Ringer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ringer
Ringer 2011.png
Immagine dalla sigla della serie televisiva
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2011-2012
Formato serie TV
Genere drammatico, thriller
Stagioni 1
Episodi 22
Durata 40 min (episodio)
Lingua originale inglese
Rapporto 16:9
Crediti
Ideatore Eric Charmelo, Nicole Snyder
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore esecutivo Sarah Michelle Gellar, Peter Traugott e Pam Veasey
Casa di produzione Warner Brothers, CBS Television, Brillstein Entertainment Partners
Prima visione
Prima TV originale
Dal 13 settembre 2011
Al 17 aprile 2012
Rete televisiva The CW
Prima TV in italiano
Dal 27 maggio 2012
Al 22 luglio 2012
Rete televisiva Rai 2

Ringer è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2011 al 2012.

Lo show, prodotto e interpretato da Sarah Michelle Gellar, vede al centro delle vicende Bridget, una spogliarellista tossicodipendente che, testimone di un omicidio, si nasconde assumendo l'identità della ricca sorella gemella Siobhan, per scoprire che la sua apparente vita perfetta è tanto pericolosa quanto quella dalla quale cerca di fuggire.

La serie è stata trasmessa in prima visione negli Stati Uniti da The CW dal 13 settembre 2011.[1] Il 12 ottobre successivo, il canale ha poi ordinato una stagione completa della serie, di 22 episodi.[2] L'11 maggio 2012 il network ha annunciato la cancellazione della serie al termine della prima stagione.[3] In Italia la serie è stata trasmessa su Rai 2 dal 27 maggio al 22 luglio 2012,[4] dopo che la RAI ne aveva acquisito i diritti nel dicembre 2011.[5]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Bridget Kelly è una spogliarellista tossicodipendente. La donna viene messa sotto la protezione dell'agente dell'FBI Victor Machado dopo aver accettato di testimoniare contro il suo aguzzino, il malavitoso Bodaway Macawi, che ha commesso un omicidio. Temendo per la sua stessa vita, in quanto unica testimone, Bridget fugge a New York per ricongiungersi con la ricca sorella gemella Siobhan.

Poco dopo il suo arrivo a New York, Siobhan, che ha tenuto segreta l'esistenza di Bridget alla sua famiglia, si suicida gettandosi in mare. Bridget assume l'identità di sua sorella e cerca di integrarsi alla perfezione nella sua apparente vita perfetta, spacciandosi per Siobhan col marito Andrew, la figliastra Juliet, la migliore amica Gemma e il marito di quest'ultima, Henry, con il quale Siobhan aveva una relazione segreta. L'unica persona che sa di quanto sta capitando è Malcolm Ward, lo sponsor di Bridget. Quest'ultima, che credeva di poter essere al sicuro nella vita di sua sorella, scopre esattamente di trovarsi al punto di partenza, visto che qualcuno desidera ardentemente la morte di Siobhan.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 22 2011-2012 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) James Hibberd, CW's fall premiere dates revealed, here's when Sarah Michelle Gellar returns to TV, in insidetv.ew.com, 20 giugno 2011. URL consultato il 20 giugno 2011.
  2. ^ (EN) Robert Seidman, CW 2011-12 Primetime Schedule Announced - 'Nikita' Moves to Fridays, '90210' to Tuesdays, in tvbythenumbers.zap2it.com, 19 maggio 2011. URL consultato il 19 maggio 2011.
  3. ^ (EN) Michael Ausiello, The CW Cancels Ringer and Secret Circle, Renews Hart of Dixie For Season 2, in tvline.com, 12 maggio 2012. URL consultato il 12 maggio 2012.
  4. ^ Ringer, su Raidue il ritorno in tv di Sarah Michelle Gellar dopo Buffy, in tvblog.it, 27 maggio 2012. URL consultato il 27 maggio 2012.
  5. ^ Antonio Genna, Nuova intervista a Giorgio Buscaglia (Rai 2), in antoniogenna.com, 15 dicembre 2011. URL consultato il 27 maggio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione