Riserva naturale della Marcigliana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Riserva naturale della Marcigliana
Tipo di areaRiserva naturale regionale
Codice WDPA178909
Codice EUAPEUAP1046
Class. internaz.Categoria IUCN V: paesaggio terrestre/marino protetto
StatiItalia Italia
RegioniLazio Lazio
ProvinceRoma Roma
Superficie a terra4.729,00 ha
Provvedimenti istitutiviL.R. 29, 06.10.97
GestoreRomaNatura
Mappa di localizzazione
Sito istituzionale

Coordinate: 42°00′18.72″N 12°35′13.92″E / 42.0052°N 12.5872°E42.0052; 12.5872

La riserva naturale Marcigliana è un'area naturale protetta situata tra i comuni di Fonte Nuova, Guidonia, Mentana e Monterotondo, tra via Salaria e via Nomentana, nella città metropolitana di Roma. La riserva è attraversata da via della Marcigliana e via della Cesarina.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Esteso per oltre 4.000 ettari il paesaggio è rurale e composto da campi coltivati, spallette boscate e filari di alberi lungo le strade interpoderali.

In questo parco si trovano i fondi di Torre Madonna, Fonte di Papa, Massa, Ciampiglia Barberini, Ciampiglia Del Bufalo, Santa Colomba, Valle Ornara, Casal della Donna, Capitignano, Olevano, Cesarina, Capobianco, Sant'Agata e Coazzo; di quest'ultimo è visibile il casale presso l'incrocio di via della Cesarina con la Nomentana.

Lungo il tratto settentrionale di via di Tor San Giovanni è il casale di Tor San Giovanni, edificio medievale con torre.

In tutto il territorio considerato sono sparsi resti di età romana, in parte non visitabili perché gran parte della riserva è di proprietà privata. Un vasto settore, corrispondente all'antica tenuta Capitignano (detta poi Tor San Giovanni in quanto divenuta di proprietà dell'Ospedale di San Giovanni) è oggi di proprietà del Comune di Roma e vi ha sede la "Casa del Parco". Un appezzamento di meno di 60 ettari, lungo via della Marcigliana, è di proprietà demaniale e corrisponde al principale sepolcreto (Monte Del Bufalo, dalla famiglia Del Bufalo) della città latina di Crustumerium, vissuta tra il IX e il V secolo a.C., il cui comparto insediativo è ancora di proprietà privata (duca Grazioli). L'abitato antico e il circondario (circa 500 ettari) sono assoggettati ad un provvedimento di stretta tutela archeologica. Inoltre all'interno vi é l'Ex Orfanotrofio femminile di Roma, costruito dal Senatore Carlo Scotti nel 1933 e chiuso agli inizi degli anni 80. La struttura giace in uno stato di abbandono totale.

Marcigliana

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Crucitti P., Di Russo E., Tringali L. (con la collaborazione di Calonzi G., Calvi S., Gabrieli M., Pellecchia N., Rusconi P.) 2020. Catalogo della Collezione Vertebratologica “Benedetto Lanza” della Società Romana di Scienze Naturali (CVSRSN): Subphylum Vertebrata (Amphibia, Reptilia, Mammalia). SRSN Technical Paper, 2020: 1-50.
  • Paolo Macchiolo e Alessandro Serafini Sauli, La Flora della Riserva Naturale della Marcigliana, Roma, ARP - Testi e fotografie RomaNatura, 2007, ISBN 978-88-95213-01-9.
  • Società Romana di Scienze Naturali, linee di ricerca “Progetto BioLazio” e “Struttura di zoocenosi di aree protette dell’Italia Centrale”, settore “CAMPAGNA ROMANA”: 44 pubblicazioni (1999-2020): 1-4.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]