Daphne alpina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Daphne alpina
Daphne alpina 3.jpg
Daphne alpina
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Ordine Malvales
Famiglia Thymelaeaceae
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Myrtales
Famiglia Thymelaeaceae
Genere Daphne
Specie D. alpina
Nomenclatura binomiale
Daphne alpina
L.

Daphne alpina è una pianta cespugliosa appartenente alla famiglia delle Thymelaeaceae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome della famiglia proviene dal greco thymos (timo) e elaia (olivo) per la somiglianza dei caratteri delle foglie e dei frutti. Il nome del genere Daphne deriva dal greco (alloro).

Mito[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la mitologia greca la ninfa Dafne, avversa all'amore di Apollo, per sfuggire al Dio che la inseguiva, pregò il padre Peneo di aiutarla ed lui la trasformò nella pianta dell'alloro. Apollo, non potendo avere l'amore della fanciulla, fece dell'alloro una pianta sacra e se ne adornò il capo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Arbusto alto 20 –50 cm; rami contorti con corteccia fratturata trasversalmente e punteggiata di chiazze scure; foglie verdi-opache caduche, rivestite di corti peli soffici, di forma da ellittiche a allungate con la metà superiore allargata (spatolate), lunghe dai 20 ai 35 mm.; fiori, in numero di 2 - 6, raggruppati in fascetti apicali; perianzio con tubo di 4–9 mm. bianco verdastro e lacinie bianco latte, triangolari acuminate.

Tutte le specie del genere Daphne sono variamente velenose.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Pianta poco comune, fiorisce da giugno a luglio su rupi, pascoli, arbusteti da 1400 a 2300 m.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Galetti, Abruzzo in fiore, Edizioni Menabò - Cooperativa Majambiente, 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica