Stazione di Catania Ognina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la nuova stazione, vedi Stazione di Ognina.
Catania Ognina
stazione ferroviaria
Cataniaognina.jpg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Località Catania
Coordinate 37°32′03.12″N 15°06′45.72″E / 37.5342°N 15.1127°E37.5342; 15.1127Coordinate: 37°32′03.12″N 15°06′45.72″E / 37.5342°N 15.1127°E37.5342; 15.1127
Linee Messina-Siracusa
Caratteristiche
Tipo stazione in superficie, passante
Stato attuale soppressa
Soppressione 2017
 
Mappa di localizzazione: Catania
Catania Ognina
Catania Ognina

La stazione di Catania Ognina era una fermata posta al km 244+362 della linea ferroviaria Messina-Catania[1] È posta a poca distanza dal termine del tratto extraurbano della SS 114.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione venne costruita in concomitanza con la costruzione del secondo tratto della strada ferrata Messina-Catania da Taormina a Catania; il fabbricato venne costruito nella zona soprastante l'abitato del sobborgo marinaro di Ognina, a poca distanza dal Porto Ulisse. Venne inaugurata il 3 gennaio 1867 ed è l'ultima fermata prima della stazione di Catania Centrale. Era presenziata da agente di custodia addetto alla manovra dell'adiacente passaggio a livello.

In seguito all'attivazione del raddoppio del binario fu automatizzato il passaggio a livello e impresenziata[1]. Nel 2006 iniziarono i lavori di costruzione, più a sud, della nuova fermata metropolitana di Ognina.

Venne soppressa il 18 giugno 2017, contemporaneamente all'attivazione del raddoppio fra le stazioni di Cannizzaro e di Catania Centrale, venendo sostituita dalla nuova fermata di Ognina posta alcune centinaia di metri più a sud[2].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è posta al termine del percorso a doppio binario in esercizio tra Fiumefreddo di Sicilia e Catania, allo sbocco della galleria di Cannizzaro. Da qui ha inizio il tratto ancora a semplice binario dell'importante collegamento ferroviario isolano. Il fabbricato viaggiatori è a due livelli ed è posto lato mare rispetto al binario. È impresenziata ed esercita in telecomando punto-punto secondo il sistema CTC dalla contigua Stazione di Cannizzaro[1].

L'attivazione del raddoppio del binario anche nell'ultimo tratto fino a Catania centrale e della nuova stazione di Ognina situata a centinaia di metri più a sud è avvenuta il 18 giugno 2017[3]ciò ha comportato la disattivazione della fermata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Fascicolo circolazione, p. 110
  2. ^ Rete Ferroviaria Italiana, Circolare territoriale PA 7/2017
  3. ^ Roberto Lentini, Il passante ferroviario aprirà in parte il 14 maggio ma ancora incertezze sul servizio metropolitano, su mobilità.org, 16 marzo 2017. URL consultato il 17 marzo 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferrovie dello Stato, Fascicolo circolazione linee della unità periferica, in vigore dal 24 settembre 1995

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]