The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2
Breaking Dawn part 2..png
Jacob, Bella, Edward e Renesmee in una scena del film
Titolo originaleThe Twilight Saga: Breaking Dawn - Part 2
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2012
Durata117 minuti
Genereavventura, azione, drammatico, fantastico, sentimentale
RegiaBill Condon
SceneggiaturaMelissa Rosenberg
ProduttoreStephenie Meyer, Wyck Godfrey, Karen Rosenfelt
Produttore esecutivoMark Morgan, Marty Bowen, Greg Mooradian, Guy Oseary
Casa di produzioneImprint Entertainment, Sunswept Entertainment, Summit Entertainment
Distribuzione in italianoEagle Pictures
FotografiaGuillermo Navarro
MontaggioVirginia Katz, Ian Slater
Effetti specialiJohn Bruno, Colin Strause, Greg Strause, Alex Burdett, Jeff Campbell, Nadav Ehrlich, Adam Howard, Eric Leven, Allan Magled, Ralph Maiers, Sébastien Moreau, Rocco Passionino, Mahmoud Rahnama, Mark Stetson, Joe Takai, Phil Tippett, Edson Williams, Bruce Woloshyn, Hydraulx, Tippett Studio, Lola Visual Effects, Zoic Studios, Rodeo FX, Pixomondo, Spin VFX, Prologue Films, Soho VFX, Illusion FX, Halon Entertainment, The Third Floor, Furious FX, Legacy Effects, Method Studios
MusicheCarter Burwell
ScenografiaRichard Sherman
CostumiSusan O'Hara, Phillip Boutte Jr., Stacy Caballero
TruccoJean Ann Black, Erica Dewey, Karola Dirnberger
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

«Quando puoi vivere per sempre, c'è qualcosa per cui vale la pena morire?»

(Tagline del film)

The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2 (The Twilight Saga: Breaking Dawn - Part 2) è un film del 2012 diretto da Bill Condon che ha come protagonisti Kristen Stewart, Robert Pattinson e Taylor Lautner. È la seconda parte di The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1, il quarto e ultimo adattamento cinematografico della serie di Twilight, gli omonimi romanzi fantasy di Stephenie Meyer. Negli Stati Uniti e in tutte le altre sale internazionali il film è uscito il 16 novembre 2012, mentre in Italia il 14 novembre.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film inizia con il risveglio di Bella dopo la sua trasformazione in vampira. Ad attenderla c'è la famiglia Cullen ed in particolar modo il marito Edward.
Bella si rende subito conto dei cambiamenti subiti dal suo corpo e manifesta il desiderio di poter vedere sua figlia, che ha chiamato Renesmee ma, dal momento che la bambina è un ibrido e quindi è in parte umana, questo desiderio non le viene concesso per tenere Renesmee al sicuro.
Bella viene accompagnata da Edward nella sua prima battuta di caccia, dove si imbatte per caso in un uomo ferito, venendo attratta dal suo sangue. Alla fine, la ragazza riesce a controllare la sua sete e a non attaccate l’umano.

Al loro rientro, le viene concesso di vedere sua figlia e Bella si rende subito conto che Renesmee cresce a vista d'occhio. Inoltre viene a conoscenza del dono mentale che possiede la bambina: infatti Renesmee riesce a trasmettere i propri pensieri attraverso il tatto, una sorta di capovolgimento del potere del capo dei Volturi, Aro. Bella viene anche a conoscenza dell'imprinting subito da Jacob nei confronti della bambina, che lui chiama con il diminutivo di "Nessie".
Successivamente, i due sposi ricevono in dono dai Cullen un cottage privato dove fanno l'amore per la prima volta dopo la trasformazione di Bella, trovando finalmente un equilibrio.
Intanto Renesmee cresce sempre più velocemente, tanto da dimostrare quasi un anno d'età a pochi giorni dalla nascita.
L'imprinting subìto da Jacob crea una tregua tra i licantropi e i Cullen.
Durante una battuta di caccia nei boschi, la bambina viene notata da una vampira di nome Irina che, credendola una bambina immortale trasformata con un morso, pratica vietata tra i vampiri, informa immediatamente i Volturi.
Una visione di Alice avverte i Cullen che presto i Volturi li raggiungeranno per sapere la verità su Renesmee. I Cullen allora cercano un modo per informare i Volturi dell'errore di Irina e decidono di procurarsi una schiera di testimoni. Rispondono all'appello di Carlisle diversi vampiri, tra i quali il Clan di Denali, il Clan irlandese e il Clan Egizio.

I vampiri testimoni vengono ospitati a casa dei Cullen e, durante i preparativi per affrontare l'arrivo dei Volturi, Alice e Jasper lasciano la famiglia senza dare spiegazioni. L'unico indizio della loro partenza viene lasciato a Bella, che comincia ad indagare su questa loro improvvisa decisione. La ragazza scopre che Alice le ha lasciato un messaggio su una pagina de Il mercante di Venezia e, seguendo le varie tracce, trova l'indirizzo di un avvocato che può falsificare documenti. Jasper lo ha ingaggiato per fargli avere dei documenti falsi per Jacob e Renesmee nel caso in cui si arrivasse a uno scontro con i Volturi, così da permettere ai due di scappare e mettersi in salvo.

Durante un'esercitazione con una vampira di nome Kate, Bella scopre di possedere un potere di schermatura dai poteri degli altri vampiri e si allena per estenderlo il più possibile.
Appena la neve è attecchita, i Volturi arrivano con tutta quanta la loro guardia al completo e i Cullen e i vampiri testimoni vengono affiancati dai licantropi.
Dopo aver argomentato con Carlisle, Aro si rende conto che Irina si era sbagliata e Caius, il terzo ed ultimo leader dei Volturi, la uccide davanti a tutti.
Nonostante nessuna legge vampirica sia stata violata, i Volturi valutano il pericolo di lasciare Renesmee in vita e decidono di mettere ai voti un eventuale scontro. A quel punto, Alice e Jasper fanno il loro ritorno con Huilen e Nahuel, quest'ultimo un ibrido come Renesmee, il quale però ha raggiunto una maturità fisica da un centinaio d'anni. La prova che la bambina non rappresenta un pericolo è ormai assodata e Aro decide di lasciar perdere, anche perché, dopo aver toccato Alice, costei gli trasmette immagini dal futuro, facendogli scoprire che, in un eventuale scontro, i Volturi sarebbero stati sconfitti tutti, lui compreso, dagli stessi Edward e Bella.

Dopo aver fatto ritorno alla dimora dei Cullen, i testimoni (vampiri) invitati da Carlisle ripartono, tornando ognuno alla propria casa. Mentre Reneesme saluta i visitatori, Edward rivela a Jacob che, sebbene ci sia ancora una leggera antipatia tra i due, è contento che Reneesme lo abbia accanto. Poco dopo, Alice ha una visione del futuro, che mostra Reneesme adulta insieme a Jacob su una spiaggia (facendo intuire che i due si fidanzeranno).

Alla fine di tutto, Bella permette ad Edward di entrare nei suoi pensieri, essendo ora capace di spostare lo scudo dalla sua mente. La loro eternità insieme ha finalmente inizio.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2 (colonna sonora).

Il 16 novembre 2012 è stata pubblicata la colonna sonora del film.[1]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Passion PitWhere I Come From – 3:39
  2. Ellie GouldingBittersweet – 3:56
  3. Green DayThe Forgotten – 4:59
  4. FeistFire in the Water – 2:30
  5. The Boom CircuitsEverything and Nothing – 4:25
  6. St. VincentThe Antidote – 3:39
  7. POP ETCSpeak Up – 4:40
  8. IKOHeart of Stone – 3:53
  9. A Boy and His KiteCover Your Tracks – 4:31
  10. James Vincent McMorrowGhosts – 3:45
  11. Paul McDonald e Nikki ReedAll I've Ever Needed – 3:56
  12. Reeve CarneyNew for You – 3:10
  13. Christina PerriA Thousand Years, Pt. 2 (feat. Steve Kazee) – 5:07
  14. Carter BurwellPlus Que Ma Propre Vie – 4:15

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la comparsa sul web di alcune foto promozionali e di un'anteprima in versione bootleg, il 26 marzo 2012 è stato diffuso il primo trailer ufficiale del film. Il breve video mostra la trasformazione in vampiro di Bella, e le prime reazioni di Edward e Jacob.[2]

Il 13 giugno dello stesso anno è stata invece diffusa una foto che ritrae per la prima volta Edward e Bella assieme alla figlia Renesmee, seguita da altre foto e alcuni primi poster ufficiali del film.[3] In seguito, a luglio è stata pubblicata un teaser trailer di soli 10 secondi[4] e poi successivamente il secondo trailer ufficiale.[5].

In occasione del panel tenutosi al San Diego Comic-Con International 2012 sono stati mostrati ai fan 7 minuti in anteprima del film, offrendo ai presenti l'opportunità di rivolgere le proprie domande al cast, per l'ultima volta.[6]

Il 6 settembre, durante gli MTV Video Music Awards 2012 è stato mostrato per la prima volta il terzo e ultimo trailer ufficiale del film.[7]

Il 2 ottobre è stato distribuito il poster ufficiale finale.[8]

Il 13 novembre, a Los Angeles, si è tenuta l'anteprima mondiale del film, con tutto il cast presente all'evento.[9]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

L'uscita nelle sale cinematografiche internazionali è stata il 16 novembre 2012, mentre in Italia il film è stato distribuito due giorni prima, ovvero il 14 novembre 2012.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Come per gli altri film della saga, nonostante la critica, la pellicola ha finora incassato in Italia ben € 16.066.000 in totale in sole quasi due settimane (risultato del 26/11/12), superando gli incassi dei capitoli precedenti, e più di € 2.000.000 nelle prime 24h dopo l'uscita divenendo così uno dei maggiori esordi di sempre in Italia.[10] In totale, il film ha incassato € 18.622.000 in Italia e $ 829.746.820 in tutto il mondo, superando gli incassi dei precedenti film della saga. Attualmente è al 79º posto nella lista dei film di maggiore incasso di sempre.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto critiche negative dalla gran parte dei critici cinematografici in Italia e nel mondo.[11] Infatti, anche negli Stati Uniti il voto globale degli utenti non è sufficiente, per esempio, Internet Movie Database si attesta su 5.5/10, mentre il Rotten Tomatoes dà un voto di 5.19/10, con il 49% delle recensioni professionali positive.[12]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Razzie Awards[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola riceve undici nomination alla 33ª edizione dei Razzie Awards, come i precedenti film della saga[13]. Quest'anno però è il film più nominato. Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2 è inoltre il quarto film nella storia dei Razzies a ricevere più candidature di quante siano le categorie (undici candidature su dieci categorie); precedentemente questo fatto era successo per i film Il prezzo del successo (1983), Showgirls (1995) e Jack e Jill (2011). Il film si è inoltre aggiudicato sette premi.[14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema