Stesicoro (metropolitana di Catania)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo metropolitana di Catania.svg Stesicoro
Stesicoro-metro.jpg
Ingresso della stazione in corso Sicilia
Stazione della metropolitana di Catania
Gestore FCE
Inaugurazione 2016
Stato In servizio
Linea Metropolitana di Catania
Localizzazione Corso Sicilia
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio Autobus urbani AMT
Dintorni Piazza Stesicoro, Centro Storico, Corso Sicilia, Monastero dei Benedettini, Piazza Vincenzo Bellini,via Etnea,Giardino Bellini,mercato di piazza Carlo Alberto,piazza Dell'Università,piazza Duomo,via dei Crociferi.
Mappa di localizzazione: Catania
Stesicoro
Stesicoro
Metropolitane del mondo

Coordinate: 37°30′26.64″N 15°05′09.24″E / 37.5074°N 15.0859°E37.5074; 15.0859

Metropolitana di Catania
White dot.svg  Monte Po Under construction icon-red.svg
White dot.svg  Fontana Under construction icon-red.svg
 Logo FCE Automotrice ADe 18 'La Prima'.jpg Parking icon.svg White dot.svg  Nesima
White dot.svg  San Nullo
 Logo FCE Automotrice ADe 18 'La Prima'.jpg White dot.svg  Cibali Under construction icon-red.svg
 Parking icon.svg White dot.svg  Milo
 Logo FCE Automotrice ADe 18 'La Prima'.jpg White dot.svg  Borgo
White dot.svg  Giuffrida
White dot.svg  Italia
White dot.svg  Galatea
Italian traffic signs - icona stazione fs.svgGiovanni XXIII  White dot.svg White dot.svg  Porto Italian traffic signs - icona porto.svg
Stesicoro  White dot.svg
San Domenico Underconstruction icon gray.svg  White dot.svg
Vittorio Emanuele Underconstruction icon gray.svg  White dot.svg
Palestro Underconstruction icon gray.svg  White dot.svg

Stesicoro è una stazione della metropolitana di Catania e trae il suo nome dall'omonima piazza sita a pochi metri; è stata ultimata nel 2016 nell'ambito della realizzazione nuova tratta Galatea-Stesicoro e l'apertura all'utenza risale al 20 dicembre dello stesso anno[1].

Stesicoro è il capolinea sud provvisorio della linea in attesa del completamento della tratta Stesicoro-Palestro, la cui apertura è prevista per il 2019[2], e quindi dell'ulteriore estensione della linea sino all'aeroporto di Fontanarossa. I colori identificativi nei rivestimenti sono il bianco ed il grigio, bicromia tipica del barocco etneo, le insegne sono color oro.

Ubicazione[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è ubicata nel cuore della città e permette di accedere all'area del Barocco catanese dichiarato "Patrimonio dell'Umanità" dall'UNESCO. Dotata di quattro accessi su corso Sicilia tramite scale fisse e mobili, due lato piazza Stesicoro e due lato piazza della Repubblica, nonché di quattro ascensori, da dove è possibile raggiungere numerosi luoghi d'interesse, palazzi storici e monumenti, come piazza Stesicoro e le rovine dell'anfiteatro romano, la chiesa di San Biagio, chiesa di Sant'Agata al carcere, via Etnea con i suoi numerosissimi esercizi commerciali e la villa Bellini, piazza Vincenzo Bellini dove sorge il Teatro massimo Vincenzo Bellini. A poca distanza, in piazza Carlo Alberto, e raggiungibile il grande mercato all'aperto, detto fera 'o luni. A poche centinaia di metri si giunge in piazza dell'Università, sede storica dell'Università di Catania, e in piazza Duomo, sede del Palazzo degli Elefanti, della Cattedrale di Sant'Agata e della fontana dell'Elefante, simbolo della città. Facilmente raggiungibili la via dei Crociferi, ricca di chiese ed edifici barocchi ed il teatro romano in via Vittorio Emanuele II.

Museo diffuso della Città di Catania[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è una delle sedi del "Museo Diffuso della Città di Catania"[3], in corso di allestimento presso diverse stazioni della metropolitana etnea. Nel caso della stazione Stesicoro, la prima ad ospitarne una sede, il tema è l'Anfiteatro romano di Catania[4], le cui rovine monumentali sorgono, appunto, nella vicina piazza Stesicoro. Sulle pareti della stazione, dunque, sono presenti rappresentazioni grafiche e testuali dell'edificio di epoca romana, uno dei più grandi dell'impero. Si prevede anche l'esposizione di copie di reperti archeologici, i cui originali sono custoditi presso il Castello Ursino, nonché la presenza di videowall con la ricostruzione virtuale dell'anfiteatro.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

Interscambio[modifica | modifica wikitesto]

La fermata si trova sotto corso Sicilia dove transitano numerosissime linee di bus urbani AMT[5], tra le quali: 1-4 2-5 4-7 429 432 448 449 534 536 556 902 927 935 ALIBUS. Nelle vicinanze sono presenti due capilinea AMT, capolinea n°7 Piazza Borsa (linee 702 722 726 733 740 744); capolinea n°9 Piazza della Repubblica (linee 621 902 925 927 932 935). In via Etnea è possibile scambiare con il BRT1.

  • Fermata autobus autobus urbani dell'AMT
  • Stazione taxi Stazione taxi

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Apertura tratta metropolitana Galatea-Stesicoro al pubblico esercizio, Ferrovia Circumetnea, 19 dicembre 2016. URL consultato il 20 dicembra 2016 (archiviato dall'url originale il 23 dicembre 2016).
  2. ^ Mobilita Catania, Metro, l’attesa sta per finire: il 12 dicembre apre la tratta Galatea-Stesicoro, in Mobilita Catania, 03 Dicembre 2016. URL consultato il 03 Dicembre 2016.
  3. ^ FOTO | Prende forma il "museo diffuso" della stazione Stesicoro, su Mobilita Catania, 17 dicembre 2016. URL consultato il 19 dicembre 2016.
  4. ^ Andrea Tartaglia, Scopriamo il museo diffuso della città presso le stazioni della metropolitana, su catania.mobilita.org. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  5. ^ Percorsi e Orari – Amt, su www.amt.ct.it. URL consultato il 16 febbraio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Capolinea Stazione precedente Metropolitana di Catania Stazione successiva Capolinea
nesima TriangleArrow-Left.svg Giovanni XXIII Pfeil links.svg Stesicoro Pfeil rechts.svg San Domenico TriangleArrow-Right.svg Palestro
Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Trasporti