Maurizio De Angelis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Maurizio De Angelis
Oliver onions.jpg
Maurizio De Angelis con il fratello Guido nel 2007
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica leggera
Pop
Strumentovoce, chitarra
GruppiOliver Onions

Maurizio De Angelis (Rocca di Papa, 22 febbraio 1947) è un cantautore, compositore e arrangiatore italiano.

Con il fratello Guido De Angelis ha creato il duo degli Oliver Onions, e hanno composto insieme molte colonne sonore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi in composizione e armonia, forma con il fratello il gruppo dei Black Stones, che diventa in seguito G & M; nello stesso periodo incomincia l'attività di session man per l'RCA Italiana; partecipa così alla realizzazione di molti dischi di artisti di questa casa discografica.

Uno dei dischi più importanti in cui suona è senza dubbio La vita, amico, è l'arte dell'incontro, realizzato nel 1969 da Sergio Endrigo, Vinícius de Moraes, dove ha l'occasione di suonare insieme con il grande chitarrista brasiliano Toquinho.

È coautore delle musiche delle fiction Il maresciallo Rocca e Il maresciallo Rocca e l'amico d'infanzia. Autore anche delle musiche della fiction Doc West, nl 2012 compone e canta la canzone My son che viene utilizzata come colonna sonora per la fiction Rai La vita che corre con Barbara De Rossi, Enzo Decaro, Flavio Parenti e Chiara Mastalli, prodotta dal fratello Guido. Autore della colonna sonora della fiction Rai Incantesimo e della canzone della sigla Questo incantesimo cantata da Alma Manera.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia con gli Oliver Onions[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia degli Oliver Onions.

Discografia solista[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio

Canzoni scritte per altri artisti[modifica | modifica wikitesto]

Dove non specificato diversamente, i due fratelli sono autori del testo e della musica

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN76499823 · ISNI (EN0000 0000 7827 5531 · SBN IT\ICCU\LO1V\326567 · LCCN (ENno98020435 · GND (DE134356101 · BNF (FRcb138930534 (data) · BNE (ESXX839363 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no98020435