Felice Sismondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Felice Sismondo
Felice Sismondo.jpg
2 aprile 1836 – 21 agosto 1912
Nato aCostigliole d'Asti
Morto aAsti
Cause della morteNaturali
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
Forza armataRegio esercito
ArmaFanteria
CorpoBersaglieri, Carabinieri
GradoMaggiore generale
voci di militari presenti su Wikipedia
Felice Sismondo

Senatore del Regno d'Italia
Durata mandato 6 aprile 1905 –
Legislature XXII

Dati generali
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza

Felice Gioacchino Sismondo, in alcune fonti Giovacchino (Costigliole d'Asti, 2 aprile 1836Asti, 21 agosto 1912), è stato un militare e politico italiano.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in legge nel 1859 alla professione di avvocato o magistrato preferisce la carriera militare. Ammesso all'accademia di Torino nello stesso anno prende parte come soldato semplice alla seconda guerra d'indipendenza combattendo a Montebello e Palestro. Nel 1862, raggiunto il grado di sergente, prende parte alla campagna d'Ancona e della Bassa Italia. Comandato in seguito alla repressione del brigantaggio nel 1866, promosso nel frattempo capitano, viene decorato di medaglia d'argento per il valore dimostrato nella Battaglia di Custoza, che da inizio alle manovre offensive della Terza guerra d'indipendenza sulla terraferma e che vede la sconfitta delle truppe italiane. Completata l'unificazione italiana viene destinato all'insegnamento dell'arte militare alla Scuola di Guerra, dove rimane dal 1870 al 1885, quando viene destinato al comando del 5º reggimento Bersaglieri di stanza a Torino. Decorato per i servizi resi nell'epidemia di colera del 1884 dal 1898 è giudice al tribunale supremo di guerra, dal 1900 al 1904 è comandante generale dell'arma dei Carabinieri.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro
Ufficiale dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro
Commendatore dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro
Grande Ufficiale dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro decorato di Gran Cordone - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro decorato di Gran Cordone
Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia
Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
Grande Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia decorato di Gran Cordone - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia decorato di Gran Cordone
Medaglia ai benemeriti della salute pubblica - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia ai benemeriti della salute pubblica

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'argento al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al valor militare
Medaglia di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor militare
Médaille commémorative de la campagne d'Italie (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Médaille commémorative de la campagne d'Italie (Francia)
Medaglia commemorativa delle campagne delle guerre d'indipendenza - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa delle campagne delle guerre d'indipendenza
Croce d'oro per anzianità di servizio - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'oro per anzianità di servizio

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]