Rosalie Hale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rosalie Lillian Hale Cullen
Rosalie Hale BD2.jpg
Universo Twilight
Lingua orig. Inglese
Soprannome Rose
Autore Stephenie Meyer
Editore Little, Brown and Company
1ª app. in Twilight
Ultima app. in Breaking Dawn
Editore it. Fazi Editore - Lain (collana)
Interpretata da Nikki Reed [1]
Voce orig. [2]
Voce italiana Laura Lenghi
Specie vampiro
Sesso Femmina
Luogo di nascita Rochester
Data di nascita 31 dicembre 1915
Professione studentessa
Abilità
  • Forza e resistenza sovrumane
  • Super-velocità
  • Attrazione fisica
  • Immortalità
Affiliazione Clan dei Cullen

Rosalie Lillian Hale Cullen (o, originalmente nei manoscritti Carol[3]) è un personaggio della serie Twilight creata da Stephenie Meyer.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1915 in una famiglia di classe media di Rochester, fu trasformata in vampiro da Carlisle Cullen dopo essere stata stuprata e picchiata a sangue dal suo futuro marito e dai suoi amici, tutti ubriachi, nel 1933, all'età di diciotto anni. Da vampira, vestita col proprio abito da sposa, per spaventare di più le proprie vittime, uccise il suo fidanzato Royce King e tutti coloro che erano con lui la sera della violenza, circa cinque persone, arrivando a sette contando le guardie che stavano di guardia alla porta della stanza di Royce in cui si era rinchiuso per salvarsi. senza però berne neanche una goccia di sangue. Raccontò la sua storia a Bella per cercare di dissuaderla dal trasformarsi in vampiro.

Trovò Emmett in fin di vita in seguito all'attacco di un orso e spinse Carlisle a trasformare anch'egli in un vampiro, perché il volto del ragazzo le ricordava Henry, il figlioletto di Vera, un'amica che invidiava perché felice sebbene povera. In seguito Rosalie ed Emmett si sposarono più di una volta.

Da quando Bella entra nella vita di Edward, Rosalie le dimostra una certa ostilità; in Eclipse si scopre che ha sempre provato invidia per lei perché, nonostante non sia mai stata attratta da Edward, nemmeno lui ha mai dimostrato di essere minimamente affascinato dalla sua straordinaria bellezza e questo le ha sempre dato un malcelato fastidio. Il motivo per cui non vuole che Bella diventi un vampiro è che Bella ha tutto quello che lei ha sempre desiderato dalla vita, ma che non ha mai potuto avere, e trova insensato che l'umana lo voglia perdere per diventare immortale e vivere per sempre accanto all'uomo che ama.

In Breaking Dawn, Rosalie si trova dalla parte di Bella per proteggere il bambino che la giovane umana porta in grembo; Bella si rivolge immediatamente a lei quando capisce che Edward ha intenzione di farla abortire. Tuttavia Rosalie all'inizio non vuole proteggere tanto Isabella quanto il bambino, e, a detta di Jacob, con cui ha un rapporto conflittuale, a lei non importa che Bella sopravviva ma piuttosto che il bimbo lo faccia. Dopo la nascita di Renesmee, il cameratismo tra Bella e Rosalie rimane, e soprattutto Rosalie, come il resto della famiglia, si affeziona molto alla bambina, tanto da diventare una delle persone più importanti per lei.

Aspetto fisico[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Vampiro (Twilight).

Rosalie è alta, i suoi capelli sono biondissimi e lunghi da far invidia a chiunque. Il suo viso è straordinariamente bello, al punto che viene descritta come la ragazza più bella del mondo. La sua pelle, come quella di tutti i vampiri, è bianca, marmorea. Ha dei lineamenti slanciati e raffinati e spesso un'espressione indifferente od ostinata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura