Venustiano Carranza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Venustiano Carranza" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Venustiano Carranza (disambigua).
Venustiano Carranza
Portrait of Venustiano Carranza (cropped).jpg

37º Presidente del Messico
Durata mandato 14 agosto 1914 –
21 maggio 1920
Predecessore Francisco S. Carvajal
Successore Adolfo de la Huerta

Capo del Potere Esecutivo
Primo Capo dell'Esercito costituzionale
Durata mandato 14 agosto 1914 –
30 aprile 1917

Governatore di Coahuila
Durata mandato 22 novembre 1911 –
7 marzo 1913
Predecessore Reginaldo Cepeda
Successore Manuel P. Blázquez

Durata mandato 29 maggio 1911 –
1º agosto 1911
Predecessore Jesús de Valle
Successore Reginaldo Cepeda

Presidente municipale di Cuatro Ciénegas
Durata mandato 1894 –
1898

Dati generali
Partito politico Partito Liberale Costituzionalista
Tendenza politica Anticlericalismo

Venustiano Carranza Garza (Cuatro Ciénegas, 29 dicembre 1859Tlaxcalantongo, 21 maggio 1920) è stato un politico e militare messicano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Appoggiò Francisco Madero nella destituzione di Porfirio Díaz durante la fase iniziale della rivoluzione messicana.

Nel 1911 fu nominato governatore dello Stato federato di Coahuila. Quando il Presidente Madero e il suo fedele Vicepresidente José María Pino Suárez furono assassinati nel 1913, si mise a capo della ribellione contro Victoriano Huerta, che sconfisse.

Fu nominato presidente il 1º maggio 1915, ma dopo il fallimento della Convenzione di Aguascalientes e i dissensi con i Villisti della División del Norte, guidati da Pancho Villa, e con gli Zapatisti dell'Esercito di Liberazione del Sud, guidati da Emiliano Zapata, iniziò a combatterli, provocando di fatto la prosecuzione della guerra civile.

Leader militare dei Costituzionalisti messicani, nel 1917, dopo aver sconfitto Villa e Zapata e aver ottenuto il riconoscimento ufficiale degli Stati Uniti d'America, fu eletto di nuovo presidente.

Introdusse elementi sociali avanzati nella Costituzione messicana. Fu fautore della separazione fra Stato e Chiesa e feroce anticattolico e anticlericale.

Morì assassinato il 21 maggio 1920 nel corso della ribellione di Agua Prieta guidata da Álvaro Obregón contro il suo governo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN47559474 · ISNI (EN0000 0001 2131 4883 · LCCN (ENn80161568 · GND (DE118870106 · BNF (FRcb119728109 (data) · WorldCat Identities (ENn80-161568