Wolfgang Feiersinger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Wolfgang Feiersinger
Nazionalità Austria Austria
Altezza 183 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Ritirato
Ritirato 2004
Carriera
Giovanili
1971-1983 Saalfeldner SK
Squadre di club1
1983-1986 Saalfeldner SK 57 (2)
1986-1996 Salisburgo 205 (6)
1996-2000 Borussia Dortmund 57 (0)
2000-2001 LASK Linz 25 (1)
2001-2002 Salisburgo 18 (0)
2002-2004 Polizei SV Salisburgo 43 (3)
Nazionale
1990-1999 Austria Austria 46 (0)
Carriera da allenatore
2006-2008SalisburgoUnder-17
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 agosto 2012

Wolfgang Feiersinger detto Sali (Saalfelden am Steinernen Meer, 30 gennaio 1965) è un ex calciatore e allenatore di calcio austriaco, di ruolo difensore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro ha aperto e gestisce, insieme alla sua compagna, il rifugio alpino Hochwildalmhütte di Aurach, a 1557 metri di altezza[1][2].

È il padre di Laura Feiersinger, calciatrice del Sand e della Nazionale austriaca.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

«Solo Dio è perfetto, ma Wolfgang Feiersinger lo è come giocatore.»

(Nevio Scala[1])

Wolfgang Feiersinger cresce nella squadra della sua città natale, prima di trasferirsi al Salisburgo nel 1986. Con i salisburghesi rimane per dieci anni, vincendo dapprima il campionato di 2. Division nel 1988-1989, conquistando la promozione in Bundesliga, quindi due titoli nazionali consecutivi nel 1993-1994 e nel 1994-1995. Sempre nel 1994 e 1995 conquista anche due Supercoppe d'Austria. Inoltre fa parte della squadra che disputa la finale della Coppa UEFA 1993-1994 contro l'Inter.

Grazie alle sue prestazioni si guadagna l'interesse del Borussia Dortmund, che lo preleva nell'estate 1996. Durante la sua prima stagione in giallonero conquista la Champions League e, l'anno seguente, anche la Coppa Intercontinentale, guadagnandosi la convocazione per Francia 1998. In questo periodo il suo allenatore al Borussia, Nevio Scala, ne parla come di uno tra i più forti giocatori del mondo nel suo ruolo[1].

Ritorna in patria nel 2000 per giocare con il LASK Linz e quindi, nella stagione 2001-2002, nuovamente nel Salisburgo. Dopo aver lasciato il calcio professionistico continua a giocare per altri due anni dapprima in Regionalliga e poi nel campionato della Salzburger Fussballverband con il PSV Salisburgo, prima di ritirarsi definitivamente nel 2004.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale di calcio dell'Austria ha disputato la fase finale della Coppa del Mondo nel 1998.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2006 al 2008 ha allenato la formazione Under-17 del Salisburgo[3].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Salisburgo: 1988-1989
Salisburgo: 1993-1994, 1994-1995
Salisburgo: 1994, 1995

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Borussia Dortmund: 1996-1997
Borussia Dortmund: 1997

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (DE) Was wurde aus...? Wolfgang Feiersinger, in Die Presse (diepresse.com), 17 gennaio 2011. URL consultato il 12 agosto 2012.
  2. ^ (DE) Naturfreunde-Häuser international, naturfreunde-haeuser.net. URL consultato il 12 agosto 2012.
  3. ^ (DE) Red Bull stellt Austria-Idol ins Eck, salzburg.at, 28 maggio 2008. URL consultato il 12 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]