Persidera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Telecom Italia Media Broadcasting)
Persidera S.p.A
Stato Italia Italia
Tipo Società per azioni
Fondazione 2014
Sede principale Via della Pineta Sacchetti, 229 - 00168 Roma
Gruppo Telecom Italia (70%)
Gruppo Editoriale L'Espresso (30%)
Settore Media
Prodotti Trasmissione di emittenti televisive
Sito web www.persidera.it

Persidera S.p.A è un operatore di rete nazionale italiano.

La società sviluppa e gestisce i multiplex digitali TIMB 1, TIMB 2, TIMB 3, Rete A 1 e Rete A 2.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Rete A S.p.A era una società che produceva il canale Rete A, nel 2004 fu rilevata dal Gruppo Editoriale L'Espresso, nello stesso anno fu acceso il mux Rete A 1 e successivamente nel 2010 il mux Rete A 2.

Telecom Italia Media Broadcasting nasce nel 2006 per adempiere al decreto legislativo n.177/2005 del Testo Unico della radiotelevisione che prevede l'obbligo della separazione societaria tra le attività di operatore di rete di trasmissione radiotelevisiva e fornitore di contenuti.

Diviene così operatore di rete in seguito alla cessione del multiplex di proprietà di Telecom Italia Media, avvenuta il 31 marzo 2006[1], e alla licenza rilasciata dal Ministero delle Comunicazioni nel maggio dello stesso anno[2].

Il 30 giugno 2014, entrambe le società sono state fuse e hanno dato luce a Persidera[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ Chi siamo | Telecom Italia Media BroadCasting
  3. ^ http://www.repubblica.it/economia/2014/06/30/news/persidera-90375029/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]