4 fantasmi per un sogno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
4 fantasmi per un sogno
Titolo originale Heart and Souls
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1993
Durata 104 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere fantastico
Regia Ron Underwood
Sceneggiatura Erik Hansen, Gregory Hansen, Brent Maddock e S.S. Wilson
Fotografia Michael W. Watkins
Montaggio O. Nicholas Brown
Musiche Marc Shaiman
Interpreti e personaggi
Premi

4 fantasmi per un sogno (Heart and Souls) è un film del 1993 diretto da Ron Underwood, e girato a San Francisco.

Il film parla delle anime di quattro persone decedute che sono rimaste intrappolate sulla terra e possono essere viste solo da un unico essere umano che viene convinto ad aiutarli a risolvere le loro questioni in sospeso.

B.B. King appare in un cameo musicale, interpretando se stesso.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una sera a San Francisco nel 1959 salgono su un autobus 4 passeggeri con le loro storie personali: Milo, un ladruncolo d'appartamento pentito di aver rubato dei francobolli ad un bambino per darli ad un'altra persona che l'ha pagato per farlo, Penny, una madre che va al lavoro lasciando in casa soli i suoi tre figli, Julia, una cameriera decisa a tornare dal suo amore dopo un diverbio tra i due sull'idea del ragazzo di stare insieme in una casa appena comprata da lui, che sfocia in peggio quando lui, dopo essere stato rifiutato da lei, se ne va via offeso e rompe con la ragazza, e Harrison, un cantante alle prime armi troppo imbarazzato per esibirsi in pubblico e che rifiuta sempre di fare i provini per far carriera. L'autista, per evitare di tamponare un'auto dove una donna sta partorendo, finisce giù da un viadotto. Nessuno sopravvive, ma i 4 passeggeri, invece di salire al cielo, si "attaccano" al neonato Thomas. Per qualche anno seguono il bambino, giocando con lui, ma quando i genitori decidono di farlo visitare da uno psichiatra a causa dei suoi amici immaginari, i fantasmi decidono di sparire. Thomas diventa un affarista rampante ed è fidanzato con una ragazza di nome Anne, e nonostante sia sempre seguito dai suoi ex tutori, non sente più i quattro amici, fino a quando avrà un'incidente stradale dopo essere riuscito a vederli e sentirli. I cinque tornati affiatati come un tempo però, vengono sempre disturbati dal conducente dell'autobus che insiste di recuperare i quattro fantasmi per assegnargli un nuovo neonato, ma i quattro riescono a tardare la loro salita in cielo e da qui scoprono che in questo periodo di permanenza sulla Terra, avrebbero dovuto farsi aiutare dal loro umano per risolvere le questioni in sospeso. Thomas, in quanto unico vivo del gruppo, li aiuterà facendosi possedere da loro a turno, riuscendo a restituire i francobolli rubati e riscattare così i sensi di colpa di Milo, poi riuscirà a far cantare Harrison in pubblico una sera al teatro facendogli intonare l'Inno americano, dove Thomas rischia l'arresto e fa brutta impressione con Anne, seduta tra gli spalti coi genitori, e la perderà, a far rivedere i figli a Penny, dove tristemente la madre scoprirà che i suoi bambini rimasti orfani sono stati tutti adottati e le sue due figlie sono in clausura, ma per fortuna riuscirà a rivedere suo figlio Billy oramai adulto, diventato un poliziotto e padre di famiglia; e infine aiuterà Julia a cercare il suo ragazzo perso da tanti anni, ma a malincuore la fantasma scopre che lui è morto da tempo e che la sua ricerca è stata del tutto inutile, ma invece di soffrire, lei inciterà lo stesso Thomas a non sprecare la sua storia con la fidanzata come lei ha fatto con il suo uomo. Thomas, sotto consiglio della sua amica, torna da Anne e le dichiarerà il suo amore, che viene condiviso, e i due si baciano.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema