Utente:Ariel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

« Osserviamo e ci siamo sempre »

(Motto del Talamasca)
Vai alla pagina del Progetto 'La storia infinita'...   
   
Ciao e benvenuto!

Se sei qui, vorrai forse sapere qualcosa su di me (sempre se non sei arrivato per errore). Mi chiamo Stefano Scardicchia, sono nato in Trentino nel secolo scorso e abito a Meano. Sono approdato su Wikipedia verso il 2002 - non ricordo la data esatta - e l'ho trovata subito magnifica!
Ho aspettato un po' a iscrivermi perché non ero sicuro di essere all'altezza e, soprattutto, d'aiuto a questo stupendo progetto. Alla fine mi sono deciso e, non ho ancora ben capito perché, la comunità mi ha dato fiducia eleggendomi amministratore nel dicembre 2006, ruolo che ho mantenuto fino al dicembre 2015.
Qualche notizia su di me... laureato in Lettere classiche e poi abilitato, ho insegnato italiano, latino, greco, storia e geografia nella scuola secondaria di primo e secondo grado.
Nel tempo libero mi dedico a serie TV, cinema, teatro e letteratura; fino a qualche anno fa ho scritto anche recensioni su riviste locali. Quando mi sento ispirato (ma va' a capire cos'è l'ispirazione), scrivo poesie o racconti e suono il piano. Ma ormai non capita quasi più.
Un saluto a tutti! Ariel 17:57, Feb 7, 2005 (UTC)

Colleghi
WAF logo 2version 2.svg Questo utente partecipa al progetto internazionale WikiAlpenforum (WAF).
Jorge Luis Borges Hotel.jpg Questo utente ama la letteratura e il teatro quasi più di sé stesso...
Nicole kidman3.jpg ...e lo stesso vale per il cinema: adora Kubrick, Tim Burton e Browning, oltre ad avere una passione smodata per la Kidman e Johnny Depp.
StubRock.png ...e la musica, soprattutto la classica, il glam rock e il pop anni '80).
SirGrant Saber.png Questo utente è il padawan del Cavaliere Jedi Twice25
Plume ombre.png Questo utente è un assiduo sostenitore del congiuntivo, della punteggiatura e dell'italiano corretto
ABCD Questo utente lotta strenuamente contro l'abuso delle maiuscole
k-0 Questo utente non ama l'abuso delle k e aderisce alla campagna per la salvaguardia del grafema "ch"
altr-0 Questo utente non sa taaaante altre cose
it-N Questo utente può contribuire con un livello madrelingua in italiano.
en-3 This user has advanced knowledge of English.
la-2 Hic usor media Latinitate contribuere potest.
el-2 Αυτός ο χρήστης μπορεί να συνεισφέρει σε μετρίου επιπέδου Ελληνικά.
fr-1 Cet utilisateur dispose de connaissances de base en français.


Livello di Wikidipendenza: 200 (fino a 300 punti, alto)
mercoledì
23
maggio
02:55 UTC

ci sono 1 438 633 articoli su it.wiki.


Cartella rossa.jpg
HILLGIALLO puntointerrogativo.png
Autodominant-it.png

L'insonnia familiare fatale (IFF) è una malattia genetica da prioni, autosomica dominante, che conduce alla degenerazione dei nuclei del talamo e della corteccia cerebrale. Il gene mutato codifica la proteina PrPc, che tende a ripiegarsi in una maniera errata, detta forma prionica. L'insonnia fatale familiare è una malattia degenerativa del cervello appartenente al gruppo delle encefalopatie spongiformi.

Causa insonnia totale (impossibilità di dormire), che dopo alcuni mesi di sofferenza, porta alla morte. Attualmente non esistono farmaci in grado di curare la malattia, tuttavia diversi studi sottolineano l'azione preventiva dell'antibiotico doxiciclina. Le persone che ne soffrono presentano alterazioni strutturali di particolari proteine, chiamate prioniche, resistenti alla degradazione che si accumulano nel cervello, in direzione del talamo, erodendolo e causando l'impossibilità di dormire, e di conseguenza il decesso.

Il primo caso di cui si ha notizia coinvolge un uomo italiano, morto a Venezia nel 1765.

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce
Pix.gif

Schedario

Contributi

Deep links

Voci create

Per le mani (Progetti e collaborazioni)

Strumenti

Gli allegri chattaroli


Wikimedia Foundation
Questa è la pagina personale di un utente registrato su Wikipedia
Se trovate questa pagina utente su un sito diverso da Wikipedia si tratta di un clone. In questo caso la pagina potrebbe essere poco aggiornata e l'autore potrebbe non riconoscersi più nei suoi contenuti né desiderare o gradire alcuna affiliazione con il sito che state consultando. La pagina originale si trova qui