Stile Isfahan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

"Esfahan" o "Stile Isfahan" (شیوه معماری اصفهانی) è uno stile (sabk) di architettura quando si vuole categorizzare lo sviluppo dell'architettura iraniana nella storia. I limiti di questo stile passano attraverso le dinastie safavide, Afsharidi, Zand, e Qajar a partire dal XVI secolo sino al XX secolo.[1]

Lo stile Esfahan è l'ultimo stile di architettura tradizionale persiano-iraniano.[2]

La dinastia safavide era stato il principale strumento per la nascita di questo stile di architettura, che presto si diffuse in India in quello che divenne noto come architettura Moghul.

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Esempi di stile Isfahan:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fallāḥʹfar, Saʻīd (سعید فلاح‌فر).
  2. ^ Sabk Shenasi Mi'mari Irani (Study of styles in Iranian architecture), M. Karim Pirnia. 2005.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]