Victoriano Huerta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Victoriano Huerta
Victoriano Huerta.jpg
Huerta nel 1913

35º Presidente del Messico
Durata mandato 19 febbraio 1913 –
15 luglio 1914
Predecessore Pedro Lascuráin
Successore Francisco S. Carvajal

Segretario degli Interni
Durata mandato 19 febbraio 1913
Presidente Pedro Lascuráin
Predecessore Rafael L. Hernández
Successore Alberto García Granados

Dati generali
Partito politico Indipendente
Professione Militare
Victoriano Huerta
V Huerta.jpg
NascitaColotlán, 22 dicembre 1850
MorteEl Paso, 13 gennaio 1916
Cause della morteCirrosi epatica
ReligioneCristiana cattolica
Dati militari
Paese servitoMessico Messico
Forza armataEsercito messicano
Esercito federale messicano
ArmaFanteria
Anni di servizio1877 - 1907
1910 - 1914
GradoGenerale
ComandantiPorfirio Díaz
Francisco Madero
GuerreRivoluzione messicana
CampagneRivoluzione maderista
Ribellione di Orozco
BattaglieBattaglia di Conejos
Seconda battaglia di Rellano
Battaglia di Bachimba
Decade tragica
Nemici storiciEmiliano Zapata
Pascual Orozco
Francisco Madero
Pancho Villa
Álvaro Obregón
Venustiano Carranza
Comandante diForze armate del Messico
Altre carichePresidente del Messico
Segretario degli Interni
voci di militari presenti su Wikipedia

Victoriano Huerta (Colotlán, 22 dicembre 1850El Paso, 13 gennaio 1916) è stato un generale e politico messicano, 35º Presidente del Messico e figura di spicco della rivoluzione messicana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque da una famiglia di contadini huicholes. Dopo essere stato un collaboratore del governo di Porfirio Díaz, fu al servizio del suo successore Francisco Madero, per il quale represse le insurrezioni di Pascual Orozco ed Emiliano Zapata. Nel 1913 fu a capo del colpo di Stato che destituì e assassinò Madero e il suo vicepresidente José María Pino Suárez e con l'appoggio degli Stati Uniti si autoproclamò presidente.

La sua breve ma sanguinaria dittatura (dal 19 febbraio 1913 al 14 luglio 1914) non riuscì a fronteggiare le rivolte guidate principalmente da Pancho Villa, Emiliano Zapata e Venustiano Carranza, così nel 1914, dopo l'incidente di Tampico, che aveva dato origine all'occupazione della città portuale messicana di Veracruz, da parte degli Stati Uniti, rinunciò alla presidenza e fuggì in esilio, dapprima in Europa e poi negli Stati Uniti stessi.

Pancho Villa e Victoriano Huerta (1912).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN57953232 · ISNI (EN0000 0000 2338 6269 · LCCN (ENn82029111 · GND (DE1038290198 · BNF (FRcb14976955x (data) · WorldCat Identities (ENn82-029111