Royal Society

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Royal Society
The President, Council, and Fellows of the Royal Society of London for Improving Natural Knowledge
Royal Society
Tipo Associazione scientifica
Fondazione 28 novembre 1660
Fondatore John Evelyn,
Christopher Wren et al.
Scopo Promozione eccellenza scientifica
Sede centrale Regno Unito Londra
Presidente Regno Unito Sir Paul Nurse
Lingue ufficiali inglese
Membri 5 membri reali
1 450 membri ordinari
140 membri stranieri (2015)
Motto Nullius in verba
Sito web

La Royal Society — formalmente The President, Council, and Fellows of the Royal Society of London for Improving Natural Knowledge (Il presidente, il consiglio e i membri della Reale Società londinese per lo sviluppo della conoscenza naturale) — è un'associazione scientifica britannica, fondata il 28 novembre 1660 per iniziativa di John Evelyn e altri accademici allo scopo di promuovere l'eccellenza scientifica come viatico per il benessere della società; altri membri fondatori furono Christopher Wren, Robert Boyle, John Wilkins e William Brouncker. Si tratta della più antica associazione accademica esistente, e ricevette la patente reale con un decreto di Carlo II.

La Royal Society ebbe come prima sede il College di Gresham e cominciò rapidamente a dotarsi di una propria biblioteca fin dal 1661 e, dopo il grande incendio di Londra del 1666 che distrusse il college, si trasferì presso la residenza dei Duchi di Norfolk a Londra per poi, solo nel 1710 con Isaac Newton Presidente, provvedere ad acquisire una propria sede, quella attuale, in Crane Court a Londra. Nel 1780 sotto la presidenza di Joseph Banks la Società si trasferisce presso la Somerset House. La Società cambia sede nuovamente nel 1857, trasferendosi presso Burlington House, e ancora una volta nel 1957 per stabilirsi nella sua sede attuale di Carlton House Terrace.[1]

Membri famosi[modifica | modifica wikitesto]

John Evelyn, uno dei fondatori dell'accademia

Molti famosi scienziati furono membri fondatori della Società o ne fecero parte la storia: il gruppo iniziale includeva Robert Boyle, John Evelyn, Robert Hooke, William Petty, John Wallis, John Aubrey, Thomas Browne, John Wilkins, John Locke, Thomas Willis, Jean Chardin e Sir Christopher Wren. Sir Joseph Banks, che diresse la società per ben 42 anni, esercitò un influsso significativo sull'evoluzione degli studi scientifici in Inghilterra. Isaac Newton mostrò alla Società la sua teoria sull'ottica, e in seguito ne divenne presidente. Altri importanti membri di questa accademia furono Gottfried Wilhelm von Leibniz, Alessandro Volta, Charles Babbage, Max Planck, Otto Hahn, Albert Einstein e Rita Levi-Montalcini.

Attuali membri famosi della Royal Society sono, fra gli altri, il fisico Stephen Hawking e il Premio Nobel italiano Carlo Rubbia.

I 350 anni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009, in occasione dei 350 anni dell'istituzione, la Royal Society ha aperto i propri archivi mettendoli on line.[2]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Premio Principe delle Asturie per la comunicazione e l'umanistica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Premio Principe delle Asturie per la comunicazione e l'umanistica (Spagna)
— 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) History of the Royal Society, Royal Society. URL consultato il 22 agosto 2014.
  2. ^ Antonio Dini, Il tesoro della Royal Society va tutto online, 1 dicembre 2009. URL consultato il 22 agosto 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Medaglie[modifica | modifica wikitesto]

  • Medaglia Buchanan (dal 1897, ricerche nel campo della medicina)
  • Medaglia Copley (dal 1731, ricerche in tutti i settori scientifici)
  • Medaglia Darwin (dal 1890, ricerche nel settore biologico nell'area di interesse di Darwin)
  • Medaglia Davy (dal 1877, ricerche nel settore della chimica)
  • Medaglia Gabor (dal 1989, ricerche nel settore biologico specialmente ingegneria genetica e biologia molecolare)
  • Medaglia Hughes (dal 1902, ricerche nel campo della fisica, particolarmente elettricità e magnetismo)
  • Medaglia Leverhulme (dal 1960, ricerche nei settori della chimica o dell'ingegneria chimica, pura o applicata)
  • Medaglia Royal (dal 1826, per i due più rilevanti lavori nel settore delle scienze naturali)
  • Medaglia Rumford (dal 1800, ricerche nel campo della fisica, riguardanti il calore e la luce)
  • Medaglia Sylvester (dal 1901, ricerche nel campo della matematica)
  • Medaglia Wollaston (dal 1831, per ricerche nel campo della geologia)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autorità VIAF: (EN157503209 · LCCN: (ENn79127772 · ISNI: (EN0000 0001 2248 8383 · GND: (DE39272-8 · BNF: (FRcb121307601 (data) · ULAN: (EN500301966 · NLA: (EN36101708 · BAV: ADV10025955