The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il libro, vedi Breaking Dawn.
The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1
The Twilight Saga Breaking Dawn Parte 1.jpg
Bella in una scena del film
Titolo originaleThe Twilight Saga: Breaking Dawn - Part 1
Lingua originaleInglese, Portoghese
Paese di produzioneUSA
Anno2011
Durata117 minuti
124 min. (Versione estesa)[1]
Rapporto2.35:1
Genereazione, drammatico, fantastico, sentimentale
RegiaBill Condon
Soggettodal romanzo di Stephenie Meyer
SceneggiaturaMelissa Rosenberg
ProduttoreStephenie Meyer, Wyck Godfrey, Karen Rosenfelt
Produttore esecutivoMark Morgan
Casa di produzioneImprint Entertainment, Sunswept Entertainment, Maverick Film, Summit Entertainment
Distribuzione (Italia)Eagle Pictures
FotografiaGuillermo Navarro
MontaggioVirginia Katz
Effetti specialiAlex Burdett, John Bruno, Jeff Campbell, Michael Caplan, Adam Howard, Allan Magled, Dottie Starling, Colin Strause, Greg Strause, Phil Tippett, Yanick Wilisky, Edson Williams, Terry Windell, Tippett Studio, Lola Visual Effects, Image Engine Design, Animatrik Film Design, Spin VFX, Wildfire Visual Effects, Mr. X Inc., Soho VFX, Engine Room, Digiscope, Hydraulx, Modus Fx, Comen VFX, Pixel Magic, Prologue Films, Cebas Canada, Legacy Effects, Halon Entertainment, Method Studios
MusicheCarter Burwell
ScenografiaRichard Sherman
CostumiSusan O'Hara, Phillip Boutte Jr., Stacy Caballero
TruccoJean Ann Black, Erica Dewey, Karola Dirnberger
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

« L'eternità sarà solo l'inizio. »

(Tagline del film)

The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1 è un film del 2011 diretto da Bill Condon.

È la prima parte del quarto film tratto dalla serie di Twilight ed è uscito nelle sale italiane il 16 novembre 2011[2][3] e negli Stati Uniti il 18 novembre[4]. La seconda parte della storia si intitola The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2 ed è sempre diretta da Bill Condon.

La data d'uscita del secondo episodio è prevista per il 16 novembre 2012[5] negli Stati Uniti. Le pellicole sono l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo del 2008 di Stephenie Meyer e seguito di The Twilight Saga: Eclipse del 2010.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Edward e Bella si sposano a casa dei Cullen. Alla cerimonia si presenta Jacob Black con il quale Bella ha una discussione sulla sua futura trasformazione in vampiro. Successivamente, gli sposi partono per la luna di miele sull'Isola Esme in Brasile. I ragazzi fanno l'amore mentre Bella è ancora umana e, dato che Edward non l'ha ferita come aveva invece il terrore di fare, hanno altri rapporti durante la luna di miele. La ragazza resta incinta, ma Edward prende male la notizia perché sa già che il bambino che le cresce dentro potrebbe ucciderla. I due tornano a Forks per chiedere l'aiuto di Carlisle. Specialmente Edward cerca in tutti i modi di convincere Bella a rinunciare alla gravidanza, ma la ragazza, che ormai ha deciso di mandarla avanti, chiede a Rosalie di aiutarla e di proteggerla.

Bella quindi resta a casa Cullen per stare sotto costante controllo medico e Carlisle racconta a Charlie che la figlia è stata contagiata da una malattia infettiva durante la luna di miele e che dovrà restare in quarantena da loro, per giustificare il fatto che non tornerà a casa per un po' di tempo. Quando Jacob viene a sapere che Bella dovrà restare a casa Cullen per un tempo indeterminato, crede che il vero motivo di tale allontanamento sia dovuto alla sua trasformazione in vampiro. I licantropi, guidati da Sam Uley, annunciano al branco che non ci saranno ritorsioni, ma Jacob si allontana e, una volta raggiunta Bella, si rende conto che la ragazza è incinta di Edward.

La gravidanza procede ad una velocità superiore rispetto al corso naturale e causa a Bella dolori molto forti. Jacob, quindi, su richiesta di Edward, decide di far rinsavire l'amica cercando di convincerla a rinunciare al bambino. Sam intanto, avvertito della gravidanza, decide di uccidere il nascituro e la madre, visto che i nuovi sviluppi della situazione non consentono al branco di essere certo della natura inoffensiva della creatura in procinto di nascere. Jacob si oppone a questa decisione e, opponendosi a Sam, rivendica la sua posizione di maschio alfa, lasciando definitivamente il branco per correre a proteggerla. Lo seguono Seth e Leah Clearwater con i quali formerà un nuovo branco. I tre licantropi fanno i turni per tenere sotto controllo la situazione esterna alla casa, dato che il distacco dal branco ha spezzato il legame mentale che avrebbe permesso loro di conoscere in anticipo le intenzioni degli avversari.

Intanto, il feto si sviluppa sempre più velocemente, causando alla ragazza anche la rottura di alcune ossa. Inoltre, Bella comincia a dimagrire vistosamente dato che il bambino la costringe a rifiutare il cibo. Un'intuizione di Jacob farà capire ai Cullen che Bella ha bisogno di sangue per sopravvivere, così, per darle il sostentamento necessario, la nutrono con sangue umano. Durante la gravidanza Edward sente i pensieri del bambino e finalmente si avvicina a lui. Dopo un mese dal concepimento, Bella entra in travaglio, ma Carlisle non è presente. Edward cerca di aiutarla, assistito da Jacob e Rosalie. Durante la nascita della bambina, alla quale viene dato il nome di Renesmee, Bella subisce un dissanguamento che la riduce in fin di vita. Prima che la morte sopraggiunga, Edward decide di iniettare alla ragazza il suo veleno direttamente nel cuore e in altre parti del corpo, dando il via alla sua trasformazione in vampira. Jacob lascia la stanza con l'intento di uccidere immediatamente la bambina appena nata, ma i suoi intenti vengono bloccati dall'imprinting che subisce con la piccola. Di conseguenza, dopo un'accesa lotta, Sam è costretto ad abbandonare il proposito di uccidere la neonata, poiché la legge del branco impone ai lupi di non uccidere l'oggetto dell'imprinting di un loro simile. Alla fine Bella, quando tutta la famiglia Cullen si riunisce intorno a lei per assistere alla fine della trasformazione e quindi al suo risveglio, apre gli occhi, che sono rossi.

Dopo la prima parte dei titoli di coda, ci ritroviamo nel palazzo dei Volturi, dove un'umana porta un biglietto ad Aro. Carlisle ha comunicato che Bella è diventata vampira. La disputa con i Cullen è perciò finita, come afferma Marcus, ma Aro precisa che non è ancora finita, perché loro hanno qualcosa che lui vuole: Renesmee, ibrida tra umani e vampiri, considerata da lui una minaccia.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

I Cullen[modifica | modifica wikitesto]

Gli umani[modifica | modifica wikitesto]

I licantropi[modifica | modifica wikitesto]

Volturi e membri della guardia[modifica | modifica wikitesto]

Membri degli altri clan e nomadi[modifica | modifica wikitesto]

Clan di Denali
Clan irlandese
Clan egizio
Clan rumeno
Clan delle Amazzoni
Nomadi

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La casa di produzione Summit Entertainment annunciò[6] a metà del 2010[7] che l'ultimo capitolo della serie di Twilight sarebbe stato diviso in due parti per contenere la storia dell'omonimo romanzo, notevolmente più lunga e complessa dei precedenti tre capitoli[8].

L'autrice della saga Stephenie Meyer ha espresso le sue perplessità sul risultato dei precedenti capitoli della saga in particolar modo su The Twilight Saga: Eclipse, film nel quale sono state eliminate scene che lei stessa aveva chiesto invece di inserire nella pellicola[9]. Per questo motivo ha dichiarato che assisterà alla realizzazione dei due film per evitare che accada di nuovo:

« È molto difficile scegliere su quali scene devo insistere; perché so che anche quando dico Okay, questa scena non può proprio restare così, me la danno vinta una volta su dieci. Cioè solo quando faccio una scenata. Il che accade molto di rado. Accade di rado perché mi rendo conto che stanno facendo un film. Quando vengono a chiedermi consigli, sono felice di darne; mi impunto su pochissime cose, su quelle che mi sembrano così sbagliate che non si potrebbe fare in altro modo. È straordinario quante cose si diano per scontate in un film e quanto alcune cose siano difficili. »

(Stephenie Meyer[9])

Inoltre, a causa della natura matura ed esplicita dei contenuti di Breaking Dawn, i fan e la critica si sono chiesti se la produzione sarebbe stata in grado di mantenersi all'interno dei vincoli imposti da un rating PG-13, sostenendo che il film non avrebbe dovuto essere considerato "R" (vietato ai minori di 17 anni) a causa del continuo crescere dei fan[10]. Nel mese di marzo 2010, la rivista Variety ha riportato che la Summit Entertainment stava considerando di suddividere il libro da 754 pagine in due film, seguendo l'esempio fatto dalla Warner Bros con Harry Potter e i Doni della Morte. Dato che i tre membri principali del cast, Kristen Stewart, Robert Pattinson e Taylor Lautner erano sotto contratto per soli quattro film, la possibilità di suddividere il film sembrò improbabile. Il produttore Wyck Godfrey affermò infatti che tutti e tre i membri del cast avevano firmato per un solo film di Breaking Dawn[10].

Il 28 aprile 2010, la Summit ha annunciato che Bill Condon avrebbe diretto Breaking Dawn e che i produttori sarebbero stati Wyck Godfrey, Karen Rosenfelt e l'autrice Stehenie Meyer. Bill Condon dichiara: «Sono entusiasta all'idea di portare sullo schermo il climax di questa saga. Come i fan sanno, si tratta di un libro unico nel suo genere, e speriamo di creare una esperienza cinematografica ugualmente unica[11]». Nel giugno 2010, la Summit ha annunciato ufficialmente che le riprese dell'adattamento in due parti del quarto libro sarebbero iniziate in novembre[12][13].

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

Come per i precedenti capitoli la sceneggiatura dei due film è stata affidata a Melissa Rosenberg. Nel giugno 2010 la Rosenberg ha affermato in un'intervista che la decisione sul punto esatto in cui dividere il film rispetto al romanzo, non era ancora stata presa, e che la sceneggiatura era ancora in fase di stesura[14]. «Credo che verrà suddiviso fra Bella umana e Bella vampiro», ha detto, suggerendo un possibile punto di suddivisione. Ha affermato anche che Bill Condon probabilmente non sarebbe stato d'accordo, spiegando che la decisione ultima sarebbe spettata a lui[14]. La Saga di Twilight ha anche spinto la Rosenberg a creare una compagnia di produzione femminile, la "Tall Girls Productions"[14].

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Maggie Grace, che interpreta Irina, nel 2009
Lee Pace che interpreterà Garrett
Christian Camargo che interpreterà Eleazar

Nel quarto romanzo della saga, appaiono diversi personaggi appartenenti a clan differenti. Tra questi il clan di Denali con le sorelle Irina e Kate. Per il ruolo di Irina è stata scelta l'attrice statunitense Maggie Grace[15][16], che ha preso parte alla serie televisiva Lost[17], mentre il ruolo della sorella Kate è stata scelta la giovane Casey LaBow. Per il ruolo di Garrett, vampiro nomade che instaurerà una relazione con Kate, è stato scelto l'attore statunitense Lee Pace, interprete principale nel ruolo di Ned nella serie tv Pushing Daisies.

Christian Camargo ricoprirà il ruolo di Eleazar, ex membro dei Volturi. L'attore statunitense è già apparso nel ruolo del fratello di Brian Moser nella serie televisiva Dexter. L'attrice argentina Mía Maestro ricoprirà il ruolo di Carmen, membro del clan di Denali con l'accento spagnolo. L'attrice ha interpretato diverse stagioni il ruolo di Nadia Santos nella serie televisiva Alias.

Per il ruolo di Siobhan, del clan irlandese è stata scelta l'attrice canadese Lisa Howard che ha recitato nella serie televisiva Pianeta Terra - Cronaca di un'invasione. Sempre del clan irlandese, nel ruolo di Liam è stato scelto Patrick Brennan figlio della famosa attrice statunitense Eileen Brennan mentre il ruolo di Maggie la giovane attrice statunitense Marlane Barnes.

Rami Malek interpreterà il ruolo di Benjamin. L'attore statunitense di origini egiziane ha interpretato il ruolo del faraone Ahkmenrah accanto a Ben Stiller nel film Una notte al museo (2006).

Per il ruolo di Alistair, vampiro scostante e pessimista, è stato scelto l'attore britannico Joe Anderson.

Tra i nuovi personaggi di questa pellicola il più difficoltoso da arruolare è stato quello di Renesmee Cullen, figlia di Edward e Bella Swan, ibrida vampira-umana. Nella saga letteraria la bambina è descritta come bellissima, ma soprattutto in grado di crescere molto in fretta dato che per lei ogni mese corrisponde a sei mesi per un bambino umano. Per il delicato ruolo è stata scelta Mackenzie Foy[18][19]. La Foy è apparsa in alcune campagne pubblicitarie per Gap e Burger King[20].

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

In modo tale da mantenere il budget di entrambe le parti di Breaking Dawn entro limiti ragionevoli, anche se questo è sensibilmente più elevato rispetto agli altri film della serie, gran parte del film è stata girata in Louisiana, a causa di una tassazione più favorevole. La Summit ha annunciato in una conferenza stampa tenutasi l'8 giugno 2010 che le riprese si sarebbero svolte a Baton Rouge, Louisiana e Vancouver[21][22]. Entrambe le parti sarebbero state riprese come un unico progetto.[13] Il film avrebbe cercato di mantenersi entro i limiti di un rating PG-13, e non avrebbe mostrato alcune delle scene più cruente del libro.[23][24]. Le riprese sono iniziate ufficialmente il 1º novembre 2010 in Brasile, nelle location Rio de Janeiro e Paraty,[25] dove sono state girate le scene della luna di miele. Le riprese si sono concluse il 15 aprile 2011 a Vancouver (Canada). Successivamente sono state effettuate numerose altre riprese, fra cui alcune scene della luna di miele alle Isole Vergini il 25 aprile 2011.

Effetti speciali[modifica | modifica wikitesto]

Il regista Bill Condon ha dichiarato che userà gli stessi effetti speciali[18] che sono stati utilizzati nella pellicola del 2008 Il curioso caso di Benjamin Button adattandoli al volto di Mackenzie Foy, per alternare le varie fasi della sua crescita anche se non si esclude il fatto di ingaggiare una bambina più piccola[18][19] per interpretare la prima fase di età.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1 (colonna sonora).

Il 6 gennaio 2011 è stato annunciato che Carter Burwell, compositore del primo film di Twilight, sarebbe ritornato a far parte del progetto per entrambe le parti del finale.[26]

Tracce[27][modifica | modifica wikitesto]

  1. The Joy FormidableEndtapes – 4:09
  2. Angus & Julia StoneLove Will Take You – 4:30
  3. Bruno MarsIt Will Rain – 4:18
  4. Sleeping at LastTurning Page – 4:15
  5. The FeaturesFrom Now On – 3:21
  6. Christina PerriA Thousand Years – 4:45
  7. Theophilus LondonNeighbors – 3:56
  8. The Belle BrigadeI Didn't Mean It – 3:33
  9. NoisettesSister Rosetta (2011 Version) – 2:58
  10. Cider SkyNorthern Lights – 3:50
  11. Iron & WineFlightless Bird, American Mouth (Wedding Version) – 4:27
  12. Imperial MammothRequiem on Water – 2:24
  13. Aqualung & Lucy SchwartzCold – 3:40
  14. Mía MaestroLlovera – 5:12
  15. Carter BurwellLove Death Birth – 6:04

Durata totale: 61:22

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Durante le riprese iniziate il 7 novembre in Brasile, sono comparse online alcune immagini e video rubati dal set[28]. La Summit Entertainment ha risposto alla fuga di materiale facendo rimuovere le foto ed i video da YouTube, dai siti dei fan e dai siti di gossip. Il 13 gennaio 2011, alcune scansioni di immagini raffiguranti Kristen Stewart e Robert Pattinson in una delle scene della luna di miele che avrebbero dovuto essere pubblicate in un articolo della rivista Entertainment Weekly, sono finite online prima della pubblicazione ufficiale della rivista[29]. Il 31 marzo e il 1º aprile 2011 sono finite su Internet numerose immagini a bassa qualità e un video di 14 secondi, provocando la reazione entusiasta dei fan e speculazioni sul fatto che il film non sarebbe riuscito a mantenersi entro il PG-13[30]. La Summit Entertainment ha rilasciato un comunicato ufficiale in risposta a queste fughe di materiale dicendo:

« Come alcuni di voi sapranno, immagini e video incompleti di The Twilight Saga: Breaking Dawn sono trapelate su internet. Siamo estremamente orgogliosi di questo film, e altrettanto affranti nel vederle su internet in questa fase del processo. Il film e quelle immagini non sono ancora pronte, o nel loro contesto appropriato. Sono state ottenute illegalmente e la loro prematura diffusione ha molto infastidito gli attori, i registi, e la Summit, che stanno lavorando duro perché possiate vedere i film a novembre del 2011 e a novembre del 2012. Preghiamo coloro che stanno diffondendo questo materiale di fermarsi. E per favore, nonostante la tentazione sia alta, non guardate o passate queste immagini. Aspettate che sia il film, completo e nella sua bellezza, ad emozionarvi. Sinceramente. »

(Stephenie Meyer, Bill Condon, Wyck Godfrey e Summit Entertainment[31])

Il primo teaser trailer ufficiale del film è stato trasmesso in anteprima mondiale domenica 5 giugno 2011 durante gli MTV Movie Awards.[32] La versione italiana del trailer è stata pubblicata in esclusiva su Yahoo! Italia il 5 luglio 2011.[33] Il full trailer è stato pubblicato il 13 settembre 2011. Invece in Italia il full trailer ufficiale, doppiato in lingua italiana, è stato pubblicato da Eagle Pictures il 6 ottobre 2011.[34]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Le date di uscita internazionali sono state[35]:

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Con la cifra di ben $ 712,171,856 il film è stato al 50º posto della classifica dei Film di maggiore incasso della storia del cinema. Perde questa posizione (sparendo dalla classifica) durante il 2012.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti il voto globale degli utenti di Internet Movie Database si attesta su 4,9/10[36]. Il sito Rotten Tomatoes da un voto di 4,4/10, con solo il 26% delle recensioni positive[37], dichiarandolo il peggior film della saga.

La pellicola riceve numerose nomination ai Razzie Awards, come i precedenti film della saga[38]:

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto critiche molto negative dalla gran parte dei critici cinematografici in Italia[39][40].

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1, una scena inedita dall'edizione estesa
  2. ^ Breaking Dawn, ecco il primo teaser poster - Il penultimo film è uscito nelle sale italiane il 16 novembre, due giorni prima rispetto agli Stati Uniti, BesMovie.it, 25 maggio 2011. URL consultato il 25 maggio 2011.
  3. ^ The Twilight Saga: Breaking Dawn, in Italia con due giorni di anticipo, Primissima.it. URL consultato il 6 giugno 2011.
  4. ^ Date di uscita per The Twilight Saga: Breaking Dawn - Part 1, IMDb. URL consultato il 26 ottobre 2010.
  5. ^ Date di uscita per The Twilight Saga: Breaking Dawn - Part 2, IMDb. URL consultato il 26 ottobre 2010.
  6. ^ (EN) THE TWILIGHT SAGA: BREAKING DAWN Part 2 Gets Released November 16, 2012, collider.com, 10 giugno 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010.
  7. ^ Ufficiale: Breaking Dawn sarà diviso in due film, movieplayer.it, 11 giugno 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010.
  8. ^ (EN) Breaking Dawn Cast Negotiations Hit A Snag On Two-Film Deal, mtv.com, 11 maggio 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010.
  9. ^ a b (EN) Stephenie Meyer sarà sul set di The Twilight Saga: Breaking Dawn, BadTaste.it, 24 luglio 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010.
  10. ^ a b (EN) Big Questions Surround the Final 'Twilight' Film, movies.yahoo.com, 3 dicembre 2009. URL consultato l'11 giugno 2010.
  11. ^ (EN) (EN) =Jarrod Sarafin, Summit Confirms Breaking Dawn Director, in Mania Entertainmen, 28 aprile 2010.
  12. ^ The Twilight Saga: Breaking Dawn Confirmed for Two Films, comingsoon.net, 11 giugno 2010. URL consultato l'11 giugno 2010.
  13. ^ a b Jen Yamato, Exclusive: 'Eclipse' Producer Wyck Godfrey on 3D, 'Breaking Dawn,' and More, in Fearnet.com, Horror Entertainment, LLC., 13 giugno 2010. URL consultato il 13 giugno 2010.
  14. ^ a b c (EN) 'Twilight Saga' Screenwriter On 'Breaking Dawn's' Two-Film Split, movies.yahoo.com, 20 giugno 2010. URL consultato il 16 novembre 2010.
  15. ^ Twilight: Maggie Grace sarà Irina Denali, newnotizie.it, 3 ottobre 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010.
  16. ^ (EN) Maggie Grace Cast as Irina in THE TWILIGHT SAGA: BREAKING DAWN, collider.com, 27 settembre 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010.
  17. ^ Maggie Grace, IMDb. URL consultato il 25 ottobre 2010.
  18. ^ a b c Twilight Saga: Mackenzie Foy è la piccola Renesmee in Breaking Dawn, cineblog.it, 8 ottobre 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010.
  19. ^ a b (EN) Newcomer Mackenzie Foy to play Renesmee in Breaking Dawn, by Nicole Sperling, hollywoodinsider.ew.com, 8 ottobre 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 22 ottobre 2010).
  20. ^ (EN) Breaking Dawn' Casts Mackenzie Foy As Renesmee, by Gil Kaufman, mtv.com, 7 ottobre 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010.
  21. ^ (EN) Twilight Saga: Breaking Dawn to film in Louisiana and Vancouver, by Nicole Sperling, hollywoodinsider.ew.com, 9 luglio 2010. URL consultato il 25 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2010).
  22. ^ (EN) Confirmed: THE TWILIGHT SAGA: BREAKING DAWN is Filming in Louisiana and Vancouver, Collider.com, 9 luglio 2010. URL consultato il 10 luglio 2010.
  23. ^ (EN) Twilight Breaking Dawn Budget, Filming Facts, and News - All About The Twilight Saga: Breaking Dawn, by Rebecca Murray, Movies.about.com. URL consultato il 17 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2010).
  24. ^ (EN) ‘Breaking Dawn’ To Be Void Of Blood-Filled Birth Scenes, thefilmstage.com, 16 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2011).
  25. ^ (PT) Robert Pattinson and Kristen Stewart return to the USA after filming "Breaking Dawn" in Brazil, su oglobo.globo.com, 14 novembre 2010. URL consultato il 14 novembre 2010.
  26. ^ Breaking News: Carter Burwell returns to score final 'Twilight' films, Film Music Reporter, 6 gennaio 2011.
  27. ^ The Twilight Saga: Breaking Dawn – Part 1: tracklist della colonna sonora. URL consultato il 4-12-2011.
  28. ^ (EN) Spotted on Set: 'Breaking Dawn' in Rio de Janeiro, movies.yahoo.com, 11 agosto 2010. URL consultato il 17 maggio 2011.
  29. ^ (EN) Steamy "Wedding Night" Image of Robert Pattinson and Kristen Stewart from Twilight: Breaking Dawn, reelzchannel.com, 14 gennaio 2011. URL consultato il 17 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2011).
  30. ^ (EN) Several 'Saucy' Photos from Breaking Dawn' Leak Online Several ‘Saucy’ Photos from ‘Breaking Dawn’ Leak Online, Softpedia.com. URL consultato il 17 maggio 2011.
  31. ^ (EN) Filmshaft, Summit Entertainment Issues To Stop Breaking Dawn Image Leaks
  32. ^ Il trailer ufficiale di The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1[collegamento interrotto], filminuscita.info.
  33. ^ Il trailer italiano di The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1[collegamento interrotto], filminuscita.info.
  34. ^ Il trailer italiano ufficiale di The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1, su filminuscita.info (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2011).
  35. ^ Date di uscita per The Twilight Saga: Breaking Dawn - Part 1 (2011)[collegamento interrotto], IMDb.it. URL consultato il 16 maggio 2011.
  36. ^ (EN) Voto Imdb, Imdb Official Site. URL consultato il 16-11-2011.
  37. ^ (EN) Recensioni su Rotten Tomatoes, Rotten Tomatoes Official Site. URL consultato il 16-11-2011.
  38. ^ (EN) Nomination Razzie Awards 2012, Razzies.com Official Site. URL consultato il 26-02-2012 (archiviato dall'url originale il 29 febbraio 2012).
  39. ^ Recensione BadTaste, su badtaste.it.
  40. ^ Recensione FilmUp, su filmup.leonardo.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema