Sci di fondo ai XVII Giochi olimpici invernali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nello sci di fondo ai XVII Giochi olimpici invernali furono disputate dieci gare, cinque maschili e cinque femminili.

Rispetto all'edizione precedente furono introdotte alcune variazioni nel programma: la 30 km maschile e la 15 km femminile si disputarono in tecnica libera anziché in tecnica classica, mentre la 50 km maschile e la 30 km femminile si disputarono in tecnica classica anziché in tecnica libera.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Uomini[modifica | modifica wikitesto]

10 km[modifica | modifica wikitesto]

La gara sulla distanza di 10 km si disputò in tecnica classica il 17 febbraio sul percorso che si snodava nello stadio Birkebeineren con un dislivello massimo di 107,5 m; presero parte alla competizione 88 atleti[1].

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Bjørn Dæhlie Norvegia Norvegia 24:20,1
2 Vladimir Smirnov Kazakistan Kazakistan 24:38,3
3 Marco Albarello Italia Italia 24:42,3
4 Michail Botvinov Russia Russia 24:58,9
5 Sture Sivertsen Norvegia Norvegia 24:59,7
6 Mika Myllylä Finlandia Finlandia 25:05,3
7 Vegard Ulvang Norvegia Norvegia 25:08,0
8 Silvio Fauner Italia Italia 25:08,1
9 Harri Kirvesniemi Finlandia Finlandia 25:13,2
10 Alois Stadlober Austria Austria 25:25,4

30 km[modifica | modifica wikitesto]

La gara sulla distanza di 30 km si disputò in tecnica libera il 14 febbraio sul percorso che si snodava nello stadio Birkebeineren con un dislivello massimo di 166 m; presero parte alla competizione 74 atleti[2].

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Thomas Alsgaard Norvegia Norvegia 1:12:26,4
2 Bjørn Dæhlie Norvegia Norvegia 1:13:13,6
3 Mika Myllylä Finlandia Finlandia 1:14:14,5
4 Michail Botvinov Russia Russia 1:14:43,3
5 Maurilio De Zolt Italia Italia 1:14:55,5
6 Jari Isometsä Finlandia Finlandia 1:15:12,5
7 Silvio Fauner Italia Italia 1:15:27,7
8 Egil Kristiansen Norvegia Norvegia 1:15:37,7
9 Johann Mühlegg Germania Germania 1:15:42,8
10 Vladimir Smirnov Kazakistan Kazakistan 1:16:01,8

50 km[modifica | modifica wikitesto]

La gara sulla distanza di 50 km si disputò in tecnica classica il 27 febbraio sul percorso che si snodava nello stadio Birkebeineren con un dislivello massimo di 166 m; presero parte alla competizione 66 atleti[3].

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Vladimir Smirnov Kazakistan Kazakistan 2:07:20,3
2 Mika Myllylä Finlandia Finlandia 2:08:41,9
3 Sture Sivertsen Norvegia Norvegia 2:08:49,0
4 Bjørn Dæhlie Norvegia Norvegia 2:09:11,4
5 Erling Jevne Norvegia Norvegia 2:09:12,2
6 Christer Majbäck Svezia Svezia 2:10:03,8
7 Maurilio De Zolt Italia Italia 2:10:12,1
8 Giorgio Vanzetta Italia Italia 2:10:16,4
9 Michail Botvinov Russia Russia 2:10:18,9
10 Vegard Ulvang Norvegia Norvegia 2:10:40,0

Inseguimento 25 km[modifica | modifica wikitesto]

La gara di inseguimento sulla distanza di 15 km si disputò in tecnica libera il 19 febbraio sul percorso che si snodava nello stadio Birkebeineren con un dislivello massimo di 68 m; presero parte alla competizione 76 atleti. Il formato di gara prevedeva la partenza degli atleti scaglionata secondo l'ordine di piazzamento nella 10 km a tecnica classica, disputata due giorni prima; la classifica finale era determinata dall'ordine con il quale attraversavano il traguardo[4].

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Bjørn Dæhlie Norvegia Norvegia 1:00:08,8
2 Vladimir Smirnov Kazakistan Kazakistan 1:00:38,8
3 Silvio Fauner Italia Italia 1:01:48,8
4 Mika Myllylä Finlandia Finlandia 1:01:55,9
5 Michail Botvinov Russia Russia 1:01:57,8
6 Jari Räsänen Finlandia Finlandia 1:02:03,7
7 Sture Sivertsen Norvegia Norvegia 1:02:09,7
8 Johann Mühlegg Germania Germania 1:02:31,2
9 Giorgio Vanzetta Italia Italia 1:02:31,6
10 Marco Albarello Italia Italia 1:02:34,1

Staffetta 4x10 km[modifica | modifica wikitesto]

La gara di staffetta si disputò il 22 febbraio sul percorso che si snodava nello stadio Birkebeineren con un dislivello massimo di 68 m; presero parte alla competizione 14 squadre nazionali[5].

Posizione Nazione Atleti Tempo
1 Italia Italia Maurilio De Zolt
Marco Albarello
Giorgio Vanzetta
Silvio Fauner
1:41:15,0
2 Norvegia Norvegia Sture Sivertsen
Vegard Ulvang
Thomas Alsgaard
Bjørn Dæhlie
1:41:15,4
3 Finlandia Finlandia Mika Myllylä
Harri Kirvesniemi
Jari Räsänen
Jari Isometsä
1:42:15,6
4 Germania Germania Torald Rein
Jochen Behle
Peter Schlickenrieder
Johann Mühlegg
1:44:26,7
5 Russia Russia Andrej Kirillov
Aleksej Prokurorov
Gennadij Lazutin
Michail Botvinov
1:44:29,2
6 Svezia Svezia Jan Ottosson
Christer Majbäck
Anders Bergström
Henrik Forsberg
1:45:22,7
7 Svizzera Svizzera Jeremias Wigger
Hans Diethelm
Jürg Capol
Giachem Guidon
1:47:12,2
8 Rep. Ceca Rep. Ceca Luboš Buchta
Václav Korunka
Jiří Teplý
Pavel Benc
1:47:12,6
9 Kazakistan Kazakistan Nikolaj Ivanov
Pavel Korolëv
Andrej Nevzorov
Pavel Rjabinin
1:47:41,3
10 Francia Francia Philippe Sanchez
Patrick Remy
Hervé Balland
Stéphane Azambre
1:48:25,1

Donne[modifica | modifica wikitesto]

5 km[modifica | modifica wikitesto]

La gara sulla distanza di 5 km si disputò in tecnica classica il 15 febbraio sul percorso che si snodava nello stadio Birkebeineren con un dislivello massimo di 66 m; presero parte alla competizione 62 atlete[6].

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Ljubov' Egorova Russia Russia 14:08,8
2 Manuela Di Centa Italia Italia 14:14,7
3 Marja-Liisa Kirvesniemi Finlandia Finlandia 14:36,0
4 Anita Moen Norvegia Norvegia 14:39,4
5 Inger Helene Nybråten Norvegia Norvegia 14:43,6
6 Larisa Lazutina Russia Russia 14:44,2
7 Trude Dybendahl Norvegia Norvegia 14:48,1
8 Kateřina Neumannová Rep. Ceca Rep. Ceca 14:49,6
9 Pirkko Määttä Finlandia Finlandia 14:51,5
10 Antonina Ordina Svezia Svezia 14:59,2

15 km[modifica | modifica wikitesto]

La gara sulla distanza di 15 km si disputò in tecnica libera il 13 febbraio sul percorso che si snodava nello stadio Birkebeineren con un dislivello massimo di 166 m; presero parte alla competizione 54 atlete[7].

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Manuela Di Centa Italia Italia 39:44,5
2 Ljubov' Egorova Russia Russia 41:03,0
3 Nina Gavryljuk Russia Russia 41:10,4
4 Stefania Belmondo Italia Italia 41:33,6
5 Larisa Lazutina Russia Russia 41:57,6
6 Elena Välbe Russia Russia 42:26,6
7 Antonina Ordina Svezia Svezia 42:29,1
8 Alzbeta Havrančíková Slovacchia Slovacchia 42:34,4
9 Sophie Villeneuve Francia Francia 42:41,3
10 Anita Moen Norvegia Norvegia 42:42,9

30 km[modifica | modifica wikitesto]

La gara sulla distanza di 30 km si disputò in tecnica classica il 27 febbraio sul percorso che si snodava nello stadio Birkebeineren con un dislivello massimo di 166 m; presero parte alla competizione 53 atlete[8].

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Manuela Di Centa Italia Italia 1:25:41,6
2 Marit Mikkelsplass Norvegia Norvegia 1:25:57,8
3 Marja-Liisa Kirvesniemi Finlandia Finlandia 1:26:13,6
4 Trude Dybendahl Norvegia Norvegia 1:26:52,6
5 Ljubov' Egorova Russia Russia 1:26:54,6
6 Elena Välbe Russia Russia 1:26:54,8
7 Inger Helene Nybråten Norvegia Norvegia 1:27:11,2
8 Marjut Rolig Finlandia Finlandia 1:27:51,4
9 Svetlana Nagejkina Russia Russia 1:27:57,2
10 Anita Moen Norvegia Norvegia 1:28:18,1

Inseguimento 15 km[modifica | modifica wikitesto]

La gara di inseguimento sulla distanza di 10 km si disputò in tecnica libera il 17 febbraio sul percorso che si snodava nello stadio Birkebeineren con un dislivello massimo di 68 m; presero parte alla competizione 55 atlete. Il formato di gara prevedeva la partenza delle atlete scaglionata secondo l'ordine di piazzamento nella 5 km a tecnica classica, disputata due giorni prima; la classifica finale era determinata dall'ordine con il quale attraversavano il traguardo[9].

Posizione Atleta Nazione Tempo
1 Ljubov' Egorova Russia Russia 41:38,1
2 Manuela Di Centa Italia Italia 41:46,4
3 Stefania Belmondo Italia Italia 42:21,1
4 Larisa Lazutina Russia Russia 42:36,6
5 Nina Gavryljuk Russia Russia 42:36,9
6 Kateřina Neumannová Rep. Ceca Rep. Ceca 42:49,8
7 Trude Dybendahl Norvegia Norvegia 42:50,2
8 Anita Moen Norvegia Norvegia 43:21,2
9 Antonina Ordina Svezia Svezia 43:31,7
10 Sophie Villeneuve Francia Francia 43:37,7

Staffetta 4x5 km[modifica | modifica wikitesto]

La gara di staffetta si disputò il 21 febbraio sul percorso che si snodava nello stadio Birkebeineren con un dislivello massimo di 66 m; presero parte alla competizione 14 squadre nazionali[10].

Posizione Nazione Atleti Tempo
1 Russia Russia Elena Välbe
Larisa Lazutina
Nina Gavryljuk
Ljubov' Egorova
57:12,5
2 Norvegia Norvegia Trude Dybendahl
Inger Helene Nybråten
Elin Nilsen
Anita Moen
57:42,6
3 Italia Italia Bice Vanzetta
Manuela Di Centa
Gabriella Paruzzi
Stefania Belmondo
58:42,6
4 Finlandia Finlandia Pirkko Määttä
Marja-Liisa Kirvesniemi
Merja Lahtinen
Marjut Rolig
59:15,9
5 Svizzera Svizzera Sylvia Honegger
Silke Schwager
Barbara Mettler
Brigitte Albrecht
1:00:05,1
6 Svezia Svezia Anna Frithioff
Marie-Helene Östlund
Anna-Lena Fritzon
Antonina Ordina
1:00:05,8
7 Slovacchia Slovacchia Ľubomíra Balážová
Jaroslava Bukvajová
Tatiana Kutlíková
Alžbeta Havrančíková
1:01:00,2
8 Polonia Polonia Mićhalina Maciuszek
Małgorzata Ruchała
Dorota Kwaśny
Bernadetta Bocek
1:01:13,2
9 Rep. Ceca Rep. Ceca Martina Vondrová
Iveta Zelingerová-Fortová
Kateřina Neumannová
Lucie Chroustovská
1:02:02,1
10 Stati Uniti Stati Uniti Laura Wilson
Nina Kemppel
Laura McCabe
Leslie Thompson
1:02:28,4

Medagliere per nazioni[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1 Norvegia Norvegia 3 4 1 8
2 Italia Italia 3 2 4 9
3 Russia Russia 3 1 1 5
4 Kazakistan Kazakistan 1 2 0 3
5 Finlandia Finlandia 0 1 4 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Report of the XVII Olympic Winter Games, pp. 167-168.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
  2. ^ Report of the XVII Olympic Winter Games, pp. 165-166.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
  3. ^ Report of the XVII Olympic Winter Games, pp. 173-174.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
  4. ^ Report of the XVII Olympic Winter Games, pp. 167-170.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
  5. ^ Report of the XVII Olympic Winter Games, pp. 171-172.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
  6. ^ Report of the XVII Olympic Winter Games, pp. 157-158.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
  7. ^ Report of the XVII Olympic Winter Games, pp. 155-156.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
  8. ^ Report of the XVII Olympic Winter Games, pp. 163-164.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
  9. ^ Report of the XVII Olympic Winter Games, pp. 157-160.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
  10. ^ Report of the XVII Olympic Winter Games, pp. 161-162.
    Scheda Sports-reference sulla gara, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Lillehammer Olympic Organizing Commitee [Comitato organizzatore], Results (PDF), in Report of the XVII Olympic Winter Games, vol. 4, Lillehammer, Lillehammer Olympic Organizing Commitee, 1994. URL consultato il 30 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENFR) Schede FIS, su data.fis-ski.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
  • (EN) Schede Sports-reference, su sports-reference.com. URL consultato il 30 luglio 2011.
Olympic flag.svg Discipline ai XVII Giochi olimpici invernali (Lillehammer 1994) Olympic flag.svg

Biathlon | Bob | Freestyle | Hockey su ghiaccio | Pattinaggio di figura | Pattinaggio di velocità | Sci alpino | Sci nordico (Combinata nordica | Salto con gli sci | Sci di fondo) | Short track | Slittino