Quaranta giorni di libertà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Quaranta giorni di libertà
PaeseItalia
Anno1974
Formatominiserie TV
Generestorico
Puntate3
Lingua originaleitaliano
Crediti
RegiaLeandro Castellani
SoggettoLuciano Codignola
SceneggiaturaLuciano Codignola
Interpreti e personaggi
FotografiaElio Bisignani
MontaggioLucio Mario Dani
MusicheGuido De Angelis, Maurizio De Angelis
CostumiMarina Maruccia
Casa di produzioneRai
Prima visione
Dal26 novembre 1974
Al10 dicembre 1974
Rete televisivaProgramma Nazionale

Quaranta giorni di libertà - Pagine di diario della Repubblica dell'Ossola è uno sceneggiato televisivo in 3 puntate, trasmesso per la prima volta dalla Rai nel 1974, scritto da Luciano Codignola e diretto da Leandro Castellani.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La miniserie racconta le vicende della Repubblica partigiana dell'Ossola, nel periodo settembre-ottobre 1944, durante la Seconda guerra mondiale.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Lo sceneggiato è stato girato in Val d'Ossola, negli stessi luoghi delle vicende storiche. Sceneggiatore e regista si sono avvalsi della collaborazione dei protagonisti, ringraziati anche nei titoli di coda[1].
Il 24 novembre 1974 è stato proiettato in anteprima a Domodossola[2].

Tema musicale[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora e il brano dei titoli, Verde, sono di Guido e Maurizio De Angelis. La canzone Quaranta giorni di libertà, di Giorgio Bertero e Gianni Guarnieri[3], è interpretata da Anna Identici (Ariston, AR/0650, 7", 1974).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hanno recitato con l'aiuto dei veri protagonisti, Radiocorriere TV, 1974, n. 47, p. 50
  2. ^ Anna Identici, su iltafano.typepad.com.
  3. ^ [1] segnalazione di Leandro Castellani al sito "Canzoni contro la guerra" in data 3 giugno 2010

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Un modo diverso di vedere la resistenza, Radiocorriere TV, 1974, n. 47, p. 48

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]