Galatea (metropolitana di Catania)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo metropolitana di Catania.svg Galatea
Galatea stazione metro CT.jpg
Stazione della metropolitana di Catania
Gestore FCE
Inaugurazione 1999
Stato In servizio
Linea linea 1
Localizzazione Viale Jonio
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio Autobus urbani AMT,fermata "Europa" passante ferroviario
Dintorni Piazza Galatea, Piazza Europa,corso Italia,viale Africa
Mappa di localizzazione: Catania
Galatea
Galatea
Metropolitane del mondo

Coordinate: 37°30′52.2″N 15°06′05.4″E / 37.5145°N 15.1015°E37.5145; 15.1015

Galatea è una stazione della metropolitana di Catania.

Di tipologia sotterranea, è stata inaugurata nel 1999[1], facente parte della prima tratta funzionale dell'infrastruttura cittadina gestita da FCE[2]; la stazione non è presenziata dal personale.

Ubicazione[modifica | modifica wikitesto]

Ubicata nel tratto più a sud del viale Jonio possiede sei uscite tutte su quest'ultima strada, quattro rampe di scale e due ascensori che permettono di raggiungere in poche centinaia di metri molte importati strade affollate di uffici, studi, banche ed esercizi commerciali, tra le quali Piazza Galatea, V.le Africa, C.so Italia, P.zza Europa, Via Umberto I, via Pasubio, P.le Asia. Permette di raggiungere molto facilmente il lungomare di Catania.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

La fermata è differente dalle altre stazioni sotterranee perché realizzata a cielo aperto con l'utilizzo di un metodo che prevede lo scavo in trincea e la totale scopertura della fossa, seguita dalla costruzione del tunnel a sezione rettangolare e quindi dalla copertura con travi in cemento armato, questo sistema prende il nome di metodo Milano. In seguito all'attivazione della tratta Galatea - Giovanni XXIII - Stesicoro[3] il 20 dicembre 2016 la stazione è divenuta posto di biforcazione tra il doppio binario in galleria e il tronco a binario unico direzione porto[4], con deviatoio posto alla fine della banchina in direzione della fermata Giovanni XXIII.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Possibilità di scambio con bus urbani AMT[5] in viale Africa (421-S2) e corso Italia (421-530-534-935)

Nelle immediate vicinanze (500m) vi è la fermata "Europa" del passante ferroviario di Catania con accessi su piazza Europa, costituendo un'importante nodo di scambio intermodale tra le due linee.

  • Fermata autobus Fermate autobus AMT
  • Tren.svg Fermata Europa passante ferroviario

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Et Etneo68, Metropolitana di Catania - Inaugurazione del 27/06/1999, 19 dicembre 2016. URL consultato il 10 febbraio 2017 (archiviato il 13 febbraio 2017).
  2. ^ Ferrovia Circumetnea | Catania, su www.circumetnea.it. URL consultato il 10 febbraio 2017 (archiviato il 28 dicembre 2016).
  3. ^ Catania - Continuano i lavori della metropolitana, su LaSicilia24ore, 8 marzo 2011. URL consultato il 20 luglio 2020 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2012).
  4. ^ redazionale, Metro Stesicoro, apertura fissata per lunedì prossimo. A inaugurarla il sindaco Bianco e il ministro Delrio, in Giornale di Sicilia, 9 dicembre 2016.
  5. ^ Percorsi e Orari – Amt, su www.amt.ct.it. URL consultato il 10 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2017).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Capolinea Fermata precedente Metropolitana di Catania Fermata successiva Capolinea
Nesima TriangleArrow-Left.svg Italia Pfeil links.svg Galatea Pfeil rechts.svg Porto

Giovanni XXIII

TriangleArrow-Right.svg Porto

Stesicoro

Controllo di autoritàVIAF (EN123264652 · ISNI (EN0000 0001 0680 469X · LCCN (ENnr2001044856 · WorldCat Identities (ENlccn-nr2001044856