Salto con gli sci agli VIII Giochi olimpici invernali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bandiera olimpica Ski jumping pictogram.svg
Salto con gli sci
Squaw Valley 1960
Informazioni generali
Luogo Trampolino di Papoose Peak
Periodo 28 febbraio
Partecipanti 45 da 15 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Helmut Recknagel Germania Germania
Medaglia d'argento Kalle Nillo Halonen Finlandia Finlandia
Medaglia di bronzo Otto Leodolter Austria Austria
Edizione precedente e successiva
Cortina d'Ampezzo 1956 Innsbruck 1964

Nel salto con gli sci agli VIII Giochi olimpici invernali fu disputata una sola gara, il 28 febbraio, riservata agli atleti di sesso maschile. Le medaglie assegnate furono ritenute valide anche ai fini dei Campionati mondiali di sci nordico 1960.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Sul trampolino di Papoose Peak gareggiarono 45 atleti di 15 diverse nazionalità, che effettuarono due salti con valutazione della distanza e dello stile. Al termine del primo salto la classifica era guidata dal tedesco Helmut Recknagel davanti al finlandese Niilo Halonen e al sovietico Nikolaj Kamenskij; ottavo si piazzò l'austriaco Otto Leodolter. Nel secondo salto Recknagel ottenne nuovamente il miglior punteggio e si assicurò l'oro; Halonen, terzò, confermò il secondo posto, mentre Kamenskij, settimo, retrocedette fino al quarto posto, scavalcato da Leodolter che, nel secondo salto, marcò il secondo punteggio. Primo atleta non originario di un Paese nordico a imporsi nella specialità, Recknagel fu il miglior interprete del nuovo stile sviluppato nella sua Germania orientale, detto Stile Superman poiché richiedeva che le braccia fossero tenute protese in avanti[1].

Pos. Atleta Nazione 1º salto 2º salto Totale
Distanza Punteggio Distanza Punteggio
Oro Helmut Recknagel Squadra Unificata Tedesca Germania 93,5 113,6 84,5 113,6 227,2
Argento Kalle Nillo Halonen Finlandia Finlandia 92,5 111,3 83,5 111,3 222,6
Bronzo Otto Leodolter Austria Austria 88,5 107,6 83,5 111,8 219,4
4 Nikolay Kamensky URSS Unione Sovietica 90,5 110,2 79,0 106,7 216,9
5 Torbjørn Yggeseth Norvegia Norvegia 88,5 106,6 82,5 109,5 216,1
6 Max Bolkart Squadra Unificata Tedesca Germania 87,5 104,3 81,0 108,3 212,6
7 Ansten Samuelstuen Stati Uniti Stati Uniti d'America 90,0 107,8 79,0 103,7 211,5
8 Juhani Kärkinen Finlandia Finlandia 87,5 108,3 82,0 103,1 211,4
9 K'oba Ts'akadze URSS Unione Sovietica 89,0 107,0 79,5 104,1 211,1
10 Nikolay Shamov URSS Unione Sovietica 85,5 103,2 80,5 107,4 210,6
11 Halvor Næs Norvegia Norvegia 86,0 103,1 81,5 106,7 209,8
12 Veit Kührt Squadra Unificata Tedesca Germania 88,5 106,1 79,5 102,6 208,7
13 Kåre Berg Norvegia Norvegia 83,0 100,7 81,5 106,7 207,4
14 Alwin Plank Austria Austria 87,5 105,3 75,5 101,4 206,7
15 Sadao Kikuchi Giappone Giappone 88,5 104,1 77,0 102,1 206,2
16 Walter Steinegger Austria Austria 87,5 103,3 79,5 102,6 205,9
17 Eino Kirjonen Finlandia Finlandia 85,5 104,2 79,5 101,6 205,8
18 Rolf Strandberg Svezia Svezia 86,5 100,0 81,0 104,8 204,8
19 Bengt Eriksson Svezia Svezia 83,5 99,6 78,0 102,4 202,0
20 Andreas Däscher Svizzera Svizzera 86,0 101,1 77,0 100,1 201,2
21 Werner Lesser Squadra Unificata Tedesca Germania 81,5 98,0 78,5 102,8 200,8
22 Koichi Sato Giappone Giappone 82,0 98,4 78,0 101,9 200,3
23 Ole Tom Nord Norvegia Norvegia 81,0 94,6 82,0 105,6 200,2
24 Dino De Zordo Italia Italia 85,5 99,7 77,0 99,1 198,8
25 Yosuke Eto Giappone Giappone 85,5 102,2 72,5 95,5 197,7
26 Claude Jean-Prost Francia Francia 84,5 99,9 75,5 96,9 196,8
27 Leonid Fyodorov URSS Unione Sovietica 83,0 97,2 73,0 95,9 193,1
28 Jon St. Andre Stati Uniti Stati Uniti d'America 81,5 92,5 78,5 99,8 192,3
29 Max Inge Lindqvist Svezia Svezia 79,5 90,4 79,0 99,7 190,1
30 Takashi Matsui Giappone Giappone 78,5 92,6 75,0 97,0 189,6
31 Władysław Tajner Polonia Polonia 78,5 87,6 79,5 100,6 188,2
32 Robert Carl Wedin Stati Uniti Stati Uniti d'America 79,0 93,5 72,0 93,6 187,1
33 Jacques Charland Canada Canada 76,5 91,0 73,5 95,3 186,3
34 Gerry Gravelle Canada Canada 79,5 94,4 70,0 91,0 185,4
34 Willi Egger Austria Austria 78,5 88,1 76,0 97,3 185,4
36 Nilo Zandanel Italia Italia 84,0 95,0 71,0 89,8 184,8
37 Enzo Perin Italia Italia 75,0 84,8 76,0 96,8 181,6
38 Robert Rey Francia Francia 78,0 87,7 72,0 91,6 179,3
39 Luigi Pennacchio Italia Italia 70,5 78,7 72,5 92,5 171,2
40 Veikko Kankkonen Finlandia Finlandia 86,5 72,0 75,0 96,0 168,0
41 Tamás Sudár Ungheria Ungheria 73,5 84,1 64,0 81,7 165,8
42 Eugene Kotlarek Stati Uniti Stati Uniti d'America 84,0 96,5 77,0 68,6 165,1
43 Skarphéðinn Guðmundsson Islanda Islanda 64,0 73,0 64,0 82,7 155,7
44 Alois Moser Canada Canada 62,0 71,4 64,0 79,7 151,1
45 Kjell Sjöberg Svezia Svezia 78,5 94,1 46,0 33,8 127,9

Medagliere[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Paese Gold medal.svg Silver medal.svg Bronze medal.svg Totale
1 Squadra Unificata Tedesca Germania 1 0 0 1
2 Finlandia Finlandia 0 1 0 1
3 Austria Austria 0 0 1 1
Totale 1 1 1 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ VIII Olympic Winter Games. Final Report, pp. 104-106.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 12 luglio 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Olympic flag.svg Discipline agli VIII Giochi olimpici invernali (Squaw Valley 1960) Olympic flag.svg

Biathlon | Hockey su ghiaccio | Pattinaggio di figura | Pattinaggio di velocità | Sci alpino | Sci nordico (Combinata nordica | Salto con gli sci | Sci di fondo)