Stefano Pantano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefano Pantano
Nazionalità Italia Italia
Scherma Fencing pictogram.svg
Specialità Spada
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Denver 1989 A Squadre
Oro Lione 1990 A Squadre
Oro Essen 1993 A Squadre
FISU International University Sport Federation.svg Universiadi
Oro Edmonton 1983 Squadre
Argento Zagabria 1987 Individuale
Oro Zagabria 1987 Squadre
Oro Duisburg 1989 Squadre
Statistiche aggiornate al aprile 2009

Stefano Pantano (Roma, 4 maggio 1962) è uno schermidore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel quartiere del Quadraro a Roma, è stato un esponente della spada italiana della sua generazione. Tre volte campione del mondo a squadre di spada (1989, 1990, 1993), ha partecipato ai Giochi olimpici di Seul e Barcellona, ma senza vincere alcuna medaglia (raggiungendo un quarto e un quinto posto a squadre, ed un quattordicesimo posto nell'individuale nel 1988).

Ha conquistato 3 ori ed un argento alle Universiadi (1983, 1987, 1989), 2 ori in Coppa Europa (1989 e 1994), ed è stato campione italiano assoluto (1989).

È diventato in seguito direttore tecnico delle Fiamme Oro Polizia di Stato sezione scherma. È stato commentatore tecnico della Rai, al fianco della prima voce Federico Calcagno, ai Giochi Olimpici di Atlanta, Sydney, Atene, Pechino e Londra. È stato ospite fisso, nella stagione televisiva 2004-2005, della trasmissione "La Domenica Sportiva - L'altra". Nel 2013-2014 è stato ospite fisso ne "Il Processo del Lunedi" su Rai Sport. E' "storico" ospite della trasmissione "Goal di notte", condotta da Michele Plastino.

È in possesso di una laurea specialistica in scienze motorie ottenuta presso l'università degli studi di Roma "Tor Vergata" ed è docente, presso lo stesso ateneo, nella facoltà di Scienze Motorie.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Accanito tifoso della S.S. Lazio, conduce con Alessio Buzzanca il programma "Non mollare mai" in onda dal lunedì al venerdì dalle 14:00 alle 18:00 su Radiosei (a Roma FM 98.1).


Nel 2010 partecipa come concorrente alla sesta edizione di Ballando con le stelle su Rai Uno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]