A1 Grand Prix 2008

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A1 Grand Prix 2008
Edizione n. 4 del A1 Grand Prix
Dati generali
Prove 7
Titoli in palio
Titolo team Irlanda
Altre edizioni
Precedente - Successiva

La A1 Grand Prix 2008 è stata la quarta e ultima stagione nella breve storia della serie automobilistica per nazioni A1 Grand Prix. Per questa stagione la Ferrari fornì i motori[1]. Tutte le auto, compreso il merchandise ufficiale, furono obbligati contrattualmente a rappresentare lo slogan "Powered by Ferrari"[1].

La Ferrari non avrebbe fornito il telaio, ma ebbe un ruolo di consulenza per quanto riguarda la produzione, poiché il telaio si basò sulla monoposto Ferrari F2004 vincitrice del Campionato mondiale di Formula 1 2004[1][2][3].

L'Irlanda è diventata il quarto campione della A1GP, dopo una lotta per il titolo che è terminata nella fase finale in Gran Bretagna. L'Irlanda ha vinto con 112 punti grazie al pilota Adam Carroll ottenendo cinque vittorie ai Circuiti di Chengdu (Cina), Sepang, Taupo (Nuova Zelanda) ed a Hatch, durante la stagione accorciata a quattordici gare. Infatti tre gare sono state annullate per una serie di motivi, a cominciare da una preoccupante tendenza di disinteresse verso la A1 Grand Prix, che ha contagiato la stagione seguente annullandola del tutto.

La Svizzera terminò il campionato al secondo posto con 95 punti, grazie al pilota Neel Jani che ha ottenuto quattro vittorie, a soli tre punti di vantaggio dal Portogallo con il pilota Filipe Albuquerque, totalizzando 92 punti guadagnando una terza posizione dopo aver ottenuto una sola una vittoria in tutta la stagione.

La scuderia dei Paesi Bassi, grazie all'abbinamento Jeroen Bleekemolen e Robert Doornbos ottenendo una vittoria ciascuno, ha raggiunto la quarta posizione nella classifica a squadre. Le vittorie rimanenti le anno ottenute Fairuz Fauzy per la Malesia e Loïc Duval per Francia.

L'Italia non ha ottenuto alcuna vittoria, terminando al stagione al sedicesimo posto con i piloti Fabio Onidi, Edoardo Piscopo e Vitantonio Liuzzi.

Calendario[modifica | modifica sorgente]

Gara Data Nazione Circuito Gara corta Gara lunga
21 settembre 2008 Italia Italia Autodromo Internazionale del Mugello ANNULLATA
1 5 ottobre 2008 Paesi Bassi Paesi Bassi Circuito di Zandvoort Malesia Malesia Francia Francia
2 9 novembre 2008 Cina Cina Circuito di Chengdu Irlanda Irlanda Portogallo Portogallo
3 23 novembre 2008 Malesia Malesia Circuito di Sepang Svizzera Svizzera Irlanda Irlanda
4 25 gennaio 2009 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Circuito di Taupo Irlanda Irlanda Svizzera Svizzera
8 febbraio 2009 Indonesia Indonesia Circuito di Giacarta ANNULLATA
5 22 febbraio 2009 Sudafrica Sud Africa Circuito di Kyalami Paesi Bassi Paesi Bassi Svizzera Svizzera
6 12 aprile 2009 Portogallo Portogallo Autódromo Internacional do Algarve Paesi Bassi Paesi Bassi Svizzera Svizzera
7 3 maggio 2009 Regno Unito Regno Unito Circuito di Brands Hatch Irlanda Irlanda Irlanda Irlanda
24 maggio 2009 Messico Messico Autodromo Hermanos Rodríguez ANNULLATA

Classifica[modifica | modifica sorgente]

(Legenda) (risultati in grassetto indicano la pole position, risultati in corsivo indicano il giro veloce)

Posiz. Scuderia Piloti Paesi Bassi NLD Cina CHN Malesia MYS Nuova Zelanda NZL Sudafrica RSA Portogallo POR Regno Unito
GBR
Punti
Totali
Punti
Scartati
Punteggio
Finale
spr fea spr fea spr fea spr fea spr fea spr fea spr fea
1 Irlanda Irlanda Adam Carroll Rit Rit 1 2 5 1 1 2 4 Rit 2 5 1 1 112 112
2 Svizzera Svizzera Neel Jani 5 Rit 4 4 1 Rit 2 1 3 1 15 1 8 3 99 4 95
3 Portogallo Portogallo Filipe Albuquerque 9 Rit 6 1 4 2 6 3 2 5 3 2 5 5 92 92
4 Paesi Bassi Paesi Bassi Jeroen Bleekemolen 4 5 6 8 1 4 6 2 81 6 75
Robert Doornbos 2 16 3 5 1 NP
5 Francia Francia Loïc Duval 3 1 2 14 4 6 47 47
Nicolas Prost 8 Rit 10 Rit 13 6 9 10
6 Malesia Malesia Fairuz Fauzy 1 2 13 5 15 10 8 10 9 NC 8 3 43 43
Aaron Lim 16 Rit
7 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Earl Bamber 2 3 3 6 8 Rit Rit Rit Rit Rit 36 36
Chris van der Drift 7 11 5 13
8 Australia Australia John Martin 12 4 11 6 8 4 Rit 4 12 13 10 12 7 8 36 36
9 Monaco Principato di Monaco Clivio Piccione Rit 6 9 7 12 Rit 16 Rit 5 3 5 Rit Rit 4 35 35
10 Regno Unito Regno Unito Danny Watts 3 3 Rit 16 Rit 7 28 28
Dan Clarke 12 12 11 7 13 7
11 Stati Uniti USA Charlie Kimball 8 10 24 24
Marco Andretti 15 8 Rit 3 11 11 17 8 12 Rit
J. R. Hildebrand 4 14
12 India India Narain Karthikeyan 10 10 Rit Rit 9 7 6 12 6 11 2 Rit 19 19
13 Messico Messico Davíd Garza Pérez 16 15 14 15 19 19
Salvador Durán 15 Rit 16 Rit 9 4 3 6
14 Sudafrica Sud Africa Adrian Zaugg 6 Rit 5 9 9 5 10 9 7 Rit 17 Rit 19 19
Alan van der Merwe 15 11
15 Brasile Brasile Felipe Guimarães 14 Rit 20 Rit Rit 7 14 15 15 2 7 NP NP NP 18 18
16 Italia Italia Fabio Onidi 7 Rit 17 17
Edoardo Piscopo 14 Rit 7 11 7 8 11 10
Vitantonio Liuzzi 4 Rit 10 9
17 Libano Libano Daniel Morad 10 8 12 13 11 12 Rit Rit NC 6 Rit Rit Rit 12 8 8
18 Cina Cina Ho-Pin Tung 13 9 17 12 10 9 13 Rit 16 8 7 7
Congfu Cheng Rit 14 14 Rit
19 Corea del Sud Korea Hwang Jin-Woo Rit 7 19 17 NP NP 4 4
20 Indonesia Indonesia Satrio Hermanto Rit Rit 18 14 13 13 13 Rit 12 13 3 3
Zahir Ali 18 9 14 10
21 Germania Germany Michael Ammermüller 14 11 11 Rit 2 2
André Lotterer Rit 9
Posiz. Scuderia Piloti spr fea spr fea spr fea spr fea spr fea spr fea spr fea Punti
Totali
Punti
Scartati
Punteggio
Finale
Paesi Bassi NLD Cina CHN Malesia MYS Nuova Zelanda NZL Sudafrica RSA Portogallo POR Regno Unito
GBR
Colore Risultati
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finita, a punti
Verde Ritirato, a punti
Blu Finita, senza punti
Viola Non finita (Rit)
Finita, non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Ritirato prima dell'evento (WD)
Bianco Non ha partecipato
Infortunato (INF)
Escluso (ES)
Grassetto Pole position
* Giro Veloce
spr Sprint Race
Gara corta
fea Feature Race
Gara lunga (o principale)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c A1 Grand Prix e Ferrari annunciano una partnership storica !!! in stopandgo.tv, © Stop&Go Communication, 11 ottobre 2007. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  2. ^ Ecco la A1GP powered by Ferrari in stopandgo.tv, © Stop&Go Communication, 12 maggio 2008. URL consultato il 5 marzo 2013.
  3. ^ ECCO LA MONOPOSTO CON MOTORE FERRARI in quattroruote.it, Editoriale Domus SpA, 12 maggio 2008. URL consultato il 5 marzo 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo