Pervicchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pervicchio
(HR) Prvić
Otok prvic.jpg
Geografia fisica
Localizzazionemare Adriatico
Coordinate44°54′44″N 14°47′46″E / 44.912222°N 14.796111°E44.912222; 14.796111Coordinate: 44°54′44″N 14°47′46″E / 44.912222°N 14.796111°E44.912222; 14.796111
ArcipelagoIsole quarnerine
Superficie12,76 km²
Dimensioni7,9 × 2,58 km
Sviluppo costiero23,12 km
Altitudine massima356 m s.l.m.
Geografia politica
StatoCroazia Croazia
RegioneRegione litoraneo-montana
ComuneBescanuova
Demografia
Abitanti0[1] (2014)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Pervicchio
Pervicchio

[senza fonte]

voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Pervicchio[2][3][4] o Parvicchio[5] (in croato Prvić) è un'isola disabitata della Croazia nel canale della Morlacca, poco a sud dell'isola di Veglia.

Amministrativamente appartiene al comune di Bescanuova, nella regione litoraneo-montana[6].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Veduta di Pervicchio da Veglia

Pervicchio è bagnato dal canale della Morlacca a est e dal Quarnarolo a ovest, a nord lo stretto di Segna[7] o Porta di Segna[2] (Senjska vrata) lo separano da Veglia mentre a sud il canale di San Gregorio[8] (Grgurov kanal) lo separa da San Gregorio e dall'isola Calva.[9] Nel punto più ravvicinato dista 4,26 km[10] dalla terraferma. e poco più di 900 m[11] da Veglia.

Le estremità sono: punta della Guardia[12] (rt Stražica) a nord, punta Grossa[13] (Debeli rt) a ovest e punta Sillo[5] (rt Šilo) che è sia il punto più meridionale che il punto più orientale.[9]

Pervicchio è un'isola dalla forma allungata che si restringe nella parte sudorientale[9]. Orientato in direzione nordovest-sudest, misura 7,9 km[14] di lunghezza, da punta della Guardia a punta Sillo, e 2,58 km[15] di larghezza massima. Ha una superficie di 12,76 km²[6][16] e uno sviluppo costiero di 23,12 km[6][16].

L'isola è per la maggior parte un vasto altopiano roccioso con altezze che variano dai 250 m ai 300 m, e picchi di 320-350 m[9]. Le coste sono alte e scoscese con una serie di gole dalle pareti a strapiombo di 160-300 m lungo tutto il perimetro. Nella parte centro-orientale, raggiunge un'elevazione massima di 356 m s.l.m. (Šikovac)[9]. Altre alture degne di nota sono le scogliere Zakantun (354,4 m)[9] e Kur (349 m)[9], rispettivamente a sudest e nordovest di Šikovac, le colline Kudilja (339 m)[9] nella parte meridionale e Šupovica (308 m)[9] e Mražna (305,6 m)[9] nella parte occidentale.

Il faro di punta della Guardia

La zona occidentale è la più accessibile, vi si trovano alcune spiagge e numerosi camminamenti che permettono di raggiungere l'altopiano, e l'unico approdo sicuro è la baia Dubac[2] o Dubas[5] (uvala Dubac), a nord-ovest. Nella baia Gnivizza (uvala Njivica)[9] ci sono i resti di un piccolo insediamento risalente all'epoca dei conti Frangipane. L'unica zona accessibile nella parte orientale è invece la gola antestante la baia della Pećna (uvala Pećna)[9], in cui sfocia uno dei pochi torrenti dell'isola.
Le acque che circondano Pervicchio sono anch'esse ricche di scogliere e gole sommerse che raggiungono profondità di -70-90 m con una punta massima di -108 m poco a sud di punta Sillo[9].
Un faro si trova a punta della Guardia[9].

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima su Pervicchio è condizionato dalla frequente e spietata bora che qui spira per 203 giorni all'anno, 73 giorni dei quali (estate esclusa) con una forza di 11-12 sulla scala Beaufort dei venti, pari quindi a un fortunale-uragano.[17]

Flora e fauna[modifica | modifica wikitesto]

Riserva ornitologica speciale di Pervicchio
Posebni Rezervat - Ornitološki
Prvić
Tipo di areaRiserva speciale
Codice WDPA63669
Class. internaz.IV
StatoCroazia Croazia
RegioneRegione litoraneo-montana
ComuneBescanuova
Superficie a terra57,6 km²
Provvedimenti istitutivi1972
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Croazia
Riserva ornitologica speciale di Pervicchio
Riserva ornitologica speciale di Pervicchio
Riserva sottomarina di Pervicchio
Podmorje otoka Prvić
Tipo di areaSito di importanza comunitaria
Codice WDPA555578595
StatoCroazia Croazia
RegioneRegione litoraneo-montana
ComuneBescanuova
Superficie a terra6,82 km²
Provvedimenti istitutivi2013
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Croazia
Riserva sottomarina di Pervicchio
Riserva sottomarina di Pervicchio

L'intera isola, le acque circostanti e il canale di San Gregorio sono una riserva ornitologica speciale[17] dal 1972, mentre la sola area sommersa lungo le coste costituisce un sito di importanza comunitaria istituito nel 2013.
Pervicchio è un importante luogo di riproduzione per diverse specie di uccelli, tra le quali il grifone, l'aquila reale, il biancone, il falco pellegrino e il gufo reale.[17] Il grifone in particolare conta una popolazione (10-15 coppie)[17] seconda solo a quella presente sull'isola di Cherso. Altre specie che si fermano qui durante la migrazione sono la strolaga minore, la strolaga mezzana e alcune specie di anatre. Oltre alle pecore, portate qui a pascolare dalla vicina Veglia, e ai conigli, su Pervicchio si incontrano anche esemplari di rospo smeraldino, di algiroide magnifico e di lucertola adriatica nella sua sottospecie fiumana.[17]
La vegetazione dominante è costituita da specie erbacee e arbustive resistenti alla bora e alle alte concentrazioni di sale come Crithmum e Limonium[17], ma nelle zone più riparate si trovano anche pini neri, querce e fichi.[17] A causa del clima sono presenti specie alpine e sub-alpine quali la Sesleria tenuifolia, la Daphne alpina e la Crepis chondrilloides.[17] Sull'isola crescono anche specie endemiche del Quarnaro come la Campanula fenestrellata subsp. istriaca e la Asperula dalmatica, e specie endemiche locali come la Centaurea liburnica e l'Astragalus sp.[17]
L'ambiente sottomarino abbonda anch'esso di specie: nel canale di San Gregorio sono presenti 175 differenti specie di alghe, tra le quali l'endemico Fucus virsoides[17], mentre la zona a nordest è dominata dalla presenza di coralli e alghe calcaree.[17]

Isole adiacenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (HREN) Geografski i meteorološki podaci [Dati geografici e meteorologici] (PDF), in Statistički ljetopis 2005 [Annuario statistico 2005], Republika Hrvatska - Državni zavod za Statistiku [Repubblica di Croazia - Ufficio centrale di Statistica], 2005, pp. 42-56.
  2. ^ a b c Alberi, p. 323.
  3. ^ ilpiccolo.gelocal.it.
  4. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 525, ISBN 978-88-85339293.
  5. ^ a b c d e Carta di cabottaggio del mare Adriatico, foglio V, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato il 17 febbraio 2017.
  6. ^ a b c d (HR) Državni program [Programma Nazionale] (a cura di), Pregled, položaj i raspored malih, povremeno nastanjenih i nenastanjenih otoka i otočića [Analisi, posizione e schema di isolotti e piccole isole, periodicamente abitati e disabitati] (PDF), su razvoj.gov.hr, 2012, p. 6. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  7. ^ Cfr. "bocca o stretto di Segna" in Marieni, p. 126.
  8. ^ Vadori, p. 438.
  9. ^ a b c d e f g h i j k l m n (HR) Mappa topografica della Croazia, su preglednik.arkod.hr. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  10. ^ Distanza calcolata su Wikimapia.
  11. ^ Distanza calcolata su Wikimapia.
  12. ^ Vadori, p. 548.
  13. ^ Vadori, p. 419.
  14. ^ Lunghezza di Pervicchio su Wikimapia.
  15. ^ Larghezza di Pervicchio su Wikimapia.
  16. ^ a b Duplančić, p. 12.
  17. ^ a b c d e f g h i j k (HR) Zaštićeni dijelovi prirode i Natura 2000 u Županiji - Otok Prvić [Aree naturali protette e Natura 2000 nella Regione - Pervicchio], su ju-priroda.hr. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  18. ^ Cfr. "scoglio Brasugnin" in Marieni, p. 126.
  19. ^ Mappa degli scogli Brasugnin.
  20. ^ Luigi Vittorio Bertarelli, Venezia Giulia e Dalmazia, 3ª ed., 1934, Milano, Touring Club Italiano, p. 235. URL consultato il 18/12/2016.
  21. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 443, ISBN 978-88-85339293.
  22. ^ Mappa degli scogli Gnivizza.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]