Pervicchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pervicchio
(HR) Prvić
Otok prvic.jpg
Geografia fisica
Localizzazione mare Adriatico
Coordinate 44°54′44″N 14°47′46″E / 44.912222°N 14.796111°E44.912222; 14.796111Coordinate: 44°54′44″N 14°47′46″E / 44.912222°N 14.796111°E44.912222; 14.796111
Arcipelago Isole quarnerine
Superficie 12,76 km²
Dimensioni 7,9 × 2,58 km
Sviluppo costiero 23,12 km
Altitudine massima 356 m s.l.m.
Geografia politica
Stato Croazia Croazia
Regione Regione litoraneo-montana
Comune Bescanuova
Demografia
Abitanti 0[1] (2014)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Pervicchio
Pervicchio

[senza fonte]

voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Pervicchio[2][3][4] o Parvicchio[5] (in croato Prvić) è un'isola disabitata della Croazia nel canale della Morlacca, poco a sud dell'isola di Veglia.

Amministrativamente appartiene al comune di Bescanuova, nella regione litoraneo-montana[6].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Veduta di Pervicchio da Veglia

Pervicchio è bagnato dal canale della Morlacca a est e dal Quarnarolo a ovest, a nord lo stretto di Segna[7] o Porta di Segna[2] (Senjska vrata) lo separano da Veglia mentre a sud il canale di San Gregorio[8] (Grgurov kanal) lo separa da San Gregorio e dall'isola Calva.[9] Nel punto più ravvicinato dista 4,26 km[10] dalla terraferma. e poco più di 900 m[11] da Veglia.

Le estremità sono: punta della Guardia[12] (rt Stražica) a nord, punta Grossa[13] (Debeli rt) a ovest e punta Sillo[5] (rt Šilo) che è sia il punto più meridionale che il punto più orientale.[9]

Pervicchio è un'isola dalla forma allungata che si restringe nella parte sudorientale[9]. Orientato in direzione nordovest-sudest, misura 7,9 km[14] di lunghezza, da punta della Guardia a punta Sillo, e 2,58 km[15] di larghezza massima. Ha una superficie di 12,76 km²[6][16] e uno sviluppo costiero di 23,12 km[6][16].

L'isola è per la maggior parte un vasto altopiano roccioso con altezze che variano dai 250 m ai 300 m, e picchi di 320-350 m[9]. Le coste sono alte e scoscese con una serie di gole dalle pareti a strapiombo di 160-300 m lungo tutto il perimetro. Nella parte centro-orientale, raggiunge un'elevazione massima di 356 m s.l.m. (Šikovac)[9]. Altre alture degne di nota sono le scogliere Zakantun (354,4 m)[9] e Kur (349 m)[9], rispettivamente a sudest e nordovest di Šikovac, le colline Kudilja (339 m)[9] nella parte meridionale e Šupovica (308 m)[9] e Mražna (305,6 m)[9] nella parte occidentale.

Il faro di punta della Guardia

La zona occidentale è la più accessibile, vi si trovano alcune spiagge e numerosi camminamenti che permettono di raggiungere l'altopiano, e l'unico approdo sicuro è la baia Dubac[2] o Dubas[5] (uvala Dubac), a nord-ovest. Nella baia Gnivizza (uvala Njivica)[9] ci sono i resti di un piccolo insediamento risalente all'epoca dei conti Frangipane. L'unica zona accessibile nella parte orientale è invece la gola antestante la baia della Pećna (uvala Pećna)[9], in cui sfocia uno dei pochi torrenti dell'isola.
Le acque che circondano Pervicchio sono anch'esse ricche di scogliere e gole sommerse che raggiungono profondità di -70-90 m con una punta massima di -108 m poco a sud di punta Sillo[9].
Un faro si trova a punta della Guardia[9].

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima su Pervicchio è condizionato dalla frequente e spietata bora che qui spira per 203 giorni all'anno, 73 giorni dei quali (estate esclusa) con una forza di 11-12 sulla scala Beaufort dei venti, pari quindi a un fortunale-uragano.[17]

Flora e fauna[modifica | modifica wikitesto]

Riserva ornitologica speciale di Pervicchio
Posebni Rezervat - Ornitološki
Prvić
Tipo di area Riserva speciale
Codice WDPA 63669
Class. internaz. IV
Stato Croazia Croazia
Regione Regione litoraneo-montana
Comune Bescanuova
Superficie a terra 57,6 km²
Provvedimenti istitutivi 1972
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Croazia
Riserva ornitologica speciale di Pervicchio
Riserva ornitologica speciale di Pervicchio
Riserva sottomarina di Pervicchio
Podmorje otoka Prvić
Tipo di area Sito di importanza comunitaria
Codice WDPA 555578595
Stato Croazia Croazia
Regione Regione litoraneo-montana
Comune Bescanuova
Superficie a terra 6,82 km²
Provvedimenti istitutivi 2013
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Croazia
Riserva sottomarina di Pervicchio
Riserva sottomarina di Pervicchio

L'intera isola, le acque circostanti e il canale di San Gregorio sono una riserva ornitologica speciale[17] dal 1972, mentre la sola area sommersa lungo le coste costituisce un sito di importanza comunitaria istituito nel 2013.
Pervicchio è un importante luogo di riproduzione per diverse specie di uccelli, tra le quali il grifone, l'aquila reale, il biancone, il falco pellegrino e il gufo reale.[17] Il grifone in particolare conta una popolazione (10-15 coppie)[17] seconda solo a quella presente sull'isola di Cherso. Altre specie che si fermano qui durante la migrazione sono la strolaga minore, la strolaga mezzana e alcune specie di anatre. Oltre alle pecore, portate qui a pascolare dalla vicina Veglia, e ai conigli, su Pervicchio si incontrano anche esemplari di rospo smeraldino, di algiroide magnifico e di lucertola adriatica nella sua sottospecie fiumana.[17]
La vegetazione dominante è costituita da specie erbacee e arbustive resistenti alla bora e alle alte concentrazioni di sale come Crithmum e Limonium[17], ma nelle zone più riparate si trovano anche pini neri, querce e fichi.[17] A causa del clima sono presenti specie alpine e sub-alpine quali la Sesleria tenuifolia, la Daphne alpina e la Crepis chondrilloides.[17] Sull'isola crescono anche specie endemiche del Quarnaro come la Campanula fenestrellata subsp. istriaca e la Asperula dalmatica, e specie endemiche locali come la Centaurea liburnica e l'Astragalus sp.[17]
L'ambiente sottomarino abbonda anch'esso di specie: nel canale di San Gregorio sono presenti 175 differenti specie di alghe, tra le quali l'endemico Fucus virsoides[17], mentre la zona a nordest è dominata dalla presenza di coralli e alghe calcaree.[17]

Isole adiacenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (HREN) Geografski i meteorološki podaci [Dati geografici e meteorologici] (PDF), in Statistički ljetopis 2005 [Annuario statistico 2005], Republika Hrvatska - Državni zavod za Statistiku [Repubblica di Croazia - Ufficio centrale di Statistica], 2005, pp. 42-56.
  2. ^ a b c Alberi, p. 323.
  3. ^ ilpiccolo.gelocal.it.
  4. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 525, ISBN 978-88-85339293.
  5. ^ a b c d e Carta di cabottaggio del mare Adriatico, foglio V, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato il 17 febbraio 2017.
  6. ^ a b c d (HR) Državni program [Programma Nazionale] (a cura di), Pregled, položaj i raspored malih, povremeno nastanjenih i nenastanjenih otoka i otočića [Analisi, posizione e schema di isolotti e piccole isole, periodicamente abitati e disabitati] (PDF), razvoj.gov.hr, 2012, p. 6. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  7. ^ Cfr. "bocca o stretto di Segna" in Marieni, p. 126.
  8. ^ Vadori, p. 438.
  9. ^ a b c d e f g h i j k l m n (HR) Mappa topografica della Croazia, preglednik.arkod.hr. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  10. ^ Distanza calcolata su Wikimapia.
  11. ^ Distanza calcolata su Wikimapia.
  12. ^ Vadori, p. 548.
  13. ^ Vadori, p. 419.
  14. ^ Lunghezza di Pervicchio su Wikimapia.
  15. ^ Larghezza di Pervicchio su Wikimapia.
  16. ^ a b Duplančić, p. 12.
  17. ^ a b c d e f g h i j k (HR) Zaštićeni dijelovi prirode i Natura 2000 u Županiji - Otok Prvić [Aree naturali protette e Natura 2000 nella Regione - Pervicchio], ju-priroda.hr. URL consultato il 26 gennaio 2017.
  18. ^ Cfr. "scoglio Brasugnin" in Marieni, p. 126.
  19. ^ Mappa degli scogli Brasugnin.
  20. ^ Luigi Vittorio Bertarelli, Venezia Giulia e Dalmazia, 3ª ed., 1934, Milano, Touring Club Italiano, p. 235. URL consultato il 18/12/2016.
  21. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 443, ISBN 978-88-85339293.
  22. ^ Mappa degli scogli Gnivizza.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]