Ferrari F2004

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ferrari F2004
Michael Schumacher Ferrari 2004.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Scuderia Ferrari
Categoria Formula 1
Squadra Scuderia Ferrari Marlboro
Progettata da Rory Byrne
Sostituisce Ferrari F2003GA
Sostituita da Ferrari F2005
Descrizione tecnica
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.545 mm
Larghezza 1.796 mm
Altezza 959 mm
Peso 600 kg
Altro
Carburante Shell
Pneumatici Bridgestone
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Australia 2004
Piloti 1. Michael Schumacher
2. Rubens Barrichello
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
20 15 12 14
Campionati costruttori 1
Campionati piloti 1

La Ferrari F2004 è un'automobile monoposto di Formula 1 che gareggiò nel 2004, la cinquantesima utilizzata dalla Scuderia Ferrari. È stata svelata per la 1ª volta il 26 gennaio a Maranello. Verrà realizzata anche una versione modificata per l'inizio di stagione 2005, la F2004M.

La vettura[modifica | modifica wikitesto]

Nacque dai concetti che portarono alla realizzazione della precedente vettura (F2003GA). La sigla di progetto, internamente alla Ferrari, era 655.

Competizioni[modifica | modifica wikitesto]

2004[modifica | modifica wikitesto]

La prima gara disputata è il Gran Premio d'Australia il 7 marzo del 2004 ed è subito doppietta, la prima di altre sette.

Ha ottenuto 15 vittorie nel campionato mondiale 2004 di Formula 1 totalizzando 262 punti nel campionato costruttori, 148 conquistati da Michael Schumacher, campione del mondo 2004, e 114 da Rubens Barrichello. Pertanto fu una delle monoposto più competitive della storia della Ferrari.

È stata utilizzata anche nei primi Gran Premi della stagione 2005, con le modifiche regolamentari della stagione 2005, sotto il nome di F2004M prima di essere sostituita dalla F2005.[1]

I gran premi vinti:

Scheda tecnica[modifica | modifica wikitesto]

  • Carreggiata anteriore: 1,470 m
  • Carreggiata posteriore: 1,405 m
  • Telaio: materiali compositi, a nido d'ape con fibre di carbonio
  • Trazione: posteriore
  • Frizione: multidisco
  • Cambio: longitudinale Ferrari, 7 marce e retromarcia (comando semiautomatico sequenziale a controllo elettronico)
  • Differenziale: autobloccante
  • Freni: a disco autoventilanti in carbonio
  • Motore: tipo 053
    • Num. cilindri e disposizione: 10 a V
    • Cilindrata: 2 997 cm³
    • Potenza: 930 CV
    • Distribuzione: pneumatica
    • Valvole: 40
    • Materiale blocco cilindri: alluminio microfuso
    • Alimentazione: iniezione elettronica digitale Magneti Marelli
    • Accensione: elettronica Magneti Marelli statica
  • Sospensioni: indipendenti con puntone e molla di torsione anteriore e posteriore
  • Pneumatici: Bridgestone
  • Cerchi: 13"

Risultati completi[modifica | modifica wikitesto]

Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Europe.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Japan.svg Flag of Brazil.svg Punti Pos.
2004 F2004 Ferrari Tipo 053 B Germania Michael Schumacher 1 1 1 1 1 Rit 1 1 1 1 1 1 1 2 2 12 1 7 262
Brasile Rubens Barrichello 2 4 2 6 2 3 2 2 2 3 3 12 2 3 1 1 Rit 3

2005[modifica | modifica wikitesto]

Ferrari F2004M
Schumacherjerez.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Scuderia Ferrari
Categoria Formula 1
Squadra Scuderia Ferrari Marlboro
Progettata da Aldo Costa
Descrizione tecnica
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.545 mm
Larghezza 1.796 mm
Altezza 959 mm
Peso 600 kg
Altro
Carburante Shell
Pneumatici Bridgestone
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Australia 2005
Piloti 1. Michael Schumacher
2. Rubens Barrichello
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
2 0 0 0
Campionati costruttori 0
Campionati piloti 0
Note Sostituita con la nuova Ferrari F2005 dal GP del Bahrain

La Ferrari F2004M, è una vettura Ferrari, utilizzata per le prime 2 gare della stagione 2005. E', sostanzialmente, una F2004 (come da nome) ma modificata (la M nella sigla) per i regolamenti del 2005, in attesa del debutto della F2005.

Nonostante derivasse dalla vettura dominatrice del campionato precedente, la F2004M, non è all'altezza dei nuovi regolamenti che hanno limitato le monoposto, proprio in quelle zone della vettura, dove la Ferrari faceva la differenza nel 2004.

Questa monoposto, per appunto, non differenziava molto dalla precedente, ma presentava delle soluzioni provvisorie per adattare la monoposto ai regolamenti 2005. La più vistosa situa nel musetto, il quale è "ingrossato" nella parte inferiore, per scelta aerodinamica e l'introduzione di un mini alettone nella parte centrale dell'ala anteriore chiamata "gradino". L'alettone posteriore, viene modificato, come da norma 2005.

Colleziona un solo podio, al GP d'Australia, in apertura di stagione, col 2º posto con Barrichello, più un settimo posto di Schumacher al Gran Premio successivo. Chiude così, dopo appena 2 gare, la carriere dalla F2004M che, visti i risultati non all'altezza delle aspettative, si decide di anticipare il debutto della F2005.

Risultati completi[modifica | modifica wikitesto]

Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Europe.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Turkey.svg Flag of Italy.svg Flag of Belgium.svg Flag of Brazil.svg Flag of Japan.svg Flag of the People's Republic of China.svg Punti Pos.
2005 F2004M Ferrari Tipo 054 B Germania Michael Schumacher Rit 7 10[2] 4[3]
Brasile Rubens Barrichello 2 Rit

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ferrari F2004. URL consultato il 04 febbraio 2014.
  2. ^ 100 punti ottenuti a fine stagione, 10 con la Ferrari F2004M e 90 con la Ferrari F2005.
  3. ^ La Ferrari sarà 3° a fine anno.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]