Tremors

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tremors
Tremors 035.jpg
Un Graboid, agguantatore in una scena del film
Lingua originaleInglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1990
Durata96 min
Genereorrore, fantascienza, commedia
RegiaRon Underwood
SoggettoS.S. Wilson, Brent Maddock, Ron Underwood
SceneggiaturaS.S. Wilson, Brent Maddock
ProduttoreS.S. Wilson, Brent Maddock
Produttore esecutivoGale Anne Hurd
FotografiaAlexander Gruszynski
MontaggioO. Nicholas Brown
Effetti specialiFantasy II Film Effects, Illusion Arts
MusicheErnest Troost
ScenografiaIvo Cristante, Don Maskovich, Debra Combs
CostumiAbigail Murray
TruccoAnnette Fabrizi, Carla Fabrizi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Tremors è un film del 1990 diretto da Ron Underwood.

È il primo film diretto dal regista ed ha avuto vari seguiti, che hanno dato origine ad una serie cinematografica.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nevada. Alcune strane e gigantesche creature sotterranee, simili a enormi vermi, scorrazzano per il deserto mietendo vittime tra il bestiame. Nel frattempo, i due tuttofare, Valentine "Val" McKee ed Earl Bassett, valutano seriamente la possibilità di lasciare l'isolata cittadina di Perfection Valley, in cui vivono, in cerca di fortuna verso la più grande Bixby.

Pronti per partire, Val ed Earl si imbattono nelle prime vittime delle creature: Edgard (morto di sete aggrappato a un traliccio), il vecchio contadino Fred e il suo intero gregge di pecore. I due rientrano così a Perfection per avvisare i propri compaesani di questi gravi fatti. Nel frattempo, vengono eliminati anche due operai impegnati nel rifacimento dell'unica strada asfaltata che collega Perfection a Bixby, che diviene impraticabile a causa di una frana provocata durante l'aggressione a danno dei due uomini.

Nel tentativo di raggiungere Bixby a cavallo, Val ed Earl dapprima scoprono che anche il medico del paese e sua moglie sono scomparsi, e in un secondo momento scorgono finalmente uno dei mostri sotterranei, che muore schiantandosi contro la parete in cemento armato di un canale di scolo nel tentativo di seguirli. I due si imbattono nella geologa Rhonda, che ritiene che le creature siano degli esseri preistorici antecedenti a qualsiasi fossile di cui si abbia notizia, e che purtroppo ce ne siano altri tre. Scampato non senza difficoltà all'assedio di una delle creature, il trio rientra a Perfection e, assieme al proprietario dell'emporio, il cinese Walter Chang (che chiama i vermi "agguantatori", poi ribattezzati "Graboid" nel film successivo), si riunisce con tutti gli altri compaesani: Nancy, la figlia Mindy, gli amici Nestor e Miguel, il ragazzo burlone Melvin e i coniugi appassionati di armi Gummer, che abitano in una casa bunker isolata fuori dal paese.

I cittadini discutono su come affrontare l'insolito nemico, e Rhonda spiega che i mostri - completamente ciechi - sono attirati anche dalle più deboli vibrazioni del suolo. Quando, poco dopo, Melvin viene aggredito, tutti si nascondono dove possono: Earl, Val, Chang, Rhonda e Miguel all'emporio, Nestor sulla sua roulotte, Melvin in una baracca e Nancy nella sua casa. La piccola Mindy, però, è in strada a giocare e, ascoltando il walkman, non si è accorta di niente. Val, Rhonda e la madre corrono quindi a salvarla. All'arrivo dei mostri, Nancy e Mindy rientrano velocemente nella loro casa, mentre Val e Rhonda cercano di tornare all'emporio, ma Rhonda rimane incastrata in un filo spinato e Val riesce a salvarla per un pelo. Una volta all'emporio, una delle temibili creature sfonda il pavimento, attratta dal rumore del congelatore di Chang, il quale viene afferrato e divorato vivo. I superstiti cercano rifugio sul tetto: Val, Earl e Miguel riescono a raggiungerlo, Rhonda sale sul serbatoio d'acqua, mentre gli altri si rifugiano sui tetti delle proprie case.

Poco dopo, Val ed Earl contattano via radio Burt Gummer per avvertirlo che uno dei mostri si sta dirigendo verso la sua casa. Lui e sua moglie, armati fino ai denti, uccidono una delle creature e si rifugiano sul tetto. A Perfection, le creature cominciano a demolire le fondamenta delle case e Nestor, sfortunato perché appollaiato su un'instabile roulotte, viene atterrato e divorato. Miguel riesce a distrarre i mostri con l'ausilio di un trattore da giardino, permettendo così a Val di raggiungere un pesante bulldozer, utilizzato per trasportare tutti i cittadini e raggiungere i Gummer, che nel frattempo hanno fabbricato esplosivi. Decisi a raggiungere le montagne dove saranno al sicuro e a bordo di un mezzo che i giganteschi vermi non riescono a fermare, i superstiti proseguono verso la loro destinazione, ma cadono in una trappola fatta dai mostri, che scavano un'enorme buca in cui sprofonda il bulldozer. I fuggitivi sono perciò costretti a cercare rifugio su una roccia.

Val ha una violenta discussione con Burt, che avrebbe voluto rimanere sul tetto della sua casa. Earl ha però l'idea di lanciare la dinamite di Burt come esca mortale ai mostri, stratagemma che ha successo con uno di essi. L'ultimo mostro rimasto, invece, non si fa ingannare. Val ha quindi un'idea: farsi seguire dal mostro. Lui, Earl e Rhonda corrono quindi fino all'altezza di un dirupo, spostandosi solo all'ultimo istante: la creatura precipita e muore impattando al suolo. Tutti ritornano a Perfection e Val decide di dichiararsi a Rhonda. I due si baciano.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

L'idea del film fu concepita originariamente nei primi anni 80, quando gli sceneggiatori Steven Seth Wilson e Brent Maddock lavoravano per la United States Navy come cineasti incaricati di fare video sulla sicurezza dell'istruzione. Durante le riprese, i due si arrampicarono su un grande masso nel deserto e si chiesero "E se ci fosse qualcosa che non ci avrebbe lasciato fuori da questa roccia?" facendo sì che ebbero un'idea soprannominata "Squali terrestri". Condivisero l'idea con l'amico Ron Underwood, all'epoca regista di documentari per il National Geographic, e usato la conoscenza della zoologia di quest'ultimo per sviluppare meglio gli "squali terrestri" in creature che potrebbero realisticamente esistere. Dopo che Corto circuito, di cui scrissero la sceneggiatura, divenne un successo al botteghino, Wilson e Maddock iniziarono rapidamente a sviluppare l'idea di Tremors. La sceneggiatura originale, intitolata Beneath Perfection, venne terminata nel giugno 1988[1].

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film cominciarono all'inizio del 1989 e durarono 50 giorni. Le riprese principali si sono svolte in California, intorno a Lone Pine e Darwin. In particolare Darwin fu scelta dalla troupe come fonte di ispirazione per la città immaginaria di Perfection. La città è stata costruita nei pressi di Olancha. Le montagne in lontananza sono la catena montuosa Sierra Nevada e il fiume Owens è visibile durante il climax del film[2].

Effetti speciali[modifica | modifica wikitesto]

Gli agguantatori, le creature di Tremors, sono stati progettati dalla Amalgamated Dynamics.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Botteghino[modifica | modifica wikitesto]

Tremors è stato distribuito il 19 gennaio 1990 in 1,457 sale. Ha incassato $ 3,731,520 nel suo weekend di apertura. Rimase tra i 10 film più visti nei cinema per quattro settimane. Tremors, con un budget di $ 10 milioni, ha finito per incassare $ 16,667,084 sul mercato americano, rivelatosi un successo finanziario anche se sotto dei numeri previsti[3].

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Tremors è stato accolto dalla critica per il cast e l'umorismo. Ha su Rotten Tomatoes un 88% di approvazione, in base a 43 recensioni e con un 7,24/10 come punteggio medio, con il consenso: "Un ritorno al passato affettuoso al 1950 con creature che funzionano, Tremors rinvigorisce i suoi tropi di genere con una combinazione finemente bilanciata di horror e umorismo[4]". James Berardinelli ha elogiato il film, scrivendo che "l'orrore e le commedie spesso vanno troppo lontano da una parte o dall'altra di quella linea sottile; Tremors la percorre come una corda tesa". Roger Ebert ha dato al film 3,5 su 4 e ha scritto "È noto da tempo che ci piacerà di più un film se ci piacciono i suoi personaggi. I film horror e di mostri sembrano ignari di questo fatto, ma Tremors è finalmente l'unico a rompere gli schemi". Ty Burr ha dato al film un B+, aggiungendo che "Tremors è improvvisato, intenzionalmente discreto... La maggior parte dei suoi errori può essere trascurata e perdonata, cosa rara per il suo genere".

Secondo TV Guide, "Tremors è molto ben scelto, con Fred Ward e Kevin Bacon che ci dimostra commedie affettuose e divertenti... Gli effetti speciali sono di prim'ordine... Potrebbe non essere in cima alla lista dei 10 migliori di nessuno, ma Tremors è comunque un intrattenimento solido"[5].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha avuto sei sequel e una serie TV:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Beneath Perfection, su imsdb.com.
  2. ^ Luoghi delle riprese di Tremors, su scabbyhorror.blogspot.com.
  3. ^ Tremors, su boxofficemojo.com.
  4. ^ Tremors, su rottentomatoes.com.
  5. ^ Tremors, su tvguide.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema