Pont au Change

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pont au Change
VBRITTO-pont-au-change-paris-2008.jpg
Stato Francia Francia
Città Parigi
Attraversa Senna
Coordinate 48°51′23.9″N 2°20′48.11″E / 48.856639°N 2.346697°E48.856639; 2.346697Coordinate: 48°51′23.9″N 2°20′48.11″E / 48.856639°N 2.346697°E48.856639; 2.346697
Mappa di localizzazione: Parigi
Pont au Change
Tipo Ponte ad arco
Materiale Pietra
Costruzione 1858-1860
 

Il Pont au Change è un ponte di Parigi che attraversa la Senna. Unisce il I e il IV arrondissement. Esso collega l'île de la Cité dal Palazzo di Giustizia, la Conciergerie e il Tribunale del Commercio, alla riva destra all'altezza del Teatro dello Châtelet.

Il ponte sito sul suo prolungamento nella direzione sud, che collega il boulevard du Palais alla place Saint-Michel sulla riva sinistra della Senna è il Pont Saint-Michel.

Esso deve il suo nome al fatto che i cambiavalute (courtiers de change) a partire dal XIII secolo vi tenevano i loro banchi per il cambio delle monete.


Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il ponte del IX secolo[modifica | modifica wikitesto]

Il pont au Change sulla pianta di Truschet e Hoyau (1553).
Il pont au change coperto di abitazioni nel 1577

Il primo ponte che fu costruito in questo luogo nel IX secolo per attraversare il grande ramo della Senna, sotto il regno di Carlo il Calvo e si chiamava Grand-Pont, in opposizione allo Petit-Pont, che attraversa il ramo piccolo del fiume.

Dopo le piene degli anni 1196, 1206, 1280, che gli portarono via sei archi, esso fu distrutto da quella del dicembre del 1296. A seguito dell'esondazione della Senna del 1280, Gilles Corrozet scrisse :

(FR)

« L'an mil deux cens quatre vingts, la riuière de Seine fut si grande à Paris, qu'elle rompist la maistresse arche du Grand Pont, vne partie du Petit Pont & encloyt toute la ville, qu'on n'y Pouuiot entrer sans basteau »

(IT)

« Nell'anno mille e duecentoottanta, la corrente della Senna fu così forte da rompere l'arco principale del Grand Pont, una parte dello Petit Pont & inondò tutta la città, che non vi si poteva entrare che in barca »

(Gilles Corrozet, Les antiquités, histoires, chroniques et singularités de Paris, p. 226)

Esso fu sostituito da una altro Grand-Pont che divenne poi Pont-aux-changeurs, ricostruito di sbieco leggermente a monte e cui si accompagnò la costruzione di un secondo ponte un po' più a valle, il Pont aux Meuniers.

A quell'epoca i gioiellieri, gli orafi e i cambiavalute avevano installato le proprie botteghe così vicine le une alle altre che dal ponte non si riusciva a vedere la Senna.[1]

Il pont au Change perse 2 pilastri durante la piena del 1616.[2] Esso fu distrutto nella notte fra il 23 e il 24 ottobre 1621 per la propagazione dell'incendio dal troppo vicino pont Marchand.[3][4]

I due ponti furono sostituiti da un ponte provvisorio detto Pont de Bois, in attesa che il "pont au Change" fosse ricostruito con il denaro dei gioiellieri e orefici, dal 1639 al 1647.

Il ponte del 1647[modifica | modifica wikitesto]

Monumento del Pont-au-Change edificato verso il 1645 e distrutto nel 1794

Il ponte fu ricostruito dal 1639 al 1647 su progetti di Androuet du Cerceau[5] a spese dei loro occupanti: il nuovo ponte, in muratura, era costituito da sette archi ed era a quell'epoca il più largo della capitale (38,6 metri[2]).

In quell'occasione fu eretto un monumento alla gloria della famiglia reale di fronte alla sua estremità sulla riva destra. Riparato nel 1740, il monumento andò completamente distrutto durante la rivoluzione francese nel 1794.

Il ponte fu ancora gravemente danneggiato dalle inondazioni degli anni 1651, 1658, 1668.[2]

Le case sovrastanti furono infine rase al suolo nel 1786. Il pittore Hubert Robert ha illustrato la demolizione di queste case in numerosi quadri, due dei quali si trovano ora nel museo Carnavalet di Parigi.

Il ponte del 1860[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale Pont au Change è stato costruito tra il 1858 e il 1860, regnante Napoleone III, quindi riporta il suo monogramma imperiale. Durante i lavori fu installata una passerella provvisoria tra le due rive. Sullo stesso modello di questo nuovo ponte, fu ricostruito nel medesimo periodo il pont Saint-Michel, che attraversa la Senna nello stesso allineamento verso la riva sinistra.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Veduta d'insieme.

Galleria di fotografie del ponte[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Photos et historique du Pont au Change
  2. ^ a b c (FR) http://www.peniche.com/21ptauchange.htm
  3. ^ (FR) http://www.lerendezvousdumathurin.com/le-pont-au-change-vieille-sentinelle/
  4. ^ (FR) Cosmovisions
  5. ^ (FR) Jacques Hillairet, Dictionnaire historique des rues de Paris, T.1, p. 304

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Félix et Louis Lazare, Dictionnaire historique des rues et monuments de Paris en 1855 avec les plans des 48 quartiers, Maisonneuve & Larose, p. 796, ISBN 2-86877-184-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN244320733