Peter Schöttel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Peter Schöttel
SC Wiener Neustadtvs SK Rapid Wien 20110723 (19).jpg
Schöttel al Rapid Vienna nel 2011
Nazionalità Austria Austria
Altezza 191 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Grödig
Ritirato 2002 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Rapid Vienna
Squadre di club1
1986-2002 Rapid Vienna 436 (5)
Nazionale
1988-2002 Austria Austria 63 (0)
Carriera da allenatore
2001-2002 Rapid Vienna Amateure
2007-2008 Wiener SK
2009 First Vienna
2009-2011 Wiener Neustadt
2011-2013 Rapid Vienna
2015- Grödig
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Peter Schöttel (Vienna, 26 marzo 1967) è un allenatore di calcio ed ex calciatore austriaco, di ruolo difensore, tecnico del Grödig.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Schöttel giocò tutta la carriera con due sole maglie: quella del Rapid Vienna e quella della Nazionale austriaca. Fu capitano dei bianco-verdi dal 1997 fino al suo ritiro e fu in campo nella finale di Coppa delle Coppe 1995-1996, persa davanti al Paris Saint-Germain. Vinse complessivamente 3 campionati, 2 coppe e 2 supercoppe d'Austria.

Con la Nazionale giocò dal 1988 al 2002, disputando i Mondiali di Italia 1990 e Francia 1998.

Schöttel con la nazionale austriaca al campionato del mondo 1990, tra i cecoslovacchi Moravčík e Kocian.

Nel 1999 i tifosi del Rapid Vienna lo hanno eletto 5° miglior giocatore del primo secolo di vita del club (Rapidler des Jahrhunderts) e lo hanno inserito nella formazione ideale del centenario. È stato l'unico giocatore ancora in attività al momento delle votazioni ad essere eletto tra i migliori di sempre del club.

Un ulteriore riconoscimento gli è stato tributato dal club, che nel 2011 ha ritirato la sua maglia numero 5[1].

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro dal calcio giocato, rimase in società come allenatore della squadra Amateure (2001-2002) e, quindi, come direttore sportivo, incarico che lascia nel 2006, dopo aver vinto anche un campionato (2004-2005). Diventa allenatore del Wiener Sportklub nel 2007, passa al First Vienna nel giugno del 2009, per approdare poi, nel dicembre dello stesso anno, alla guida del Wiener Neustadt in Bundesliga, con doppio ruolo di allenatore e direttore sportivo[2].

Nell'estate del 2011 diventa allenatore del Rapid Vienna[3]. Rimane in carica per due anni sino a quando, il 16 aprile 2013, la squadra viene sconfitta ed eliminata nei quarti di finale di ÖFB-Cup dal Pasching, formazione di Regionalliga. La dirigenza del Rapid decide perciò di esonerare Schöttel, anche considerati i risultati poco brillanti in campionato[4].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Rapid Vienna: 1986-1987, 1987-1988, 1995-1996
Rapid Vienna: 1986-1987, 1994-1995
Rapid Vienna: 1987, 1988

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Die Karriere von Peter Schöttel, skrapid.at, 16 maggio 2011. URL consultato il 14 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2011).
  2. ^ (DE) Erster Magna-Sieg unter Peter Schöttel: Wr. Neustadt besiegt ideenlose Rieder 1:0, news.at, 27 febbraio 2010. URL consultato il 14 luglio 2012.
  3. ^ (DE) Neue sportliche Leitung präsentiert: Peter Schöttel wird Cheftrainer, skrapid.at, 16 maggio 2011. URL consultato il 14 luglio 2012 (archiviato dall'url originale l'8 settembre 2011).
  4. ^ (DE) Zoran Barisic übernimmt für Peter Schöttel, skrapid.at, 17 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]