Differenze tra le versioni di "Columbia Britannica"

Jump to navigation Jump to search
 
== Storia ==
L'area oggi nota come British Columbia fu abitata fin dalla [[preistoria]]. Popolazioni [[paleoamericani|paleoamericane]] vi arrivarono attraverso la [[Beringia]] fra 20.000 e 12.000 anni fa.<ref name="Muckle2007">Robert James Muckle, ''The First Nations of British Columbia: An Anthropological Survey'' (UBC Press, 2007), pp. 18–19</ref> Inizialmente nomadi [[cacciatori-raccoglitori]], intorno a 5000 anni fa questi gruppi cominciarono una transizione graduale verso stili di vita più sedentari, dando origine a un grande numero di [[Prime nazioni]]. All'arrivo degli Europei, la British Columbia ospitava non meno di 200 diverse Prime nazioni, la cui storia è stata ricostruita solo in modo frammentario a partire da racconti orali, indagini archeologiche, e resoconti dei primi esploratori. La parte nordovest della provincia ospitava popoli del gruppo [[lingue nena-dene|NeNa-dene]], inclusi [[Lingue_athabaska|Athabaska]] e [[Tlingit]] (che abitavano l'[[Alaska]] meridionale e la British Columbia settentrionale). I [[Dene]] dell'artico occidentale giunsero probabilmente in una successiva ondata migratoria dall'[[Asia]]. L'entroterra era abitato dai popoli di [[lingue salish|lingua salish]], come i [[Secwepemc]], gli [[Okanagan]] e gruppi Athabaska, soprattutto [[Dakelh]] e [[Tsilhqot'in]]. I territori costieri, ricchi di cibo (salmone e crostacei) ospitavano grandi popoli fortemente distinti da quelli dell'entroterra, come gli [[Haida (popolazione)|Haida]], gli [[Kwakwaka'wakw]] e i [[Nuu-chah-nulth]]. Questi popoli svilupparono complessi sistemi sociali, fortemente basati sul [[Thuja plicata|cedro rosso occidentale]], che veniva usato per costruire case di legno, grandi canoe (usate anche per la [[caccia alla balena]]) e [[totem]].
 
Il contatto con gli Europei portò una serie di devastanti epidemie (fra cui spicca quella di [[vaiolo]] del 1862) che decimarono le popolazioni native. Quello che rimaneva delle Prime nazioni fu via via ridimensionato dalla colonizzazione europea, e le popolazioni native furono progressivamente trasferite all'interno di riserve.

Menu di navigazione