The Jethro Tull Christmas Album

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Jethro Tull Christmas Album
ArtistaJethro Tull
Tipo albumStudio
Pubblicazione30 settembre 2003
Durata62:16
Dischi1
Tracce16
GenereRock progressivo
Progressive folk
Musica natalizia
EtichettaFuel 2000
ProduttoreIan Anderson
Registrazione2003
FormatiCD, digitale
Jethro Tull - cronologia
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 4/5 stelle
Progressive World 5/5 stelle
Progarchives 3.5/5 stelle
George Starostin 11/15 stelle[1]

« I am the shadow in your Christmas. I am the corner of your smile. Perfunctory in celebration. You offer content but no style. »

(da "Birthday Card at Christmas")

« So how can you laugh when your own mother's hungry and how can you smile when the reasons for smiling are wrong? »

(da "A Christmas Song")

The Jethro Tull Christmas Album (noto anche semplicemente come Christmas Album) è il ventunesimo ed ultimo album registrato in studio dalla band progressive rock inglese Jethro Tull, pubblicato nel 2003.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di quest'album è stata partorita da Len Fico, capo della casa discografica Fuel 2000 il quale suggerì a Ian Anderson, nel Natale 2002, l'opportunità di registrare un nuovo album dal clima natalizio. Fu così che Anderson si mise subito al lavoro riproponendo pezzi già editi in precedenti album ma anche canzoni nuove. Ben 7 brani su 16 sono strumentali tra i quali il pezzo in chiusura, A Winter Snowscape, composto da Martin Barre e inserito anche nel suo album Stage Left in un'altra versione.

In un'intervista del mese di aprile 2014, in seguito alla pubblicazione del disco solista Homo Erraticus, Ian Anderson annunciò che da quel momento in avanti ogni sua nuova pubblicazione sarebbe stata distribuita con il proprio nome. Nella stessa intervista Anderson dichiarò che i Jethro Tull "sono arrivati praticamente alla fine nel corso degli ultimi 10 anni o giù di lì" ed affermò la sua preferenza nel voler usare il proprio nome per le successive pubblicazioni, essendo il compositore di quasi tutta la musica dei Jethro Tull, sin dal 1968.[2] The Jethro Tull Christmas Album resta quindi l'ultimo lavoro in studio a nome della band, essendosi il gruppo di fatto sciolto nel 2011.

Christmas at St Bride's 2008 (2009)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009, l'album live Christmas at St Bride's 2008 è stato incluso con la ristampa dell'album originale su CD.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

The Jethro Tull Christmas Album[modifica | modifica wikitesto]

  1. Birthday Card at Christmas – 3:37
  2. Holly Herald – 4:16
  3. A Christmas Song – 2:47
  4. Another Christmas Song – 3:31
  5. God Rest Ye Merry Gentlemen – 4:35
  6. Jack Frost and the Hooded Crow – 3:37
  7. Last Man at the Party – 4:48
  8. Weathercock – 4:17
  9. Pavane – 4:19
  10. First Snow on Brooklyn – 4:57
  11. Greensleeved – 2:39
  12. Fire at Midnight – 2:26
  13. We Five Kings – 3:16
  14. Ring Out Solstice Bells – 4:04
  15. Bourée – 4:25
  16. A Winter Snowscape – 4:57

Jethro Tull Live - Christmas at St Bride's 2008[modifica | modifica wikitesto]

Recorded Live at St Bride's Church

  1. "Weathercock" (Ian Anderson) - 4:41
  2. "Introduction: Rev. George Pitcher / Choir: What Cheer" (William Walton) - 3:32
  3. "A Christmas Song" (Anderson) - 3:19
  4. "Living in These Hard Times" (Anderson) - 3:44
  5. "Choir: Silent Night" (Traditional) - 3:06
  6. "Reading: Ian Anderson, Marmion" (Sir Walter Scott) - 2:17
  7. "Jack in the Green" (Anderson) - 2:33
  8. "Another Christmas Song" (Anderson) - 3:56
  9. "Reading: Gavin Esler, God's Grandeur" (Gerard Manley Hopkins) - 1:50
  10. "Choir: Oh, Come All Ye Faithful" (Traditional) - 3:50
  11. "Reading: Mark Billingham, The Ballad of The Breadman" (Charles Causley) - 3:33
  12. "A Winter Snowscape" (Martin Barre) - 3:39
  13. "Reading: Andrew Lincoln, Christmas" (Sir John Betjeman) - 3:12
  14. "Fires at Midnight" (Anderson) - 3:38
  15. "We Five Kings" (Instrumental "We Three Kings", Rev. J. Hopkins, arranged and developed by Anderson) - 3:19
  16. "Choir: Gaudete" (Trad. arranged by Anderson) - 3:39
  17. "God Rest Ye Merry, Gentlemen / Thick as a Brick" (Trad. arranged by Anderson / Anderson) - 10:25

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

The Jethro Tull Christmas Album[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti

Sturcz String Quartet con:

Christmas at St Bride's 2008[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Recensione di George Starostin
  2. ^ Gary Graff, Ian Anderson Releases New Solo Album, Talks 'End' of Jethro Tull, Billboard, 15 aprile 2014. URL consultato il 17 aprile 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo