu attivo nel I secolo a.C. come filosofo peripatetico, nativo dell'isola di Rodi. È noto per avere curato tra il 40 ed il 20 a.C. la raccolta e la pubblicazione delle opere di Aristotele e di Teofrasto e per aver coniato per primo il termine "metafisica". Fu l'undicesimo scolarca del Peripato.

Prima di tale pubblicazione, i dialoghi di Aristotele erano ben noti, ma i suoi trattati erano praticamente sconosciuti. Oltre ad organizzare il lavoro, egli sembra aver scritto paragrafi e commentari, che non sono stati conservati.

A volte due trattati vengono erroneamente attribuiti ad Andronico, uno è il Trattato sulle emozioni e l'altro è un commentario sull'Etica di Aristotele (scritto in realtà da Costantino Paleocapa nel XVI secolo, oppure da Giovanni Callisto di Tessalonica).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Jonathan Barnes, Roman Aristotle, in: Jonathan Barnes & Miriam Griffin: Philosophia Togata II. Plato and Aristotle at Rome, New York: Oxford University Press, 1997, pp. 24-44.
  • Ingemarg Düring, Aristotle in the Ancient Biographical Tradition Göteborg, 1957 (reprint Garland 1987).
  • Friedrich von Littig, Andronikos von Rhodos, t. I München,1890, t. II Erlangen, 1894, t. III Erlangen, 1895.
  • Paul Moraux, Les listes anciennes des ouvrages d'Aristote, Louvain, Éditions Universitaires de Louvain, 1951.
  • Paul Moraux, Der Aristotelismus bei den Griechen von Andronikos bis Alexander von Aphrodisias. Bd. 1: Die Renaissance des Aristotelismus im 1. Jahrhundert vor Christus. Berlin, New York: de Gruyter, 1973, S. 45-141.
  • Marian Plezia, De Andronici Rhodii studiis Aristotelicis. - Kraków: Nakl. Polskiew Akad. Um., 1946.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 10639349