Scuola di guerra dell'esercito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'analoga scuola aeronautica, vedi Scuola di guerra aerea.
Scuola di Applicazione e Istituto di Studi Militari
CoA mil ITA scuola guerra.png
Descrizione generale
Nazione Italia Italia
Italia Italia
Servizio Scuola Ufficiali, Scuola di Guerra, Comando delle Scuole
Tipo Accademia/Università
Ruolo Formazione superiore di tipo dirigenziale
Guarnigione/QG Torino poi Civitavecchia
Soprannome Scuola di Applicazione
Parte di
Comando delle Scuole dell'Esercito (coincidente)
Comandanti

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La Scuola di Guerra dell'Esercito di Civitavecchia è stata un istituto militare superiore per la formazione avanzata, riservato agli ufficiali di carriera dell'Esercito e dell'Arma dei Carabinieri, con posti riservati per ogni corso anche a ufficiali del Corpo della Guardia di Finanza e a ufficiali di forze armate straniere di paesi amici, tutti in possesso di spiccati requisiti e con diversi anni di esperienza, per la frequenza di corsi di perfezionamento propedeutici all'assunzione di responsabilità di alto livello. I corsi, originariamente strutturati su tre anni accademici, recentemente erano ridotti a due. La selezione avveniva per concorso per titoli ed esami ed era riservata normalmente a capitani anziani o a maggiori che al termine del corso conseguivano il titolo di Scuola di Guerra (t.SG).

Il motto della Scuola era: Alere flammam.

Oggi la storica sede della Scuola ospita il Centro di Simulazione e Validazione dell'Esercito.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Istituita a Torino nel 1867, dopo alterne vicende legate soprattutto ai due conflitti mondiali, l'Istituto venne ricostituito nel 1947 a Civitavecchia. Da allora la Scuola di Guerra dell'Esercito ha visto più volte mutare il suo ordinamento nonché l'iter formativo dei suoi frequentatori, fino alla più recente dislocazione dei Corsi di Stato Maggiore presso la Scuola di Applicazione e Istituto di Studi Militari dell'Esercito a Torino e alla fusione del Corso Superiore di Stato Maggiore con l'Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze (ISSMI) presso il Centro Alti Studi per la Difesa (CASD) in Roma.

Vantaggi di carriera[modifica | modifica wikitesto]

Agli ufficiali che frequentavano con successo il corso superiore di SM per legge veniva attribuito un vantaggio di carriera consistente nella collocazione in ruolo in posizione antecedente di uno o più anni rispetto al posto occupato prima della frequenza del corso. Il conseguimento del titolo di scuola di guerra costituiva altresì un importante titolo valutabile negli avanzamenti a scelta nonché presupposto per lo svolgimento dei più delicati incarichi di SM e di comando[1].

Istituto di diritto internazionale umanitario[modifica | modifica wikitesto]

Presso la Scuola operava l'Istituto di diritto internazionale umanitario diretto dal Gen. Arturo Marcheggiano che ha anche curato la realizzazione del relativo manuale, fondamentale nell'attività di peace-keeping e di peace-maintaining in cui le forze armate italiane sono state sempre più impegnate.

L'Arma dei Carabinieri[modifica | modifica wikitesto]

Gli ufficiali dei Carabinieri, anche nel periodo in cui l'Arma dei Carabinieri era un corpo dell'Esercito, partecipavano alla selezione per l'ammissione al corso di SM prima e al corso superiore di SM dopo conseguendo il relativo titolo e i previsti vantaggi di carriera.

Con l'istituzione del corso d'istituto, cui devono partecipare obbligatoriamente tutti i capitani dei carabinieri del ruolo normale prossimi all'avanzamento al grado maggiore, essi non dovevano più frequentare il corso di SM ma potevano partecipare direttamente a un concorso per titoli ed esami per un massimo di sei posti riservati all'Arma. All'epoca, il corso d'istituto si svolgeva in parte presso la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma e in parte presso la Scuola di Guerra di Civitavecchia dove avevano luogo gli esami finali.

Con la soppressione della Scuola di Guerra e del corso superiore di SM, gli ufficiali dei Carabinieri partecipano annualmente alla selezione per la frequenza del corso annuale ISSMI presso il CASD.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ il conseguimento del titolo ISSMI non dà più i cosiddetti "vantaggi di carriera", ma costituisce titolo valutabile negli avanzamenti a scelta .

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]